Autore:
Andrea Rapelli

SFILATINI E MOTOCICLETTE Vi ricordate la Brutus, specie di due ruote dal multiforme ingegno? Ebbene, il progetto è piaciuto così tanto a quelli della Caterham (sì, proprio quella della Seven e delle auto-sfilatino) che hanno deciso di buttarsi a capofitto nel mondo delle moto. Il primo prodotto? La Caterham Brutus 750, of course.

DISCENDENZE Come qualcuno di voi ricorderà, il progetto Brutus deriva dalla ciclopica mente di Alessandro Tartarini, figlio del fondatore dell'Italjet. L'idea è di fare il Suv delle moto: in effetti, la Caterham Brutus 750 si muove senza difficoltà sull'asfalto ma è stata progettata per divertire su sabbia, fango e perfino neve. Già, avete capito bene: basta montare pattino e cingoli e la Brutus, in meno di 4 ore, è pronta per risalire le Dolomiti.

BOLLENTI SPIRITI Se il monocilindrico da 750 cc, 50 cv e il cambio CVT non riescono certo catturare il centro dell'attenzione, è pur vero che la Caterham Brutus 750 si distingue per l'estrema polivalenza. Oltre alle superfici già citate, infatti, il simpatico veicolo può attrezzarsi con sidecar, gancio traino, verricello e perfino kit antincendio. Roba da matti!


TAGS: caterham brutus 750 eicma 2013 Eicma 2013: tutte le novità