Vettel, infrazione benzina: squalificato dal GP Ungheria
F1 2021

Vettel squalificato: ecco perché Seb ha perso il podio del GP Ungheria


Avatar di Salvo Sardina , il 02/08/21

1 mese fa - Il tedesco ha perso il secondo posto conquistato a Budapest

Il tedesco perde il podio conquistato a Budapest per un'infrazione legata alla benzina presente in macchina (e non per la maglietta arcobaleno indossata al via). La spiegazione
Benvenuto nello Speciale HUNGARIANGP 2021, composto da 29 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario HUNGARIANGP 2021 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SEB SQUALIFICATO È stato uno dei grandissimi protagonisti del caotico Gran Premio d’Ungheria 2021, terminato sul secondo gradino del podio. Sebastian Vettel ha però adesso perso questo risultato a causa di quanto accaduto dopo la bandiera a scacchi: il tedesco, ha infatti parcheggiato la sua Aston Martin AMR21 nella zona di curva-12, rientrando nel paddock a piedi per recarsi di corsa nella zona delle interviste. Una manovra che, pur non essendo consentita, solitamente porta a un warning o una reprimenda, purché sulla macchina ci sia la benzina sufficiente per eseguire i controlli di rito sulla regolarità del carburante utilizzato.

F1 GP Ungheria 2021, Hungaroring: il podio con Esteban Ocon (Alpine), Sebastian Vettel (Aston Martin) e Lewis Hamilton (Mercedes F1 GP Ungheria 2021, Hungaroring: il podio con Esteban Ocon (Alpine), Sebastian Vettel (Aston Martin) e Lewis Hamilton (Mercedes

VEDI ANCHE



PERCHÉ SEBASTIAN VETTEL È STATO SQUALIFICATO DAL GP UNGHERIA 2021?

E proprio questa è stata la grossa spada di Damocle sulla testa del quattro volte campione del mondo, alla fine squalificato ben dopo le 22 italiane, circa cinque ore dopo la bandiera a scacchi: da regolamento, è infatti previsto che i commissari debbano poter estrarre a fine gara almeno un litro di carburante per poterlo analizzare, mentre dalla macchina di Vettel sono stati estratti solo 0.3 litri di benzina. Un’infrazione piuttosto grave che si è capito subito che sarebbe stata penalizzata con la squalifica dall’ordine d’arrivo della corsa, con la Direzione gara della Fia che però ha dato la possibilità agli uomini dell'Aston Martin - che avevano dichiarato la presenza in macchina di 1.44 litri - di pompare fuori dal serbatoio la quantità di carburante necessaria per le analisi del caso. Non c’entra con la squalifica, invece, il fatto di aver parcheggiato l’auto in pista e non averla riportata in pit-lane, infrazione di procedura che porta di norma a una reprimenda o un warning. Dunque al secondo posto scala Lewis Hamilton, con la Ferrari di Carlos Sainz che agguanta il terzo gradino del podio. Un punticino in più (a fronte del +3 per l'avversario) anche per Max Verstappen, che sale dal decimo al nono posto, con Kimi Raikkonen che entra così in zona punti.

F1 GP Ungheria 2021, Budapest: Sebastian Vettel (Aston Martin Racing) indossa la maglia arcobaleno F1 GP Ungheria 2021, Budapest: Sebastian Vettel (Aston Martin Racing) indossa la maglia arcobaleno

IL CASO DELLA MAGLIETTA ARCOBALENO Nei minuti successivi alla bandiera a scacchi si era poi anche sparsa la voce che Vettel fosse a rischio squalifica per aver indossato la maglietta arcobaleno durante l’esecuzione dell’inno nazionale ungherese, in risposta alle leggi anti-LGBTQ+ volute dal governo di Viktor Orban. Anche in questo caso c’è stata una mera infrazione del protocollo che impone ai piloti di omaggiare il Paese ospitante senza magliette o simboli: a causa di questa infrazione Vettel è stato – insieme a Bottas, Sainz e Stroll, tutti “beccati” con ancora indosso la t-shirt #WeRaceAsOne – rimproverato con la prima reprimenda della stagione.

AGGIORNAMENTO 2 AGOSTO 2021: ASTON MARTIN SI APPELLA

L'Aston Martin ha deciso di appellarsi alla squalifica di Sebastian Vettel. Per questo motivo, il pilota tedesco è ancora ufficialmente inserito nell'ordine d'arrivo, che resta sub-judice fino alla sentenza conclusiva del collegio dei commissari, che arriverà prima del prossimo Gran Premio del Belgio 2021, in programma nel fine settimana del 29 agosto. Gli uomini del team inglese sono convinti di riuscire a estrarre la benzina necessaria per i controlli di rito sulla regolarità dei carburanti utilizzati sulla macchina di Vettel, ma a questo punto, dopo i vani tentativi di ieri, è oggettivamente molto complesso che la Direzione gara possa cambiare idea e restituire al tedesco il secondo posto.


Pubblicato da Salvo Sardina, 02/08/2021

Tags
Gallery
HungarianGP 2021
Logo MotorBox