F1, Schumacher contro Aston Martin: "Squalifica giusta"
F1 2021

Schumacher contro l'Aston Martin: "Regole chiare, squalifica giusta"


Avatar di Salvo Sardina , il 05/08/21

1 mese fa - Ralf si scaglia contro la scelta del team di Vettel di appellarsi alla squalifica

Ralf si scaglia contro la scelta del team di Sebastian Vettel di presentare ricorso contro la sanzione di Budapest: la squalifica è corretta e c'è stato un vantaggio prestazionale
Benvenuto nello Speciale HUNGARIANGP 2021, composto da 29 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario HUNGARIANGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SQUALIFICA E RICORSO È praticamente il… giallo dell’estate, quello della squalifica di Sebastian Vettel al termine del Gran Premio d’Ungheria, chiuso al secondo posto alle spalle di Esteban Ocon. Il tedesco aveva parcheggiato la sua Aston Martin nel terzo settore del giro di rientro vista la poca benzina rimasta a bordo, ma la manovra non è stata sufficiente a evitare l’esclusione dall’ordine d’arrivo: nel dopogara, i commissari non sono stati infatti in grado di prelevare dal serbatoio il campione di 1 litro di carburante. E, a quel punto è stata inevitabile la squalifica, vista l’impossibilità di controllare la regolarità della benzina utilizzata. Il risultato del GP a Budapest è comunque ancora sub-judice, visto che il team principal Otmar Szafnauer ha presentato ricorso e che la AMR21 numero 5 è stata portata in Francia, in una struttura della Federazione Internazionale, per cercare di prelevare almeno altri 0.7 litri di carburante.

F1 GP Ungheria 2021, Budapest: Sebastian Vettel (Aston Martin Racing) dopo il traguardo F1 GP Ungheria 2021, Budapest: Sebastian Vettel (Aston Martin Racing) dopo il traguardo

VEDI ANCHE



LA TESI DIFENSIVA Una mossa, quella del team anglo-canadese, assolutamente lecita per provare a salvare lo splendido secondo posto ottenuto in pista da Seb considerando che, secondo i calcoli degli ingegneri di Silverstone, a bordo ci sarebbero ancora 1.44 litri di benzina. La tesi difensiva, ammesso che non si riesca a pompare la quantità mancante, è che i 300 milligrammi estratti siano sufficienti per analizzare la regolarità tecnica del carburante. E che, in ogni caso, non c’è stato alcun vantaggio prestazionale per Vettel. Una tesi che tuttavia non convince l’ex pilota tedesco Ralf Schumacher, particolarmente critico nei confronti della scelta Aston Martin di presentare ricorso alla squalifica.

F1 2021, Ralf Schumacher F1 2021, Ralf Schumacher

PARLA RALF Spesso non troppo morbido nei confronti di Vettel – il nipotino Mick, invece, è un grande amico del quattro volte iridato – il fratello di Michael ha espresso il proprio parere ai microfoni di Sky Germania: “Non so per quale motivo abbiano pianificato un appello. Le regole sono chiarissime, devi essere in grado di estrarre dalla macchina un campione di un litro di carburante. Se non ci riesci, allora sei squalificato! È ovviamente un errore da parte della squadra. Per come la vedo, c’è stato semplicemente un deficit di un paio di litri quando hanno rifornito. Ed è un quantitativo di benzina che avrebbero anche potuto risparmiare durante la gara”. Penalità troppo severa? Ralf Schumacher non è d’accordo: “Sanzione giusta! Già, soltanto per il peso in meno, una macchina può essere più veloce di tre o cinque centesimi al giro. Non è difficile fare i calcoli e capire quale sia il guadagno in una gara intera”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 05/08/2021

Tags
HungarianGP 2021
Logo MotorBox