Ritiro Verstappen, il sospetto della Red Bull
F1 2022

Horner sul ritiro di Verstappen: "Non penso che sia il motore"


Avatar di Luca Manacorda , il 10/04/22

1 mese fa - In Australia, secondo ritiro per Verstappen dopo il Bahrain

Chris Horner ritiene che a fermare Max Verstappen in Australia possa essere stato lo stesso problema del Bahrain
Benvenuto nello Speciale AUSTRALIANGP 2022, composto da 31 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario AUSTRALIANGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SITUAZIONE PREOCCUPANTE L'affidabilità sta diventando un problema serio in casa Red Bull, con il terzo ritiro in tre gare disputate nella stagione 2022. Dopo il doppio stop nel finale del GP Bahrain, in Australia è stato Max Verstappen a dover parcheggiare di nuovo la sua RB13 a bordo pista per un problema tecnico. Il campionato è ancora lunghissimo, ma l'olandese si trova già a dover recuperare un gap di 46 punti da Charles Leclerc, mentre nel Costruttori sono 49 i punti di differenza tra il Cavallino Rampante e la scuderia austriaca.

IL SOLITO SOSPETTO Dalle prime immagini, sembrava che a tradire Verstappen fosse stato il motore Honda, ma il team principal Chris Horner ha subito escluso questa possibilità: ''Non sappiamo ancora quale sia il problema, non penso che sia effettivamente legato al motore. Penso che potrebbe essere un problema di carburante, ma dobbiamo prima recuperare la macchina. Dobbiamo essere in grado di guardare cosa è successo esattamente. Fino a quando non riavremo la macchina, non abbiamo i dati e le informazioni. È piuttosto frustrante''. In Bahrain, era stato un problema alla pompa di benzina a fermare le due Red Bull e il sospetto è che all'Albert Park tutto sia nato ancora da questo componente, anche se sulla vettura di Verstappen si è registrato pure un principio di incendio.

LA SUPERIORITA' FERRARI Per la Red Bull già la vigilia della gara era stata movimentata. Nella notte erano state apportate modifiche al cambio, poi prima del via i meccanici avevano lavorato sull'anteriore. Horner ha però escluso correlazioni con il ritiro di Verstappen: ''Non credo sia correlato a questo, ma come detto è tutto prematuro fino a quando non riavremo la macchina. È difficile fare un'ipotesi, preferisco conoscere i fatti''. Oltre all'amarezza del ritiro, la Red Bull oggi deve ammettere la superiorità mostrata dalla Ferrari, con Verstappen che non è mai riuscito a tenere il ritmo della F1-75. Horner ha commentato: ''Come ha detto Max, oggi non avevamo il ritmo per correre con Charles. Erano in un campionato a parte, ma è frustrante non incassare quei punti''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 10/04/2022
Tags
AustralianGP 2022
Logo MotorBox