Autore:
Andrea Rapelli

ENDURINA Un Marchio nel Marchio, GS, che per la prima volta, ad Eicma 2016, finisce su una moto monocilindrica: la BMW G 310 GS. Un'endurina che vuole ingolosire i giovani e giovanissimi con il pallino dei viaggi. E portare in famiglia nuovi adepti.

RUOTA DA 19" Come? Con un look frastagliato e dinamico, che riprende quello della sorella maggiore. Ma la G 310 GS conta anche sulla ruota anteriore da 19", per affrontare minime divagazioni fuori dall'asfalto e su una posizione di guida che non dovrebbe affaticare. E nemmeno impensierire i neofiti (la sella è a 835 mm da terra).

MONOCILINDRICA Già, perché con il suo monocilindrico raffreddato a liquido da 313 cc e 34 cavalli a 9.500 giri e 28 Nm a quota 7.500, la baby GS è guidabile con patente A2. Per abbassare il baricentro della moto e mantenere le dimensioni compatte, i tecnici dell'Elica hanno inclinato il cilindro all'indietro e ruotato la testa di 180°. Il condotto di aspirazione è quindi montato davanti e quello di scarico dietro, verso la sella.

LEGGERA Rispetto alla G 310 R dalla quale deriva, la GS ha una forcella a steli rovesciati da 41 mm di diametro con un'escursione aumentata a 180 mm, 49 mm in più rispetto alla naked (40 in più dietro). L'interasse raggiunge i 1.420 mm, l'avancorsa si ferma a quota 98 mm. Prodotta a Bangalore, India, la G 310 GS si ferma grazie a due dischi, da 300 davanti e 240 mm dietro, con ABS di serie e pesa, in ordine di marcia, 169,5 kg.

 


TAGS: novità bmw gs eicma 2016 novità bmw eicma 2016 bmw eicma 2016 bmw g 310 gs