Autore:
Alessandro Codognesi

BUONA LA PRIMA? SI CONTINUA Non è un segreto che, nella rincorsa al risparmio, le Case motociclistiche ma anche automobilistiche sfruttano una sola piattaforma per creare diversi prodotti, anche di destinazione differente. Anche Benelli è della partita e al Salone di Milano porta questa nuova Benelli BN 600 GT, una gran turismo basta sulla piattaforma della sorella naked R.

STESSA BASE Di fatto, la Benelli BN 600 GT sfrutta quindi la stessa identica base meccanica a cominciare dal motore. 4 cilindri in linea, raffreddamento a liquido, 600 cc e misure caratteristiche superquadre: 65 x 45,2 mm sono rispettivamente alesaggio e corsa. Un layout abbastanza standard, come lo sono anche i valori di potenza e coppia: 82 cavalli a 11.000 giri e 55 Nm a 8.000 giri. Anche sotto il capitolo ciclistica non ci  sono grosse novità: il telaio era e rimane scomponibile, con la parte anteriore a traliccio in acciaio, mentre quella posteriore è una fusione d’alluminio. Anche il forcellone è in alluminio, mentre forcella da 50 mm upside-down e mono regolabile in estensione e precarico completano il pacchetto ciclistico.

TO BE CONTINUED Si continua con l’impianto frenante, composto da due dischi anteriori da 320 mm e pinze radiali, e disco posteriore da 260 mm con pinza a due pistoncini. Dulcis in fundo, le ruote calzano classici pneumatici 120/70-17 davanti e 180/55-17 dietro. In totale, ora la Benelli BN 600 GT pesa 223 chili a secco. Da notare anche la notevole capacità del serbatoio, pensata per i lunghi viaggi: 27 litri. La GT sarà proposta in bianco o nero a partire dalla seconda metà del 2014 a un prezzo che sarà svelato a EICMA.


TAGS: benelli bn 600 gt Eicma 2013: tutte le novità