POLEMICA INFUOCATA Le polemiche sul motore Ferrari non accennano a placarsi. Dopo il Gran Premio degli Stati Uniti ad Austin, sono divampate in seguito alle dichiarazioni poco accorte di Max Verstappen, che aveva spiegato la mancanza di ritmo delle due rosse con il fatto che avessero smesso di barare. Oltre alle reazioni a mezzo stampa di team principal e piloti, queste frasi hanno costretto Mattia Binotto a recarsi nella Hospitality Red Bull per una visita non proprio di cortesia al collega Christian Horner.

DISCUSSIONE Presente alla discussione c'era il giornalista spagnolo Yhacbec Lòpez, di MotorLat.com, che ha riportato quanto accaduto: "Dopo la conclusione del GP, il paddock era molto trafficato. Abbiamo visto dei giornalisti inglesi parlare con Horner, ma la tensione era palpabile, lo si capiva bene. Ero nell'hospitality Red Bull quando ho visto Binotto. Il gruppo di giornalisti e Horner camminavano e Mattia li stava guardando con attenzione, più interessato del normale a quello che stava succedendo. Binotto li ha osservati per qualche secondo poi è tornato all'interno della sua Hospitality (Ferrari). Pochi minuti dopo è uscito, Horner era ancora con i giornalisti, quando Mattia è improvvisamente tornato verso l'hospitality Red Bull ed è andato a parlare con Horner che era in piedi davanti all'ingresso."

VOLTO ROSSO "Hanno subito iniziato a parlare in modo piuttosto schietto" - ha proseguito il giornalista - "Mattia è andato a cercare Christian in territorio nemico dimostrando grande personalità, parlando in modo fermo e deciso e lamentandosi, ho anche sentito la minaccia di un azione legale. Horner ha detto di aver semplicemente espresso la sua opinione e Mattia ha replicato in modo brusco. Il tono della discussione è salito, Binotto non era per nulla contento, alla fine ha annuito e poi abbandonato la discussione. Il momento di tensione aveva raggiunto il suo apice e il volto di Horner era... rosso!"

PER NULLA AMICHEVOLE A testimoniare la discussione c'era anche un altro giornalista, Gustavo H Motta, che su Twitter ha pubblicato diversi tweet corredati di foto. "Quando è terminata la riunione con i giornalisti, Binotto è andato a parlare con Horner e c'è stata una discussione per nulla amichevole. I due si sono parlati per qualche minuto, poi la discussione è terminata bruscamente e Mattia è tornato all'Hospitality Ferrari." Si legge in un paio dei suoi tweet. 

 


TAGS: ferrari formula 1 max verstappen austin Charles Leclerc mattia binotto f1 2019 Christian Horner Motore Ferrari GP USA 2019 USGP 2019