Anteprima

Kawasaki KX250F e KX450F 2014


Avatar Redazionale , il 18/06/13

8 anni fa - Vogliono far vedere ai rivali i sorci.... verdi

La Kawasaki KX250F e KX450F 2014 vogliono far vedere alle rivali i sorci.... verdi. La quarto di litro ha molte novità, tra cui il launch control, mentre la sorella maggiore affina una formula già vincente.

Benvenuto nello Speciale EICMA 2013: TUTTE LE NOVITÀ, composto da 95 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario EICMA 2013: TUTTE LE NOVITÀ qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

I MIEI PRIMI 40 ANNI La gamma delle Kawasaki KX, le cross di Alashi, compie 40 anni e, con il model year 2014, si rinnova profondamente per non interrompere la lunga striscia di successi che ha segnato la sua carriera. All’interno della nuova collezione le novità più importanti riguardano la Kawasaki KX250F 2014, che porta come fiore all’occhiello il sistema Launch Control. Questo gingillo elettronico gestisce la birra del motore con il contagocce e sfrutta al massimo la motricità sui fondi a bassa aderenza, per lasciare al palo gli avversari in partenza.

LAVORO DI FINO E di potenza la Kawasaki KX250F 2014 ne promette molta, grazie alla presenza del doppio iniettore e di un condotto di alimentazione diretto. Tutto può essere gestito dal pilota in punta di dita, con un selettore che permette anche di selezionare tra tre diverse mappature in funzione soprattutto del tipo di fondo da affrontare: Soft, Normal e Hard. Per gli incontentabili c’è inoltre in opzione un'elettronica più evoluta, regolabile in modo finissimo e dotata anche di acquisizione dati.

VEDI ANCHE



MOLLEGGIATA Parlando di fondi, va sottolineata anche la presenza di una taratura ottimizzata per la forcella SFF (che ha in uno stelo la molla e nell’altro l’idraulica) e per il mono posteriore, che lavora con il classico schema Uni-Trak ma con leveraggi rivisti nella geometria per copiare meglio le asperità. Altri aggiornamenti a livello ciclistico riguardano nuove staffe di attacco del motore, mentre per quanto riguarda le sovrastrutture, minimaliste più che mai, la sella e il serbatoio hanno una linea meno inclinata che in passato.

FORMULA VINCENTE Quest’ultima impostazione è adottata anche dalla Kawasaki KX450F 2014, che non sfugge alla regola “squadra che vince non si cambia”: fresca del titolo AMA Supercross con Ryan Villopoto, si concede giusto qualche leggera miglioria, che non stravolge un pacchetto già molto competitivo. Anche qui sono chiaramente presenti il Launch Control e le tre mappe motore, mentre sul fronte sospensioni brilla la forcella PSF, Pneumatic Spring Fork, che vede l’aria compressa svolgere il lavoro delle mole tradizionali, con maggior efficacia e facilità di regolazione.


Pubblicato da Paolo Sardi, 18/06/2013
Gallery
Eicma 2013: tutte le novità
Logo MotorBox