Sochi: mea culpa Hamilton, Wolff lo giustifica
F1 2021

Hamilton, che errori: "Sono deluso da me stesso"


Avatar di Luca Manacorda , il 25/09/21

3 settimane fa - Il britannico ha commesso un paio di errori gravi nella Q3

Il britannico ha commesso un paio di errori gravi nella Q3, perdendo una pole position che sembrava già sua
Benvenuto nello Speciale RUSSIANGP 2021, composto da 31 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario RUSSIANGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

OCCASIONE SPRECATA Nonostante l'insida dell'asfalto bagnato che andava via via asciugandosi, la prima fila tutta Mercedes nel GP Russia sembrava una formalità. Con Max Verstappen già fuori in considerazione della retrocessione in fondo alla griglia di partenza per sostituzione della power unit che lo attende domani, Lewis Hamilton e Valtteri Bottas avevano dimostrato fin dai primi minuti di poter agevolmente ottenere le migliori prestazioni, ma nei minuti finali della decisiva Q3 il team campione del mondo ha sprecato una grossa occasione. I due dovranno infatti partire dalla quarta e dalla settima posizione. Fattore determinante per il risultato il passaggio alle gomme slick avvenuto troppo tardi, complice anche un errore grave del britannico che rientrando in pitlane ha colpito il muretto esterno alla corsia d'ingresso.

ERRORE NON DA CAMPIONE Una leggerezza non abituale per il sette volte campione del mondo, che ha dovuto sostituire l'ala anteriore danneggiata nel contatto. Non solo, questo inconveniente ha fatto perdere tempo anche all'accorrente Bottas che ha dovuto attendere che si liberasse la piazzola dall'auto danneggiata del compagno di squadra prima di poter montare le slick. Davanti ai microfoni, Hamilton non ha nascosto le sue responsabilità per quanto accaduto: ''È stato solo un errore da parte mia. Alla fine sono incredibilmente deluso da me stesso. Fino ad allora ero davvero 'nella zona'. Sono davvero dispiaciuto per tutta la squadra, perché ovviamente non è quello che ti aspetti da un campione. Domani farò del mio meglio per cercare di rimediare''.

VEDI ANCHE



EVENTO RARO Riparata la vettura, Hamilton ha fatto in tempo a uscire con le slick per il suo ultimo tentativo ma, con un giro in meno a disposizione per scaldare al meglio le gomme, ha finito per girarsi in testacoda, colpendo leggermente con l'ala posteriore le barriere: ''Alla fine avevamo un grip molto scarso, è molto scivoloso quando non hai la giusta temperatura e stavo perdendo temperatura durante il giro. Andare due volte a muro... è molto raro per me''.

F1, GP Russia 2021: l'ala danneggiata da Lewis Hamilton F1, GP Russia 2021: l'ala danneggiata da Lewis Hamilton

TOTO ASSOLVE LEWIS Nonostante l'occasione sprecata di partire nelle migliori posizioni per ottenere una doppietta fondamentale in ottica mondiali Piloti e Costruttori, Toto Wolff ha assolto l'operato dei suoi uomini: ''Ci sono situazioni davvero sfortunate. Non è che abbiamo commesso un errore o che i piloti vi abbiano contribuito. Siamo stati i primi a uscire nella Q3, ecco perché eravamo in una sequenza in cui abbiamo abortito i due stint sulle intermedie per andare sulle slick. Abbiamo giocato sul sicuro e abbiamo finito il giro. Anche senza il bacio di Lewis sul muro, non avremmo fatto due giri lanciati con le slick. Se potessi tornare indietro, magari non uscirei per primo in pista. Sapere cosa sarebbe successo è come leggere la sfera di cristallo. Alla fine è stata sfortuna, ci è costato P1 e P2 e domani dobbiamo invertire la rotta. Queste cose a volte ti vanno contro''.

OBIETTIVO VITTORIA Nonostante gli errori, per la Mercedes domani resta la possibilità di ottenere un risultato importante. Wolff non ha nascosto le ambizioni del suo team: ''Non so se Lewis abbia danneggiato le sospensioni, il colpo non ha fatto differenza per dove eravamo in pista. Saremmo stati abbastanza veloci per la prima fila, ma non abbiamo avuto la possibilità di scaldare le gomme. Con Lewis in seconda fila, possiamo vincere. Questo deve essere l'obiettivo''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 25/09/2021
Tags
RussianGP 2021
Logo MotorBox