F1 2017, GP Monza e Italia, prove libere 2: Valtteri Bottas batte in volata Hamilton, ma le Ferrari sono vicine
F1 2017

F1 2017, GP Monza, prove libere 2: Valtteri Bottas batte in volata Hamilton, ma le Ferrari sono vicine


Avatar Redazionale , il 01/09/17

4 anni fa - F1 2017: il finlandese della Mercedes ha battuto il compagno di squadra per soli 56 millesimi

F1 2017: la Mercedes si è confermata la più veloce anche nelle seconde libere, stavolta però con Valtteri Bottas, autore del miglior tempo di giornata davanti a Hamilton

Benvenuto nello Speciale F1 2017 GP ITALIA, composto da 19 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario F1 2017 GP ITALIA qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SUPERIORITÀ TEUTONICA A dispetto delle previsioni che davano pioggia per questo pomeriggio, oggi il sole l'ha fatta da padrone e sull'Autodromo di Monza hanno brillato come nelle prime prove libere le due Frecce d'Argento. Le Mercedes si sono confermate ancora una volta le più veloci in pista, inseguite solamente dalle Ferrari a un decimo di distacco: tutte le altre, infatti, hanno accusato un gap di un secondo e oltre, a partire dalle due Red Bull, di nuovo in coda ai reparti corse di Brackley e di Maranello.

FINLANDIA BATTE INGHILTERRA Stavolta, però, il portabandiera Mercedes che ha centrato il miglior tempo di sessione (e dell'intera giornata) non è stato Lewis Hamilton... ma Valtteri Bottas. Il finlandese, infatti, è stato capace di firmare un ottimo 1'21''406, grazie al quale si è messo dietro per soli 56 millesimi il compagno di squadra britannico. Lewis, dal canto suo, oltre ad essere sceso in pista praticamente per ultimo, ha accusato anche un certo surriscaldamento ai freni posteriori nel finale di sessione su gomme Supersoft. Un problema che lo potrebbe influenzare nelle qualifiche di domani?

FERRARI IN RIMONTA Dietro alle Frecce d'Argento, l'unica squadra in grado di avvicinare la vetta della classifica dei tempi è stata la Scuderia Ferrari: dopo una mattinata portata a termine “in riserva” a causa di un settaggio della power unit conservativo, le SF70H hanno cambiato marcia nelle FP2 del pomeriggio, centrando rispettivamente il terzo e quarto tempo assoluti a un solo decimo dalle più competitive (almeno sulla carta) Mercedes. Almeno per quanto riguarda Sebastian Vettel, in grado di precedere come nelle prime libere il compagno di squadra Kimi Raikkonen che, invece, ha pagato un distacco di quasi quattro decimi. In ogni caso, le due Rosse stanno recuperando la loro competitività: domani ne vedremo delle belle!

VEDI ANCHE



RED BULL, NIENTE DI NUOVO Per quanto riguarda il terzo top team della stagione 2017, la Red Bull non è riuscita a migliorarsi nel secondo turno di libere del pomeriggio perchè i due titolari hanno pagato oltre un secondo di distacco dalla vetta. Anzi, la situazione è tornata esattamente a quella che tutti noi conosciamo: Max Verstappen, che ha confermato la mancanza di potenza in rettilineo della power unit che spinge la sua RB13, è stato capace di mettersi dietro Daniel Ricciardo. La monoposto di Milton Keynes, per sopperire a un motore che sembra ancora di molto inferiore a quelli di Mercedes e Ferrari, ha utilizzato un assetto molto scarico aerodinamicamente: sarà una soluzione che andrà bene anche in qualifica e, soprattutto, in gara?

McLAREN FA GIOCO DI SQUADRA Rispetto a ciò che è successo stamattina, nel pomeriggio il team migliore “degli altri” non è stata la Force India, attuale quarta forza mondiale... ma la McLaren! Il reparto corse di Woking, conscio di avere ancora a disposizione una power unit che non riesce in nessun modo ad esprimere il proprio potenziale, si è giocato nuovamente la carta delle “scie”: Stoffel Vandoorne e Fernando Alonso, infatti, si sono aiutati a vicenda anche in questa sessione di libere, con il belga capace di precedere lo spagnolo di soli 21 millesimi. Questa strategia ha permesso ad entrambi di stabilizzare il distacco dalla vetta intorno al secondo e mezzo, ma la paura che il propulsore giapponese possa lasciare a piedi i due titolari della MCL32 è sempre in agguato. Il perentorio “no power” di Alonso, infatti, è stato sentito per radio anche stavolta...

DENTRO E FUORI LA TOP TEN Hanno completato la top ten la migliore delle Force India di Esteban Ocon, nono, e la Williams di Felipe Massa. Il brasiliano ha impedito a Carlos Sainz Jr di accedere alla classifica dei primi dieci, anche se poi è stata la sua stessa STR12 a non concedergli quantomeno l'opportunità di continuare il programma di lavoro previsto dalla Scuderia Toro Rosso, visto che la sua vettura ha cominciato a fumare per la rottura della power unit Renault in prossimità della variante Ascari. Dodicesimo e tredicesimo posto per le due Renault di Nico Hulkenberg e di Jolyon Palmer: le monoposto francesi, dopo lo splendido sesto posto conquistato dal proprio pilota tedesco, hanno ancora molto lavoro da fare prima di tornare nelle posizioni che li competono, visto che il loro distacco dalla vetta è stato quasi di due secondi. Difficile giornata, infine, per Sergio Perez (14esimo), Lance Stroll (15esimo) e per i due titolari della HAAS, con Romain Grosjean e Kevin Magnussen rispettivamente in sedicesima e diciassettesima piazza.

CLASSIFICA DI GIORNATA Qua di seguito la classifica di giornata aggiornata al secondo turno di prove libere sull'Autodromo di Monza.

PILOTA TEAM TEMPO GAP
1. Valtteri Bottas Mercedes 1'21''406  
2. Lewis Hamilton Mercedes 1'21''462 +0.056
3. Sebastian Vettel Ferrari 1'21''546 +0.140
4. Kimi Raikkonen Ferrari 1'21''804 +0.398
5. Max Verstappen Red Bull Racing 1'22''409 +1.003
6. Daniel Ricciardo Red Bull Racing 1'22''752 +1.346
7. Stoffel Vandoorne McLaren-Honda 1'22''947 +1.541
8. Fernando Alonso McLaren-Honda 1'22''968 +1.562
9. Esteban Ocon Force India 1'22''977 +1.571
10. Felipe Massa Williams 1'22''985 +1.579
11. Carlos Sainz Jr Toro Rosso 1'23''150 +1.744
12. Nico Hulkenberg Renault 1'23''272 +1.866
13. Jolyon Palmer Renault 1'23''317 +1.911
14. Sergio Perez Force India 1'23''352 +1.946
15. Lance Stroll Williams  1'23''403 +1.997
16. Romain Grosjean HAAS 1'23''567 +2.161
17. Kevin Magnussen HAAS 1'23''650 +2.244
18. Daniil Kvyat Toro Rosso 1'24''253 +2.847
19. Marcus Ericsson Sauber 1'24''894 +3.488
20. Pascal Wehrlein Sauber 1'25''295 +3.889

Pubblicato da Giulio Scrinzi, 01/09/2017
Gallery
f1 2017 gp italia
Logo MotorBox