GP Sochi, Mazepin conferma: papà gli vuole comprare un team di F1
F1 2021

Sochi, Mazepin rilancia: papà Dmitry vuole comprare un team di F1


Avatar di Salvo Sardina , il 26/09/21

2 settimane fa - Il russo scatterà dalla miglior casella di sempre. Ma per il futuro le mire sono ben più ambiziose

Il giovane rookie scatterà dalla miglior posizione in griglia della carriera. Ma, per il futuro, le mire sono ben più ambiziose: il papà, facoltoso oligarca, vuole fargli un regalo...
Benvenuto nello Speciale RUSSIANGP 2021, composto da 31 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario RUSSIANGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

Anche se non esattamente per meriti sportivi, partirà proprio nel Gp di casa a Sochi dalla casella in griglia più in avanti di sempre. Il grande osservato del weekend, Nikita Mazepin, ha infatti strappato la possibilità di scattare dalla settima fila, grazie alle penalità per sostituzione di componenti meccaniche inflitte a Leclerc, Verstappen, Latifi, Bottas e Giovinazzi. Una quindicesima posizione che, per la prima volta in carriera, gli darà la possibilità di confrontarsi in un vero avvio da centro gruppo, nell’attesa che siano le prestazioni della macchina e non le sanzioni dei commissari ad avvicinarlo alla lotta del midfield. Appena riconfermato dalla Haas per il 2022 insieme al nemico pubblico numero 1 Mick Schumacher, il giovane rookie russo ha però mire ben più ambiziose. E ha confermato l’interesse di papà Dmitry ad acquisire un team della massima serie automobilistica…

F1 GP Russia 2021, Sochi: Nikita Mazepin (Haas F1 Team) F1 GP Russia 2021, Sochi: Nikita Mazepin (Haas F1 Team)

VEDI ANCHE



MI MANDA PAPÀ Il cognome non mente e non è certo un mistero che Nikita Mazepin sia figlio del facoltoso e controverso oligarca che guida la multinazionale del settore chimico Uralchem. La forza economica dell’azienda di famiglia è tale da, tanto per fare un esempio, aver imposto la colorazione bianca, rossa e blu tipica della bandiera russa per la livrea di una scuderia di Formula 1 statunitense. In una stagione in cui, peraltro, a causa delle sanzioni dell’agenzia antidoping per le pratiche illecite condotte direttamente dalla Federazione, è ufficialmente vietato esporre la bandiera russa. Le mire dei Mazepin però non si limitano certo alla carrozzeria del team fanalino di coda del mondiale. “Ho il mio posto in F1 – ha spiegato Nikita intervistato dal quotidiano tedesco Bildperché sono un pilota e perché la squadra mi vede come un asset da tutelare. La ragione della sponsorizzazione è che l’azienda vede la Formula 1 come un’opportunità per aprirsi a nuovi business. Io sono l’unico russo in griglia e ovviamente una compagnia del mio Paese investe più facilmente in un team che ha un connazionale in squadra”.

F1, Dmitry Mazepin a colloquio con il team principal della Mercedes, Toto Wolff F1, Dmitry Mazepin a colloquio con il team principal della Mercedes, Toto Wolff

DIMTRY ACQUISTA UN TEAM? Come detto, al di là della Haas, Dmitry Mazepin si sta anche muovendo per sondare la possibilità di acquisire un team in proprio. “Sarebbe un’opzione interessante – ha poi confermato il figlio ventiduenne – per lui. Fino a questo momento, mio padre è riuscito a trasformare in oro tutto quello su cui ha messo le mani, ma io devo dire di essere molto leale alla Haas. Quindi, credo che se comprasse una scuderia di Formula 1, sarebbe molto emozionante seguirli e vedere cosa riuscirebbero a ottenere, ma magari sarebbe ancora più bello batterli! Seguire mio padre in un’esperienza del genere? Certo, non potrei escluderlo a priori, visto che sono parte di un team che, al momento, è a un decimo dal penultimo posto in classifica costruttori. Però, come detto, sono molto leale alla Haas e vorrei avere successo con loro”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 26/09/2021
Tags
Gallery
RussianGP 2021
Logo MotorBox