Anteprima:

Dong Feng Peugeot 408


Avatar Redazionale , il 04/02/10

11 anni fa - Per il Leone la migliore difesa è l'attacco e per il 2010 continua quindi l'offensiva sul mercato cinese forte anche di questa nuova berlina a tre volumi. Due i motori disponibili, entrambi a benzina.

Per il Leone la migliore difesa è l'attacco e per il 2010 continua quindi l'offensiva sul mercato cinese forte anche di questa nuova berlina a tre volumi. Due i motori disponibili, entrambi a benzina.

Benvenuto nello Speciale SPECIALE SALONE DI GINEVRA 2010, L'ELENCO AGGIORNATO, composto da 86 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SPECIALE SALONE DI GINEVRA 2010, L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

CAMBIO DI PROSPETTIVA Ormai non sono rimasti più in molti a considerare la Cina e i suoi costruttori una semplice minaccia, una sorta di Attila dopo il cui passaggio non si poserà più un filo elettrico nelle nostre industrie automobilistiche. Il mercato di Pechino è diventato rapidamente il più importante del mondo, con volumi in crescita costante e vertiginosa (per il 2010 è ancora atteso un + 15%). Rappresenta quindi più un'opportunità, un'occasione per stringere accordi, fare affari e vendere.

MODELLO ESPORTAZIONE I cinesi si stanno arricchendo, occidentalizzando, e la motorizzazione di massa è il loro futuro prossimo, se non già il loro presente. Molte sono le Case europee che si sono legate a produttori locali per sfruttare questo boom e tra loro c'è la Peugeot che, a braccetto con la Dong Feng, vende in Cina già oltre 400.000 auto e ora sta per lanciare un nuovo modello, la 408. Meglio fugare subito ogni dubbio che potrebbe essere insinuato dal nome. Questa macchina, che sarà venduta solo in Cina e in altri Stati fuori dall'Europa Occidentale, nulla non ha a che vedere con l'erede prossima ventura della 407: quella la vedremo più avanti. Il 4 dice comunque che la macchina è una media (lunga 468 cm, larga circa 182 cm e con un passo di 271 cm), lo 0 è una costante del marchio e l'8 svela l'appartenenza all'ultima generazione del Leone.

VEDI ANCHE



UNA FACCIA, UNA RAZZA La 408 con gli occhi a mandorla ha una classica sagoma a tre volumi, una formula che al di là della Grande Muraglia piace forse più degli involtini primavera e degli spaghetti di soia. Realizzata sulla base della piattaforma 2 del gruppo PSA, la macchina ha anche tutti gli stilemi delle ultime novità Peugeot. Non mancano dunque per esempio i fari appuntiti,i passaruota con il bordo piatto, la presa d'aria a mezzaluna e il Leone racchiuso in un motivo a U da cui parte poi una nervatura che segna tutto il cofano. Anche se il padiglione è altino (l'altezza sfiora i 153 cm), con la sua forma arcuata non penalizza l'aerodinamica, visto che si parla di un Cx nell'ordine di 0,30.

PRIMA CLASSE L'abitacolo sembra frutto di un copia e incolla con la 308 che circola anche sulle nostre strade, visti il mobiletto centrale che scende in obliquo e le tre bocchette che lo sovrastano. Il travaso di componenti dovrebbe fare la felicità degli automobilisti cinesi, garantendo standard qualitativi molto elevati. Anche l'equipaggiamento si annuncia di ottimo livello. Scorrendo la lista della dotazione di serie e degli optional si trova di che leccarsi i baffi, come il navigatore satellitare e i fari allo xeno.

SOLO A BENZINA Quanto ai motori, in Cina sono quelli a benzina ad andare per la maggiore e la gamma della 408 non delude le aspettative offrendo due alternative. La motorizzazione d'accesso è un 1.600 da 110 cv e 147 Nm di coppia, affiancato da un due litri da 147 cv e 200 Nm. Entrambi sono abbinati a un cambio manuale a cinque marce ma si potrà ordinare questa Dong Feng Peugeot anche con una trasmissione automatica ZF a quattro marce.


Pubblicato da Tommaso Crociera, 04/02/2010
Gallery
Speciale Salone di Ginevra 2010, l'elenco aggiornato
Logo MotorBox