F1 2017, GP Monza e Italia, prove libere 1: Lewis Hamilton subito al comando, le Ferrari in punta di piedi
F1 2017

F1 2017, GP Monza, prove libere 1: Lewis Hamilton subito al comando, le Ferrari in punta di piedi


Avatar Redazionale , il 01/09/17

4 anni fa - F1 2017: il britannico della Mercedes ha firmato immediatamente un ottimo 1'21''537

F1 2017: in un primo turno segnato nel finale dalla pioggia, il britannico della Mercedes ha mostrato subito il potenziale della W08, mentre le Ferrari hanno preferito agire con cautela

Benvenuto nello Speciale F1 2017 GP ITALIA, composto da 19 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario F1 2017 GP ITALIA qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

AGGRESSIVITÀ SUBITO Se il buon giorno si vede dal mattino e se è la prima impressione quella che conta, allora la Mercedes ha fatto centro. Le due W08 EQ Power+, infatti, hanno già mostrato tutto il loro potenziale fin dalle prime libere del mattino sull'Autodromo di Monza, grazie a un Lewis Hamilton subito aggressivo che ha tutta l'intenzione di prepararsi al meglio per bissare domenica il successo di Spa-Francorchamps. Il britannico di Stevenage, infatti, ha firmato un sorprendente 1'21''537, a soli quattro decimi dalla pole position dello scorso anno e a mezzo secondo dal record ufficiale del circuito brianzolo, stabilito da Rubens Barrichello durante la stagione 2004.

DISTACCHI PESANTI Ciò che ha impressionato maggiormente, però, sono i distacchi che Hamilton è riuscito ad infliggere a tutti i suoi avversari. Primo tra tutti al suo compagno di squadra, un Valtteri Bottas che ha pagato un gap di 435 millesimi dalla vetta a parità di vettura e gomme. Le Mercedes, però, non si sono accontentate di monopolizzare la prima fila provvisoria della griglia di partenza, dal momento che tutto il resto della compagnia le ha seguite con oltre un secondo di margine da recuperare.

IN PUNTA DI PIEDI I primi che dovranno darsi da fare per farsi largo sulla strada che condurrà alla pole position sono le Ferrari: bisogna sottolineare che le due Rosse di Maranello hanno iniziato il weekend con la stessa power unit sfruttata fino in fondo a Spa-Francorchamps, adottando quindi una scelta che ha costretto a settare le SF70H su una mappatura, per ora, conservativa. La prima monoposto del Cavallino Rampante è stata quella di Sebastian Vettel, autore del terzo tempo (+1.115) con il quale è stato capace di precedere il compagno di squadra Kimi Raikkonen, staccato di soli 37 millesimi.

VEDI ANCHE



STIAMO ARRIVANDO Dietro di loro, ecco spuntare le due Red Bull, costantemente in scia alle Ferrari dalle quali hanno pagato un gap che oscilla tra i cinque centesimi e il decimo di secondo. Stavolta, però, Daniel Ricciardo è stato capace di precedere (anche se di soli 7 millesimi) il compagno di squadra Max Verstappen: una magra consolazione, perchè entrambi dovranno scontare diverse posizioni in griglia (venti per l'australiano e quindici per l'olandese) per la sostituzione di alcune parti della power unit Tag Heuer by Renault delle loro RB13.

COMPLETANO LA TOP TEN Settimo e ottavo tempo per le due Force India di Sergio Perez e di Esteban Ocon, che dopo il doppio contatto di Spa-Francorchamps hanno forse trovato un po' di pace per portare a casa un buon risultato per il proprio team. Nona posizione per la migliore delle McLaren di Stoffel Vandoorne: stavolta è stato il pilota belga a trarre vantaggio dal “gioco delle scie” sui lunghi rettilinei di Monza, grazie all'aiuto di un Fernando Alonso che dovrà scontare 35 posizioni in griglia per il ritorno alla vecchia specifica della power unit Honda. Decimo tempo, infine, per la Williams di Felipe Massa, staccato di oltre due secondi dalla vetta.

FORFAIT PER GIOVINAZZI Il primo turno di libere, inoltre, avrebbe dovuto essere l'occasione per rivedere in pista il nostro Antonio Giovinazzi, che tramite un accordo con la Ferrari (di cui è terzo pilota) è chiamato al volante della HAAS VF-17 per alcuni appuntamenti in questa stagione. Dal momento che nel pomeriggio, però, è prevista pioggia intensa, diversa dalle due gocce che hanno inumidito l'asfalto nelle FP1, il team americano ha preferito far girare il titolare Kevin Magnussen, in modo da non arrivare impreparati nella gara di domenica in caso di maltempo. Poco male, perchè la sessione di libere di Monza verrà recuperata dal pilota di Martina Franca nel prossimo round di Singapore.

CLASSIFICA DEI TEMPI Qua di seguito la classifica dei tempi aggiornata alla prima sessione di prove libere sull'Autodromo di Monza.

PILOTA TEAM TEMPO GAP
1. Lewis Hamilton Mercedes 1'21''537  
2. Valtteri Bottas Mercedes 1'21''972 +0.435
3. Sebastian Vettel Ferrari 1'22''652 +1.115
4. Kimi Raikkonen Ferrari 1'22''689 +1.152
5. Daniel Ricciardo Red Bull Racing 1'22''742 +1.205
6. Max Verstappen Red Bull Racing 1'22''749 +1.212
7. Sergio Perez Force India 1'23''317 +1.780
8. Esteban Ocon Force India 1'23''400 +1.863
9. Stoffel Vandoorne McLaren-Honda 1'23''465 +1.928
10. Felipe Massa Williams 1'23''561 +2.024
11. Carlos Sainz Jr Toro Rosso 1'23''680 +2.143
12. Kevin Magnussen HAAS 1'23''973 +2.436
13. Lance Stroll Williams 1'23''991 +2.454
14. Daniil Kvyat Toro Rosso 1'24''012 +2.475
15. Fernando Alonso McLaren-Honda 1'24''015 +2.478
16. Romain Grosjean HAAS 1'24''079 +2.542
17. Nico Hulkenberg Renault 1'24''542 +3.005
18. Jolyon Palmer Renault 1'25''166 +3.629
19. Pascal Wehrlein Sauber 1'25''223 +3.686
20. Marcus Ericsson Sauber 1'25''687 +4.150

Pubblicato da Giulio Scrinzi, 01/09/2017
Gallery
f1 2017 gp italia
Logo MotorBox