Rallentamento Hamilton: lui nega, Red Bull non lo critica
F1 2021

Hamilton rallenta, la Red Bull non se la prende: "È un suo diritto farlo"


Avatar di Luca Manacorda , il 31/07/21

1 mese fa - Episodio controverso nel finale delle qualifiche all'Hungaroring

Punti di vista differenti, ma nessuna critica aperta da parte della Red Bull sulla condotta di Lewis Hamilton in qualifica
Benvenuto nello Speciale HUNGARIANGP 2021, composto da 29 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario HUNGARIANGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

MELINA FINALE Nei minuti finali delle qualifiche del GP Ungheria, abbiamo assistito a un momento potenzialmente ad alta tensione tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Il pilota della Mercedes ha tenuto dietro il rivale per il titolo per tutto il giro di lancio che ha preceduto il loro ultimo tentativo cronometrato della Q3. La melina è stata tale che i due sono transitati sul traguardo poco prima della bandiera a scacchi, mentre Sergio Perez che li seguiva non è neppure riuscito a iniziare il suo giro. Dalle immagini televisive sembrava che Hamilton lo stesse facendo apposta, ma a discapito del britannico c'è da rilevare come poco più avanti di lui ci fosse il compagno di squadra Valtteri Bottas, anch'esso impegnato a crearsi un certo spazio dalla monoposto che lo precedeva prima di lanciarsi per il proprio tentativo.

L'OPINIONE RED BULL Dell'argomento si è ovviamente parlato a fine qualifiche, con punti di vista molto diversi ma senza eccessive polemiche. Fin dalle prime comunicazioni radio, la Red Bull ha definito ''un gioco strategico'' la condotta di Hamilton, come poi ribadito da Chris Horner ai microfoni delle tv: ''È stato un po' un gioco. Voglio dire, Lewis aveva già un bel giro in cassaforte. E poi ovviamente stava solo sostenendo i suoi interessi, cercando di non dare alle nostre auto un giro pulito. Ma è un suo diritto farlo, aveva la posizione in pista. Quindi non abbiamo un grosso problema con questo, vedremo domani''.

GIRO SPRECATO L'ultimo tentativo ha poi visto Hamilton non migliorare il tempo che gli è valso comunque la pole position, mentre Verstappen si è migliorato, ma senza riuscire a guadagnare posizioni. Secondo Horner, il sette volte iridato ha sacrificato la sua ultima prestazione in nome della strategia: ''Penso che probabilmente al suo posto ci concentreremmo di più sulla preparazione della gomma, perché potete vedere come il suo tempo sul giro non sia stato neanche lontanamente vicino a quello delle qualifiche. Ovviamente era più interessato a quello che stava succedendo dietro, ma fa parte del gioco''.

LA REPLICA DI LEWIS In conferenza stampa, Hamilton ha replicato seccamente alle ipotesi avanzate dai rivali: ''È così stupido pensarlo. Tutti andavano piano, non guardate gli altri? Tutti stavano facendo un giro lento. Pensate che avrei potuto essere più veloce ed essere più vicino a Valtteri? Non era diverso da qualsiasi altro giro, non stavo giocandomi nessuna tattica. Non ho bisogno di questo. So cosa sto facendo in macchina, sono abbastanza veloce''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 31/07/2021

Tags
HungarianGP 2021
Logo MotorBox