F1 GP Ungheria 2021: Ocon nel caos, Hamilton 3° e leader
LIVE F1 2021

F1 GP Ungheria 2021: Ocon trionfa nel caos, Hamilton torna leader del mondiale


Avatar di Salvo Sardina , il 01/08/21

1 mese fa - La cronaca minuto per minuto di MotorBox del Gran Premio d'Ungheria 2021

Strike sul bagnato al via con Bottas, Perez, Leclerc, Stroll e Norris KO. Hamilton e Verstappen nelle retrovie, vince Ocon su Lewis, che rimonta dal fondo e torna al top, e Sainz
Benvenuto nello Speciale HUNGARIANGP 2021, composto da 29 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario HUNGARIANGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!
Live

F1 GP UNGHERIA 2021: COSA È SUCCESSO? IL RIASSUNTO DELLA GARA

IL PODIO CHE NON TI ASPETTI Chi l'avrebbe mai detto, che sarebbe bastato solo un piccolo scroscio di pioggia al via, per regalarci uno degli ordini d'arrivo più pazzi di sempre? A trionfare nel Gp d'Ungheria, undicesima prova del mondiale 2021 di Formula 1, è infatti a sorpresa Esteban Ocon, fortunato nell'uscire illeso dal bowling di curva-1 e poi bravo, bravissimo, ad amministrare la sua Alpine per quasi 70 giri di gara, respingendo gli assalti dell'Aston Martin di Sebastian Vettel, secondo ma squalificato per infrazione tecnica a cinque ore dalla fine del Gp. Secondo gradino del podio per Lewis Hamilton, che approfitta della battuta d'arresto del suo principale antagonista per il titolo, Max Verstappen, solo nono, per riportarsi in testa alla classifica mondiale. Medaglia di bronzo per la Ferrari di Carlos Sainz. Ma facciamo un passo indietro per capire il risultato della corsa più pazza della stagione...

F1 GP Ungheria 2021, Budapest: Il patatrac al via con Bottas, Norris, Perez e Verstappen a contatto

CAOS AL VIA Metti un po' di pioggia, un pizzico di asfalto bagnato su cui nessuno, in tutto l'arco del fine settimana, ha avuto la possibilità di prendere le misure, aggiunci una bella curva a gomito al via e riscalda gli animi con un circuito dove il sorpasso, partenza a parte, è tutt'altro che banale. Mescola con cura e il pasticcio allo spegnimento dei semafori è pronto per essere servito. È infatti al via che si verifica il caos totale che spalanca le porte a Ocon: Valtteri Bottas parte male, arriva lungo, blocca le anteriori e travolge Lando Norris, il quale a sua volta carambola contro le due Red Bull di Max Verstappen e Sergio Perez. Alle sue spalle, è poi Lance Stroll a combinare il disastro: lungo in frenata, si butta sull'erba per evitare l'incidente, ma poi centra la Ferrari di Charles Leclerc e la McLaren di Daniel Ricciardo. Unica conseguenza possibile: la bandiera rossa per ripulire l'asfalto dai numerosi detriti, mentre intanto si ritirano Bottas, Perez, Stroll, Leclerc e Norris.

F1 GP Ungheria 2021, Budapest: Il patatrac al via, Bottas (Mercedes) carambola sulle Red Bull

LA RIPARTENZA Dopo più di 20 minuti in pit-lane, la pista viene ripulita dai pezzi di carbonio e la Direzione gara dà l'ok per ripartire. Nella prima casella in griglia ci torna il poleman Hamilton, praticamente l’unico a essere passato indenne da curva-1 senza fare lo slalom tra i rottami, mentre tutte le altre monoposto tornano ai box per passare su gomme slick, visto che nel frattempo la pista si è totalmente asciugata. Le immagini sono destinate a entrare nella storia dello sport, con il sette volte campione iridato unico pilota correttamente in griglia ad attendere lo spegnimento dei semafori mentre i colleghi sono tutti incolonnati in pit-lane: al via, Lewis guadagna qualcosa, ma è subito costretto a cambiare le gomme ritrovandosi improvvisamente in coda al gruppo. Al comando è dunque duello tra Ocon e Vettel, mentre al terzo posto ci si ritrova la Williams di Nicholas Latifi, che inevitabilmente fa da tappo al resto del gruppo consentendo la fuga dei primi due.

F1 GP Ungheria 2021, Budapest: Hamilton da solo in griglia di partenza mentre gli altri sono al pit

LA RIMONTA Mentre davanti ci si studia, Hamilton perde qualche giro per liberarsi delle auto più lente, anticipa la sosta per avere un po’ di strada libera fino a che, con asfalto sempre più asciutto e gommato, inizia a imporre il proprio ritmo. Nel frattempo, il rivale Verstappen fatica a centro classifica, sempre in lotta con Ricciardo – entrambi reduci dal botto in curva-1 e con monoposto molto danneggiate – per portare a casa qualche punticino. In forte rimonta, sul finale Hamilton dà vita a un duello entusiasmante con Fernando Alonso, che resiste per qualche giro difendendo alla perfezione la quarta piazza dagli assalti del campione in carica, che deve comunque restare conservativo visto il vantaggio di punti sul rivale per il titolo. Sorpassato Alonso (solo grazie a un piccolo lungo di Fernando dopo alcuni giri di difese da manuale della guida in pista) è poi facile anche il sorpasso ai danni di Sainz per il terzo posto. Davanti, è invece ormai lotta a due tra Vettel e Ocon per la prima posizione, ma il francese si difende bene in entrambe le occasioni in cui l’ex Ferrari tenta timidamente l’assalto in staccata.

F1 GP Ungheria 2021, Budapest: Esteban Ocon (Alpine) si difende da Sebastian Vettel (Aston Martin)

GIORNATA DEI RECORD Per Esteban è il primo successo in F1, così come si tratta del primo storico trionfo della casa transalpina da quando, a inizio 2021, ha cambiato nome in Alpine. Se consideriamo invece i risultati del gruppo Renault, la Losanga torna al successo dopo l’ultima volta nel GP del Giappone 2008, quando era stato un certo Fernando Alonso - che oggi può prendersi i meriti di aver permesso a Ocon di accumulare il vantaggio necessario a difendere la vittoria, ostacolando la rimonta di Hamilton - a stappare lo champagne sul gradino più alto del podio del Fuji. Terzo posto per Sainz, seguito da Alonso, Gasly (autore del giro veloce), Tsunoda, Latifi, Russell, Verstappen e Raikkonen. Primi punti anche per i due piloti Williams che sorpassano in classifica gli alfieri di casa Alfa Romeo. A proposito di sorpassi, tra i piloti c’è anche quello al vertice tra Hamilton e Verstappen, con l’olandese scivolato a -8 dal campione in carica, in grado di ribaltare il tavolo iridato in sole due settimane.

F1 GP Ungheria 2021, Budapest: Esteban Ocon (Alpine F1 Team) passa sotto la bandiera a scacchi

RISULTATI E APPUNTAMENTI La F1 torna adesso si prende una meritata pausa estiva, prima di tornare in pista nel weekend del 29 agosto che darà il là al trittico di fine estate con i Gp del Belgio, Olanda e Italia (con Sprint Qualifying) in rapida successione. Qui potete trovare l’ordine d’arrivo e i risultati di tutto il fine settimana di Budapest mentre qui c’è la classifica piloti e costruttori di un mondiale fin qui bellissimo.

F1 GP Ungheria 2021, Budapest: Charles Leclerc (Scuderia Ferrari)

IL GP D'UNGHERIA 2021 IN BREVE

GRAN PREMIO D'UNGHERIA 2021: LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

GP d'Ungheria 2021 terminato. Rivivilo con la cronaca minuto per minuto di MotorBox.

17.20 - Finisce qui la nostra lunga diretta di oggi: vi ringraziamo per averci seguito, cari lettori di MotorBox, e vi diamo appuntamento a più tardi, sulla nostra pagina Instagram @MotorBoxSport per il commento live di questa pazza domenica di Budapest. L'invito è comunque quello di restare ancora a lungo con noi perché sono in ancora tante news, commenti e analisi sull'ultimo Gp prima del summer break (noi comunque non andiamo in vacanza e vi teniamo compagnia ovviamente per tutta l'estate con tutte le news sul motorsport in vista del GP del Belgio del prossimo 29 agosto)! Ciao e buon proseguimento di domenica!

17.18 - Nota di merito anche per Sebastian Vettel, che si è presentato alle interviste con mascherina arcobaleno (ricordiamo che non c'è più l'obbligo durante le interviste di tenere la mascherina) giusto per lanciare un bel messaggio contro le politiche repressive del governo di Orban. Bella Seb:

17.15 - Questa la classifica finale del Gp d'Ungheria 2021:

17.13 - Dunque: prima vittoria della storia dell'Alpine, primo successo, se consideriamo anche Renault dal GP del Giappone 2008 (quando a vincere fu proprio Fernando Alonso). Primi punti in carriera anche per Latifi e Russell, che finalmente tornano in top-10 la piccola Williams (che sorpassa in classifica l'Alfa Romeo Racing).

17.11 - Procedura del parco chiuso totalmente stravolta: Hamilton ha parcheggiato ai box come da protocollo, mentre Ocon e Vettel hanno parcheggiato in pista. Il tedesco è fermo nel terzo settore e rientra a piedi, mentre il francese vincitore della gara ha fermato la sua Alpine quasi in curva-1. E ora corre come un ossesso verso la zona podio!

17.09 - Proprio nell'ultimo giro, miglior prestazione in gara per Pierre Gasly, che si era fermato nel passaggio precedente per montare le Soft. 1:18.394 per il francese dell'AlphaTauri, che dunque strappa il punticino addizionale a Lewis Hamilton. Che, adesso, si trova in testa alla classifica con 6 punti di vantaggio su Verstappen.

17.08 - Bandiera a scacchi! Finisce qui il Gran Premio d'Ungheria 2021, vinto a sorpresa da Esteban Ocon davanti a Sebastian Vettel e Lewis Hamilton!

17.06 - Ultimi metri per Ocon, con Hamilton che sta volando ed è già negli scarichi di Vettel. Clamoroso il ritmo di Lewis, che forse non vince proprio grazie alle difese di Fernando Alonso!

17.04 - Due giri alla fine: Hamilton a 5.3 da Vettel, con Sebastian troppo lontano da Ocon. 1.4 di gap per il francese verso la sua prima vittoria in F1.

17.02 - Lewis Hamilton! L'inglese esce benissimo da curva-13, apre il Drs e si va a prendere la terza posizione ai danni di Sainz! Bello il duello con Carlos, che resiste ruota a ruota quasi fino a curva-3!

17.00 - Piccolo errorino per Alonso, lungo di qualche centimetro in curva-1! Hamilton ne approfitta, usa il Drs e finalmente passa in curva-2! E adesso c'è Sainz nel mirino!

16.59 - Siamo nel corso del giro 64/70, con Ocon che mantiene un secondino di gap su Vettel. Poi Sainz, che ormai ha perso contatto con la coppia di testa. E, subito alle sue spalle, Hamilton e Alonso.

16.57 - Che duello pazzesco tra Hamilton e Alonso! Stavolta Hamilton aveva preso bene la scia e con l'aiuto del Drs era riuscito quasi a sorpassare Alonso all'esterno, ma poi Fernando è stato bravissimo, in fase di accelerazione a impedire a Lewis di incrociare le traiettorie. Poi ancora in curva-4... è un duello meraviglioso!

16.55 - Bel sorpasso in curva-2 per Max Verstappen! L'olandese è adesso decimo dopo aver scavalcato la McLaren di Ricciardo. Lewis in questo momento è a +2 in classifica, grazie agli 11 punti guadagnati fin qui.

16.53 - Alonso inizia a far fatica con le traiettorie difensive, ma per il momento Hamilton si deve ancora una volta accodare. L'inglese della Mercedes chiede più potenza via radio.

16.51 - Alonso chiaramente sta facendo un favore anche a Sainz, che sta assaporando giro dopo giro il suo secondo podio in Ferrari. Intanto Ocon, lì davanti, a 1.1 di vantaggio su un Vettel che probabilmente sta conservando le energie per gli assalti finali...

16.48 - Hamilton ci riprova ma Fernando ancora riesce a difendersi allargando la traiettoria. Lo spagnolo si sta difendendo in tutti i modi possibili per tenere dietro il britannico, che ovviamente non deve rischiare il contatto...

16.46 - Alonso un po' lungo in curva-1, si espone all'attacco di Hamilton: Lewis ci prova alla 2 e poi anche alla 4, ma Fernando allarga tantissimo le spalle e si tiene la quarta posizione! Ne approfitta ovviamente Sainz, che respira un po' ed è il pilota con le gomme più vecchie lì davanti.

16.44 - Intanto Verstappen è di nuovo in zona Drs su Ricciardo, anche lui con la monoposto danneggiata dal contatto in curva-1. Vedremo se Max riuscirà a portare a casa quantomeno un punticino che sarebbe importantissimo per la lotta mondiale.

16.43 - Alonso è alle spalle di Sainz e già si fa vedere negli specchietti per provare ad andare all'assalto del podio. Hamilton è già a 4 secondi dalla coppia di piloti spagnoli...

16.42 - La classifica dopo 50 giri. Ne mancano ancora 20 e può succedere davvero di tutto, con Hamilton che recupera rapidamente su Alonso e presto si accoderà al trenino per la vittoria...

16.40 - 1:18.715 per Lewis Hamilton, che guadagna in un solo giro 3.7 su Ocon! E Wolff via radio: ''Possiamo vincerla, Lewis!''. Che gara!

16.38 - Vettel ci prova in curva-1, anche approfittando della presenza di un'Alfa Romeo Racing doppiata! Seb allunga la staccata su Ocon, sfiora il tamponamento ma il francese resiste al comando!

16.36 - Rientra ai box Lewis Hamilton! Il britannico monta gomme Medium nuove e e rientra in pista in quinta piazza alle spalle di Alonso ma davanti a Yuki Tsunoda e Pierre Gasly. Arrivasse quinto, Lewis sarebbe leader del mondiale con due punti di gap su Verstappen. E c'è da scommettere che ci sarà anche il punto per il giro veloce.

16.34 - Attenzione perché, con pista libera, anche Fernando Alonso sta recuperando molto velocemente alle spalle di Hamilton. 4.3 tra Lewis e Fernando, più o meno lo stesso gap di Sainz da Vettel.

16.31 - Hamilton in questo momento continua a lamentarsi per le gomme posteriori. Il britannico potrebbe in effetti ancora fermarsi, ma poi se la dovrà vedere con Alonso per il quarto posto...

16.28 - Vettel arriva un po' lungo in curva-1 con l'anteriore destra bloccata. Intanto Verstappen si ferma per un nuovo treno di gomme Medium. Poco fa, eloquente il suo team radio: ''Limite della macchina? Non c'è alcun limite, è rotta!''.

16.27 - Visto che tutti si sono fermati almeno una volta, ecco il riepilogo della classifica al giro 40. Ne mancano ancora 30 al traguardo.

16.26 - Si ferma Alonso: dunque Ocon è di nuovo al comando, seguito da Vettel, Sainz e Hamilton, staccato dalla vetta di 8.1 secondi. Fernando rientra in pista in quinta posizione

16.24 - Sainz è a 6.4 da Vettel e Ocon: lo spagnolo sarà terzo, davanti a Hamilton, quando ci sarà il pit-stop di Fernando Alonso. E saranno proprio questi quattro piloti a giocarsi il successo.

16.23 - Gomme Hard per il tedesco, che fa un buon giro di rientro ma non riesce a sorpassare Ocon! Anche il francese ha cambiato le gomme riuscendo a mantenersi davanti. Al comando ci va adesso Fernando Alonso, unico a non essersi ancora fermato ai box.

16.22 - Si ferma Vettel che prova l'undercut su Esteban Ocon!

16.20 - Intanto Russell ha scavalcato Mick Schumacher in curva-3, in modo del tutto analogo a quanto fatto prima da Verstappen (ma senza sportellata). L'inglesino porta la Williams in nona posizione.

16.18 - Nel frattempo anche Sainz si è fermato per coprirsi dal possibile arrivo di Hamilton: lo spagnolo è rientrato in pista in quarta posizione, con 2 secondi di vantaggio da Lewis.

16.15 - Hamilton! In curva-1 l'attacco era pressoché impossibile e quindi Lewis ha scavalcato Tsunoda all'esterno in curva-4! Che bella manovra, rischiosa, del sette volte iridato. Coefficiente di difficoltà altissimo, ma è un sorpasso che potrebbe valere un mondiale!

16.14 - Tsunoda esce molto bene dall'ultima curva e Hamilton per il momento deve accodarsi. Tra l'altro, se dovesse chiudere in sesta posizione, il britannico andrebbe a pari punti con Verstappen, al momento ancora dodicesimo. Nel frattempo, lì davanti si è fermato Gasly, adesso ottavo.

16.12 - Lewis si avvicina molto nel corso del giro ma poi, sul rettilineo dei box, il motore di Tsunoda spinge forte, al punto da respingere l'assalto di Hamilton nonostante il Drs.

16.10 - Verstappen è in zona Drs su Ricciardo ma per il momento non c'è niente da fare per Max. Hamilton intanto è già all'attacco di Yuki Tsunoda: sarà a quel punto il primo pilota tra quelli che si sono già fermati ai box.

16.08 - Hamilton passa Latifi e si inserisce in settima posizione. Alle spalle del giapponese Tsunoda, che è il primo tra i piloti che hanno già effettuato la sosta ai box.

16.07 - La classifica dopo 25 giri di gara: Latifi non è più terzo perché si è già fermato per montare le Hard (finendo alle spalle di Tsunoda).

16.05 - Verstappen non riesce intanto a passare Ricciardo: l'olandese è dodicesimo, fuori dalla zona punti, e si lamenta per le grandi difficoltà nel guidare la sua Red Bull molto danneggiata.

16.03 - Giro 23/70: pit-stop per Tsunoda, proseguono tutti gli altri. Intanto Vettel va all'attacco di Ocon ma per il momento il francese resiste!

16.01 - Sainz viene richiamato ai box dal muretto ma lo spagnolo si oppone: ''No ragazzi, no! Dobbiamo essere pazienti, ho un buon passo''.

15.59 - Ovviamente Verstappen (e anche Ricciardo) marca a uomo Hamilton: pit-stop per l'olandese e per l'australiano, che rientrano in pista immediatamente alle spalle di Lewis!

15.58 - Hamilton rientra ai box per montare gomme dure e provare ad andare fino in fondo. Il britannico conta di poter girare molto bene su pista libera per guadagnare posizioni e scalare la classifica quando gli altri si fermeranno...

15.56 - Verstappen ha pista libera, avendo un paio di secondi di gap da Ricciardo. Per il momento Max gira più lento del pilota McLaren (anche lui coinvolto nel caos di curva-1).

15.54 - Quattro decimi tra Ocon e Vettel, che sono in lotta per la prima posizione. Latifi è intanto sempre terzo, a 12.2 dal leader.

15.52 - Hamilton e Gasly passano Schumacher. Si ferma anche l'Alfa Romeo per la penalità di Kimi, che rientra in pista quattordicesimo con gomme Hard nuove.

15.51 - Dieci secondi di penalità per Kimi Raikkonen, colpevole di Unsafe Release su Mazepin. Anche questo era assolutamente nelle attese. Intanto Hamilton è andato lungo in curva-5 perdendo per un attimo contatto da Gasly.

15.50 - Che fatica per Verstappen, che prima va larghissimo in curva-1, spinto da Mick Schumacher, e poi sportella il tedeschino in curva-3 per prendersi la decima posizione! Questo ci rende l'idea delle grandi difficoltà di Max nel girare con tempi competitivi.

15.48 - Hamilton adesso va all'attacco di Pierre Gasly per la dodicesima posizione. C'è anche da dire che uscire dalla traiettoria non è facilissimo, visto che la pista non ha molto grip considerando gli scrosci di pioggia che si sono abbattuti su Budapest da stamattina.

15.47 - Bel messaggio anche da parte di Russell: ''Se avete bisogno di sacrificare la mia gara per aiutare Latifi, fatelo pure. Priorità a Nicky!''

15.46 - Giro 11/70 con Ocon che prosegue al comando con 1.2 di gap su Vettel. I due hanno fatto il vuoto visto che in terza posizione resiste Latifi, che però gira molto molto piano ed è già a 9.5 dal leader. Poi Tsunoda, Sainz, Alonso, Russell, Raikkonne, Ricciardo, Schumacher, Verstappen, Gasly, Hamilton e Giovinazzi. Tutti a trenino, nella migliore tradizione dell'Hungaroring.

15.44 - Inizia la scalata dell'Everest per Lewis Hamilton: il britannico passa Antonio Giovinazzi in curva-1 anche grazie all'uso del DRS. 10 secondi di Stop&Go per l'italiano, colpevole di aver oltrepassato il limite velocità in corsia box.

15.43 - Altra situazione di cui non vi abbiamo parlato prima: Russell è uscito per primo dalla corsia dei box al via, ma doveva rispettare l'ordine di partenza. Per questo motivo, George ha fatto sfilare i colleghi nel primo giro rientrando in settima posizione.

15.41 - Hamilton si lamenta: ''Non riesco ad avvicinarmi a Giovinazzi''. E, in effetti, diciamo che per Max e Lewis questo non è esattamente il miglior circuito sul quale tentare una rimonta dal fondo del gruppo...

15.39 - Dunque: Hamilton è ultimo e ha già preso Giovinazzi, mentre Verstappen è undicesimo con 2.5 secondi di gap su Lewis. I tempi di Max non sono però buoni e l'olandese sembra più doversi difendere da Gasly che non attaccare Mick Schumacher.

15.38 - Si ritira Mazepin con un danno a causa del contatto in pit-lane con Kimi Raikkonen. Possibile unsafe release (secondo del weekend) per l'Alfa Romeo Racing?

15.35 - Sosta ai box per Hamilton al termine del primo giro: il britannico rientra in pista quattordicesimo e ultimo in classifica! Ocon è leader, seguito da Vettel, Latifi, Tsunoda, Sainz, Alonso, Russell, Raikkonen, Ricciardo e Mick Schumacher. Verstappen è già undicesimo!

15.34 - Si spengono le luci dei semafori e Hamilton è il primo e unico a partire dalla griglia. Caos totale perché Lewis ha le slick mentre tutti gli altri sono con le Medium nuove!

15.33 - Entrano tutti ai box per cambiare le gomme con il solo Lewis Hamilton al via dalla griglia di partenza! Assurdo!

15.32 - Via al giro di formazione con la pista che sembra già asciutta. Si partirà da fermi, ecco la griglia e la scelta gomme:

15.31 - 27 gradi la temperatura dell'aria, 35 quella dell'asfalto. Si scoprono le gomme di Hamilton, che sono ancora le Intermediate (nuove). Il britannico via radio però avvisa: ''Si asciugherà molto in fretta''.

15.29 - Intanto a Budapest fa anche capolino il sole, il che rende ancora più difficile la scelta delle gomme. Quello che non vi abbiamo detto è che Antonio Giovinazzi, alla fine del giro di formazione, è rientrato per montare le Medium ma è poi subito rientrato ai box per rimettere le Intermediate.

15.27 - Cinque minuti al nuovo via dalla pit-lane, con le auto incolonnate dietro alla Safety Car. Da capire se, come a Silverstone, poi i piloti si schiereranno in griglia per partire da fermi o se, come a Imola, sotto la pioggia, ci sarà una partenza dietro la vettura di sicurezza.

15.24 - Ecco le condizioni della monoposto di Verstappen, che ha il fondo un po' danneggiato sulla fiancata di destra. Se la sua RB16B sarà in buone condizioni, non è così folle pensare a un Max in grado di rimontare almeno fino alle spalle di Hamilton.

15.22 - Questa è invece la soggettiva di Lance Stroll, che ha tamponato così Leclerc in curva-1. Un errore davvero molto grave per il giovane canadese dell'Aston Martin.

15.21 - Abbiamo un dato ufficiale: 15.32 per la ripartenza della corsa. Intanto la McLaren ha comunicato a Michael Masi che la macchina numero 4, quella di Lando Norris, non sarà della partita.

15.18 - Comunicazione ufficiale della Direzione gara: si ripartirà approssimativamente tra 15 minuti.

15.15 - Questa la classifica dopo la bandiera rossa. I piloti ripartiranno in quest'ordine, da capire se da fermi o dietro la Safety Car.

15.12 - Lewis Hamilton è al comando, seguito da Esteban Ocon e Sebastian Vettel. Poi Sainz, salito dal quindicesimo al quarto posto. Seguono Tsunoda, Latifi, Alonso, Russell, Raikkonen e Schumacher!

15.10 - Dunque: le auto sono tutte rientrate in corsia, con i meccanici della Red Bull che adesso possono provare a riparare la macchina di Verstappen, intanto scivolato in tredicesima posizione. Leclerc è invece stato messo fuori gioco da Lance Stroll, che è arrivato lungo e si è buttato all'interno, sull'erba, colpendo prima Charles e poi anche Daniel Ricciardo!

15.07 - Bandiera rossa. Troppi detriti in pista e la Direzione gara decide di interrompere la corsa.

15.05 - Ritiro anche per Sergio Perez, finito fuori gara dopo il contatto in curva-1. Ripetiamo: Bottas è partito malissimo, ha sbagliato la staccata, ha preso Norris ed entrambi sono carambolati, complice la pista scivolosa, su Verstappen e Perez, assolutamente incolpevoli.

15.04 - Safety Car in pista! Abbiamo già tre ritirati: Lance Stroll, Charles Leclerc e Valtteri Bottas che è stato quello che, sbagliando la staccata ha poi travolto Norris e le due Red Bull di Verstappen e Perez!

15.03 - Si spengono le luci dei semafori e... Parte il Gran Premio d'Ungheria 2021! Strike in curva-1 con varie auto finite fuori in via di fuga! Solo Hamilton è passato illeso al via!

15.00 - Semaforo verde e si parte per il giro di formazione. Intanto via radio Stroll è avvisato dal suo ingegnere: ''Condizioni di pista umida nei primi 20 minuti, la condizione potrebbe anche peggiorare e poi avremo l'asciutto a fine gara''. Sarà un pomeriggio decisamente lungo!

14.58 - Tutti in pista con gomme Intermediate nuove. Per il momento infatti l'intensità della pioggia non sembra tale da rendere necessario l'utilizzo delle gomme da bagnato estremo. Di sicuro, questa pioggia, è un segnale positivo per Verstappen, che forse partiva già battuto con il caldo e l'asciutto...

14.55 - Ovviamente inutile parlare di strategie, vista la pioggia che fa saltare tutti i piani dei team. A breve conosceremo le gomme scelte al via dai piloti.

14.52 - E come sempre accade in questi casi, in griglia sono spuntati i tradizionali... gazebo per proteggere i piloti dalla pioggia che si sta abbattendo sul circuito di Budapest. Aspettiamoci una gara pazza!

14.50 - Prima notizia di questo inizio pomeriggio è legata alle condizioni meteo: dopo il gran caldo dei giorni scorsi, le temperature sono rimaste molto alte (27 gradi l'aria) ma c'è un vero e proprio temporale estivo che si sta abbattendo sull'Hungaroring! Pista bagnata, il che significa che si vanificano le strategie gomme viste ieri in Q2 e tutti i piloti saranno liberi di scegliere la mescola intermedia o full wet con cui partire...

14.45 - Buon pomeriggio a tutti voi, cari lettori di MotorBox! Finalmente ci siamo! Pronti per seguire e commentare live insieme a noi il Gp numero 11 di questa bellissima stagione? Tra 15 minuti il via del giro di formazione, poco dopo lo spegnimento dei semafori che vedrà due Mercedes partire davanti a due Red Bull.

12.50 - Buongiorno a tutti voi, cari lettori di MotorBox. Prima di iniziare la diretta vera e propria, vi diamo un'importante notizia in vista della partenza del Gp, in programma alle 15.00: la Honda ha rinvenuto qualche anomalia sui dati della power unit di Max Verstappen dopo le qualifiche di ieri e ha quindi deciso di sostituire l'unità. Per farlo, è stato chiesto il permesso alla Federazione che, per ragioni di affidabilità, ha concesso agli ingegneri giapponesi di effettuare un intervento in regime di parco chiuso: l'olandese, che passa così alla terza power unit della stagione, non pagherà nessuna penalizzazione e scatterà dunque dalla terza casella in griglia. Con un motore nuovo.

Gallery
HungarianGP 2021
Logo MotorBox