Autore:
Luca Cereda

MILANO BENE Nata nel lontano 1926 all’ombra della Madunina, rifiorita nel 2006 più in periferia (Rho) grazie a capitali olandesi, la carrozzeria Touring ritorna protagonista al Salone di Ginevra 2015. E a tre anni di distanza dalla Disco Volante (premiata come miglior concept a Villa d’Este 2013) propone questa Berlinetta Lusso, reinterpretazione della Ferrari F12Berlinetta in chiave vintage. La firma, anche qui, è del designer belga Louis de Fabribeckers.

12 SFUMATURE DI METALLO Livrea azzurro Nioulargue, interni crema, la Touring Superleggera Berlinetta Lusso è realizzata con cura certosina – per un esemplare sono state necessarie 5.000 ore di lavoro – e plasmata, solo la carrozzeria, con pannelli di 12 differenti tipi di leghe di alluminio e fibra di carbonio. Soluzione – dice il carrozziere – che ha permesso alla Berlinetta Lusso di ridurre il peso (ora pari a 1.525 chili) e di aumentare la rigidità torsionale (+20%), nonostante misure più abbondanti rispetto alla F12Berlinetta: 469x208x130 cm.

COME CAMBIA Quanto allo stile, più classicheggiante, le differenze si notano soprattutto nella reinterpretazione della fiancata. Proporzioni e fanaleria, invece, rimangono intatte, così come originale è la meccanica, che vede sempre protagonista il V12 da 740 cv. Numeri stellari, quelli del V12 di Maranello, come pure il prezzo della Touring Superleggera Berlinetta Lusso, per la quale si comincia a ragionare da 276.000 euro in su: molto dipende dal grado di personalizzazione. 


TAGS: Salone di Ginevra 2015, tutte le novità