Prossimamente:

Audi Q3


Avatar Redazionale , il 29/04/09

12 anni fa - Direttamente dal quartier generale Audi arriva la conferma dell'allargamento della famiglia. La Q3 coprirà la nicchia dei cross-over di taglia piccola e verrà costruita in Spagna. A partire dal 2011.

Direttamente dal quartier generale Audi arriva la conferma dell'allargamento della famiglia. La Q3 coprirà la nicchia dei cross-over di taglia piccola e verrà costruita in Spagna. A partire dal 2011.

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE AUTO IN ARRIVO, L'ELENCO AGGIORNATO , composto da 59 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE AUTO IN ARRIVO, L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

PICCOLA MA CALIENTE I tempi sono mediamente difficili, i grandi Suv non sono al massimo della popolarità e forse neppure troppo facili da vendere? Detto, fatto. Dopo la Q5, sorellina in tono minore (solo per le dimensioni) dell'esagerosa Q7 appena rinfrescata, arriva la conferma che anche l'attesa Q3 si farà e la famiglia Audi si allarga verso il basso. Con un colpo all'immagine e uno alle emissioni. E con pragmatismo tutto teutonico vedrà la luce nella penisola iberica, negli stabilimenti Seat di Martorell opportunamente ammodernati grazie ad investimenti per oltre 300 milioni di euro.

ALLEANZA Mossa strategica per il marchio, che entra nella promettente nicchia dei cross-over di taglia "europea", e un segnale di fiducia economica in un Paese, la Spagna, che più di altri è stato colpito dalla crisi dell'auto. La scelta di delocalizzazione non deve sorprendere, nella pianificazione di strategie intragruppo la scelta di uno stabilimento piuttosto che di un altro risponde a logiche industriali. Audi produce già in Germania, Belgio, Slovacchia, Ungheria, India e Cina. E la scelta "geopolitica" questa volta salva numerosi posti di lavoro diretti e indiretti nel cuore dell'Europa.

CONTENTI TUTTI Come dire, contenti tutti, i politici locali, i produttori e i fan delle auto anellute, che finalmente potranno trovare un modello di taglio fuoristradistico con costi ridotti di acquisto e gestione, oltre che di dimensioni contenute. Nella pipeline dei nuovi modelli Audi il debutto della Q3 è previsto nel 2011, subito dopo il lancio della piccola A1. La scelta di occupare un'ulteriore nicchia non fa una piega dal punto di vista strategico e non costituisce neppure una mossa particolarmente originale, oltre alle concorrenti già presenti anche BMW con la X1 e la Mini Cross-over e Mercedes (sembra con una GLK in scala ridotta) stanno preparando lo sbarco.

VEDI ANCHE



QUASI AUTO QUASI SUV Le linee estetiche del modello d'ingresso nel mondo Q dovrebbero prendere forma, quasi pantografandolo, dal concept Cross Coupè Quattro, riportato nelle immagini di questo servizio, presentato nel 2007 a Shangai. Non mancheranno gli elementi distintivi Audi, a cominciare dal single frame e dai brillantini a led. Come del resto le stimmate della famiglia Q: portamento alto e distinto, spalle larghe e cerchi enormi. Quello che cambierà rispetto alle sorelle sarà il taglio del tetto all'approssimarsi della coda, molto più svelto e sportivo. Quasi a dipingere un incrocio tra un Suv e una coupé come fatto da BMW con la X6 e… molto tempo prima da SsangYong con l'Actyon.

COMPROMESSO Scelta strategica anche in questo caso: la caratterizzazione in senso più sportivo eviterà lotte fratricide o parentali con la Q5 e la Tiguan ad esempio. Assicurando il buon vicinato con il resto della gamma pur con dimensioni intorno ai 4,3 metri di lunghezza. Mentre la scelta dello stabilimento di Martorell secondo i bene informati potrebbe essere anche la conferma dell'arrivo di un modello Seat con caratteristiche simili. Del resto la stessa Audi dichiara che la Q3 concilierà elementi tipici del Suv, come il posto guida rialzato e il comfort, con una dinamica di guida e performance sportive molto marcate.

NUMERI IMPORTANTI A regime Audi prevede di costruire (e vendere) circa 80.000 Q3 all'anno. Lecito aspettarsi numerose combinazioni, non solo a livello di allestimenti, optional e propulsori, con i benzina TSI e i diesel TDI pronti a giocare al downsizing con tanti cavalli con centimetri cubi e consumi ridotti. Ma alcune novità inaspettate potrebbero esserci anche alla voce trazione. Oltre a quella integrale come ci si aspetterebbe, potrebbero esserci anche delle versioni a sola trazione anteriore.

URBANCHIC
Scelta coerente con l'esigenza di allargare il più possibile lo spettro dei potenziali clienti e con il mood del mercato e della concorrenza. Case come Nissan, che con la Qashqai sono arrivate per prime facendo fortuna, hanno dimostrato che per i crossover non serve per forza puntare sul Dna fuoristradistico. Anzi. E tutto fa pensare che proposte come questa potranno ingolosire nuovi clienti ma anche convincere i patiti dei megaSuv alla ricerca di una maggiore accettazione sociale o che, semplicemente, devono far quadrare i conti. L'importante è avere il prezzo giusto e un look... urban-chic.

 


Pubblicato da Luca Pezzoni, 29/04/2009
Gallery
Tutte le auto in arrivo, l'elenco aggiornato
Logo MotorBox