Autore:
Andrea Rapelli

BACK TO THE 80'S Il ritorno al passato è evidente. E passa da forme - e soprattutto colori - già conosciuti. La BMW R nineT Urban GS si spinge un bel po' in là e arriva a scomodare nientepopodimeno che il mito GS. Con quel bianco-blu-rosso che ha conquistato per ben quattro volte la Parigi-Dakar.

URBAN GS Certo oggi le mire della Urban GS sono diverse. Ma, come dimostrano i cerchi a raggi - di serie - e i pneumatici tassellati (optional) questa R nineT un po' speciale può provare a spingersi oltre. Ad andare decisamente più in là delle moto-aperitivo, da usare solo fra le mura cittadine. 

OPERAZIONE NOSTALGIA Bisogna ammettere che i designer di Monaco sono stati bravi: il mini cupolino bianco ricorda proprio quello della R 80 GS, così come il parafango a mò di becco. Essenziale, la R NineT Urban GS, nel suo lightwhite pastello - lo stesso dell'antenata - e nelle le sue due tonalità di blu, che campeggiano sul serbatoio. E la sella, rossa, è un altro evidente richiamo al passato, così come il telaio verniciato in nero e lo scarico, volutamente singolo.

ARIA/OLIO A spingere c'è sempre lui, il bicilindrico boxer aria/olio che muove anche la Scrambler: 1.170 cc, 110 cavalli, Euro 4. Della stessa pasta Scrambler anche la sospensione anteriore, con forcella tradizionale e soffietti sugli steli (da 43 mm di diametro) così come la ruota davanti, da 19" (da 17" dietro). Se l'ABS è ovviamente di serie, il controllo di trazione ASC si paga. 

 

 


TAGS: eicma 2016 novità bmw eicma 2016 bmw eicma 2016 bmw r ninet urban gs