Autore:
Paolo Sardi

A VOLTE RITORNANO Un passo alla volta, la rediviva Benelli sta cercando di mettere lo zampino in diversi segmenti mercato, nei quali è assente da un'eternità. Un esempio è quello delle moto leggere di cilindrata medio-bassa, nel quale, nella seconda metà del 2014, farà debuttare questa Benelli BN302, che sfila già all'Eicma 2013, con largo anticipo quindi sul lancio. La moto ha una linea piuttosto moderna, che non brilla forse per originalità ma che può piacere a un pubblico trasversale, giovane di età o anche solo di spirito, senza limitazioni di genere.

FRULLINO Da un punto di vista tecnico, la Benelli BN302 è sviluppata attorno a un telaio tubolare in acciaio che ospita un bicilindrico fronte marcia raffreddato a liquido, con distribuzione a quattro valvole per cilindro e cambio a sei marce. Stando ai dati dichiarati, questo motore non disdegna i regimi elevati, visto che eroga la potenza massima di 37 cv a ben 11.500 giri, mentre il picco di coppia è di 27 Nm a 9.000 giri, (forse un po' tantini).  Acompletare il quadro ciclistico ci sono una scenografica forcella a steli rovesciati da 41 mm e un mono posteriore regolabile nel precarico, mentre l'impianto frenante si compone di tre dischi, i due anteriori da 260 mm e quello posteriore da 240 mm. Le ruote sono entrambe da 17", gommate 120/70 e 160/60, ma i dati che più possono stare a cuore ai neofiti sono altri: la sella è a 795 mm da terra e il peso in ordine marcia è di 196 kg, due valori che rassicurano anche chi dà ancora del lei alla moto.


TAGS: benelli bn302 ecima 2013 Eicma 2013: tutte le novità