Autore:
Luca Cereda
Pubblicato il 28/06/2010 ore 17:57

COLPO DI PETTINE Martedì 2 marzo, padiglione 5. Già fissati data e luogo dell'appuntamento con la nuova Mazda5, piatto forte sullo stand nipponico al prossimo salone di Ginevra. La Casa ha appena diffuso le prime foto e qualche anteprima sulla sua monovolume di seconda generazione. Stessa versatilità interna, look più sportivo stando alle prime impressioni (e indiscrezioni). Segni particolari: una pettinatura rockabilly sulle fiancate.

MOSSA Colpa del "flusso”, o del Nagare per dirla in giapponese (e con lo stesso linguaggio del marketing Mazda…). Dalle concept alle auto di serie, lo stile Nagare arriva a dare un po' di sex appeal alla "Cinque”, nota più che altro per suo pragmatismo, vedi le portiere posteriori scorrevoli e la configurazione Karakuri dei sette posti. Che restano comunque un punto di forza anche nel nuovo ramo dell'albero genealogico.   

SOFFICINO Il rinnovamento è totale, abbraccia frontale, fianchi e coda. Nuova la calandra, un sorrisone a forma di sofficino Findus che racchiude paraurti e griglia scuri. Nuovi anche i fari anteriori, rigorosamente a mandorla, tirati all'insù come prima ma più affusolati. Agli estremi più bassi, i due fendinebbia spuntano in mezzo a due bei baffetti da sparviero capovolti.

SULLA CRESTA DELL'ONDA Girato l'angolo, si cavalca la cresta dell'onda: un parafango alto e sinuoso che dà il la alle svasature Nagare sulle fiancate, spinte fino alla curva della coda. Questa, a prima vista, dà l'impressione di essere un po' più a cuneo di prima. Di sicuro abbandona i gruppi ottici posteriori verticali a favore una coppia di fari più sportivi, tirati all‘impossibile: da parte a parte, praticamente cominciano dal tappo della benzina per poi finire vicini alla targa. Va da sé che anche la sagoma del portellone è ridisegnata, nuova di zecca.

INTERNI All'interno arriva una strumentazione rivista sulla console centrale e un volante leggermente ritoccato. Per migliorare il comfort sono stati adottati schienali dei sedili anteriori più ampi e migliorata la silenziosità, mentre un nuovo schermo touch-screen (optional) è posizionato sopra il cruscotto.

STOP INTELLIGENTE Passando ai motori, certo l'arrivo del duemila benzina a iniezione diretta dotato di sistema i-STOP (veloce nel riavviare il motore agli stop con risparmio di carburante) in dote alla Mazda3, più parco e più pulito (-15% di emissioni di CO2) rispetto al predecessore. Sarà abbinato a un cambio a sei rapporti, così come il 1.8 benzina anch'esso previsto nella lineup. La nuova Mazda5 debutterà in Europa nel prossimo autunno.

LA NUOVA MAZDA5 IN PILLOLE

Esterni
-La griglia a cinque punte è più grande, il paraurti inferiore più scolpito e i nuovi fari anteriori più affusolati. Nuovi alloggiamenti anche per i fendinebbia, integrati nel paraurti.
-Fiancata basata sui motivi che si formano quando il vento soffia sull'acqua. Il montante posteriore non è visibile.
-Il nuovo design a flusso Nagare è stato adottato anche per i cerchi in lega (da 16 e 17 pollici), con razze ritorte. Richiama i motivi a flusso del profilo.
-Disponibili anche cerchi in acciaio da 15 pollici completi di copricerchi.
-I clienti possono scegliere fra 8 colori esterni.

Interni
-Nuovo design del cruscotto. Il quadro strumenti per il conducente ora è affusolato.
-Nuovo quadro strumenti a luce bianca.
-Sulla consolle centrale è sistemato uno schermo per le informazioni.
-La consolle centrale presenta una nuova forma priva di cornici e un nuovo design del quadro comandi.
-Cromati sono anche il pomello del cambio, le bocchette dell'aria condizionata e le maniglie delle porte. Le ghiere degli indicatori, il pannello del cambio, i rivestimenti delle porte e gli interruttori nel quadro centrale presentano una rifinitura argento opaco.
-Per i modelli equipaggiati con MZR 2.0 DISI i-stop, fra i due quadri strumenti si trova un nuovo indicatore di cambio marce.
-Nuovo bracciolo centrale per il passeggero anteriore e bracciolo per il pilota più ampio.
-Le bocchette dell'aria della nuova Mazda5 sono in posizione più elevata.
-Le forme dei nuovi montanti anteriori riducono la turbolenza dell'aria e la rumorosità del vento.
-Per ridurre la rumorosità da rotolamento il telaio intorno ai montanti su cui sono incernierate le porte è stato riempito con nuova schiuma isolante e inserito un ulteriore insonorizzante fra il rivestimento del soffitto e i pannelli del tetto. Questi e altri accorgimenti riducono la rumorosità del vento del 10%.
-Nella parte posteriore sono presenti sei portabicchieri, due portabottiglie ed un cassettino portaoggetti da 11 litri. Sono anche presenti due tavolini a scomparsa con portabicchieri dietro gli schienali dei sedili anteriori.

Misure
- Il nuovo modello è più lungo di 80 mm rispetto al modello attuale e arriva a 4.585 mm. Il passo è di 2.750 mm, la larghezza di 1.750 mm e l'altezza di 1.615 mm.
-Due le porte scorrevoli posteriori, ognuna con un predellino della larghezza di 130 mm a soli 439 mm dal suolo.
-Porte posteriori che si aprono su un vano di 686 mm di larghezza e 1.083 mm di altezza.
-Le porte posteriori possono essere a comando elettrico e possono essere aperte automaticamente a distanza o con un pulsante presente sul cruscotto.
-I sedili della 2ª fila sono reclinabili fino a 50º e possono scorrere fino a 270 mm.
-Il pianale, sollevato verso la parte posteriore, offre ampia visibilità a chi siede dietro.
-Adottati schienali dei sedili anteriori più ampi.
-La parte anteriore del cuscino del sedile centrale della 2ª fila è ora più spessa di 50 mm e lo schienale è stato esteso verso il basso di 50 mm.

Dotazioni
-Di serie sono compresi: specchietti laterali a comando elettrico, aria condizionata, sedile di guida regolabile in altezza, alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, chiusura centralizzata delle porte, sensori a contatto di sicurezza per le porte scorrevoli a comando elettrico, sei air-bag, ABS a quattro canali, distribuzione elettrica della forza frenante (EBD), servofreno, Emergency Stop Signal (ESS) controllo della trazione (TCS) e DSC.
Sono inoltre di serie una presa AUX, un nuovo impianto stereo a quattro altoparlanti.
-A seconda dell'allestimento sono disponibili sensori di parcheggio posteriori, sedili riscaldati, caricatore da 6 CD integrato nel cruscotto, impianto stereo FIX-EQ, funzionalità Bluetooth, impianto telefonico Bluetooth a riconoscimento vocale, comandi sul volante di guida, sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici e fari allo xeno.

Motorizzazioni
La gamma a benzina comprende il motore i-stop a risparmio di carburante. Il nuovo benzina MZR 2.0 DISI eroga 150 CV a 6.200 giri/min, 191 Nm a 4.500 giri/min, 194 km/h, 6,9 litri/100km (-13%), 158 g/km di CO2, (-15%).
-L'i-stop di Mazda utilizza un sistema di "combustione + assistenza del motorino di avviamento" per riavviare il motore piuttosto che soltanto il motorino elettrico di avviamento. Il riavviamento ha inizio entro appena 0,35 secondi, quasi due volte più velocemente rispetto ai sistemi convenzionali.
-Il sistema arresta il motore anche quando è attivata l'aria condizionata.
-Oltre al 2.0 benzina la nuova Mazda5 adotta anche una versione perfezionata del benzina MZR da 1,8 litri. Ora eroga 115 CV a 5.300 giri/min e 165 Nm a 4.000 giri/min con consumi di 7,2 litri ogni 100 km ed emissioni di CO2 di 168 g/km (-6,1%) conforme alle norme Euro V.


TAGS: nuova mazda 5 mazda 5 mazda 5 2010 nuova mazda 5 nagare salone di ginevra 2010. Tutte le auto in arrivo, l'elenco aggiornato Speciale Salone di Ginevra 2010, l'elenco aggiornato