Ora Mazepin nega tutto del celebre video: "Non erano le mie mani"
F1 2021

Mazepin cambia versione: "Non ho postato quel video e non erano le mie mani"


Avatar di Luca Manacorda , il 23/09/21

1 mese fa - Il russo è tornato sul video sessista che gli ha rovinato l'immagine

Il russo è tornato sul video sessista che gli ha rovinato l'immagine prima ancora di debuttare in F1

EPISODIO DISCUSSO Alla vigilia della gara di casa, il russo Nikita Mazepin è stato ospite di Beyond the Grid, il podcast ufficiale della F1. Un'occasione per tornare a discutere del celebre video sessista che ha macchiato l'immagine pubblica del pilota della Haas ancor prima del suo debutto nel Circus, anche se già in precedenza era indicato come un pilota scorretto in pista e favorito nell'avanzamento della carriera dall'abbondante denaro elargito dal ricco padre.

F1 2021: Nikita Mazepin e Mick Schumacher (Haas) F1 2021: Nikita Mazepin e Mick Schumacher (Haas)

LA SMENTITA Il video era stato pubblicato tra le storie del profilo Instagram di Mazepin e, successivamente, il russo si era scusato per il suo comportamento. Ora, però, la sua nuova versione dei fatti smentisce completamente quanto avvenuto in precedenza: ''Prima di tutto, voglio dire che non ho postato io quel video e che non sono state le mie mani a toccare la ragazza in quel modo''.

VEDI ANCHE



UN'OPPORTUNITA' Le reazioni negative al video, dove il pilota della Haas (o a questo punto qualcun altro se diamo retta alla sua smentita) palpeggia il seno di una ragazza, furono numerose. Mazepin ha sottolineato l'insegnamento derivante da quella esperienza: ''Mi aspettavo reazioni violente. Il video è arrivato otto giorni dopo il mio contratto con la Haas. È stata una giornata buia. Quando ci ripenso, la vedo come un'opportunità per continuare a imparare, come un'opportunità per diventare una persona migliore''.

CAMPANELLO D'ALLARME L'episodio è servito a Mazepin anche per capire quanto la vita di un pilota di F1 sia sotto ai riflettori, con tutte le conseguenze del caso: ''Non mi ero reso conto di questo, perché mi vedevo ancora come prima, molto ordinario. Poi ho capito che responsabilità ne deriva. È stato davvero un campanello d'allarme''. Di sicuro, quanto accaduto non ha reso più morbido il carattere del 22enne, protagonista in questa stagione di molti episodi discussi in pista, compresi diversi contatti pericolosi con il compagno di squadra Mick Schumacher.

CONFERMATO Nonostante gli incidenti, le polemiche e il rendimento nettamente inferiore all'altro pilota della Haas, Mazepin avrà a disposizione una seconda stagione per dimostrare il proprio valore. Il russo e Schumacher, infatti, sono stati ufficialmente confermati dalla squadra anche per il 2022. Una notizia che si dava ormai per certa e che lascia un solo sedile ancora libero, quello in Alfa Romeo attualmente occupato da Antonio Giovinazzi.


Pubblicato da Luca Manacorda, 23/09/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox