Prova

Mazda 5 Diesel


Avatar di Mario Cornicchia , il 05/09/05

16 anni fa - Due livelli di potenza per il 2.0 turbodiesel

Dammi un Cinque, magari a gasolio. La monovolume compatta di Mazda si avvicina anche ai divora chilometri che preferiscono fare il pieno di gasolio. Due i livelli di potenza disponibili per il duemila turbodiesel, prezzi non da saldo ma a fronte di una dotazione completa.

COM'E' La dieselizzazione non tocca l'aspetto sportivo della Mazda 5, che mantiene la sua linea ben lontana dalle monovolume furgonate di qualche anno fa. Anche all'interno nulla cambia negli allestimenti e di serie anche sulle versioni a gasolio ci sono i 45 vani portaoggetti e il sistema Harakuri con i suoi 6 posti più uno. La sola differenza sta sotto il cofano e soltanto l'occhio esperto si accorge dal posto di guida che il motore è a gasolio. Come? La soluzione è qui sotto...

CONTO ALLA ROVESCIA

Dopo aver trovato posto nel vano motore della 6 recentemente rinnovata, il quattro cilindri a gasolio made in Mazda passa alla neonata 5. È un due litri common rail multifase Euro IV, con turbina a geometria variabile e filtro antiparticolato autorigenerante senza bisogno di manutenzione.

GEMELLI DIVERSI

Per l'occasione il motore MZR-CD si sdoppia e, oltre alla versione da 143 cavalli disponibile anche per la Mazda 6, è disponibile anche una più tranquilla versione da 110 cavalli. I valori di coppia sono interessanti, con rispettivamente 360 Nm e 310 Nm a 2000 giri. 187 e 179 km/h con lo 0-100 km/h coperto in 10,4 e 12,9 secondi. A differenza dei motori a benzina, i nuovi motori a gasolio si riconoscono per una leva del cambio a sei marce.

LA GAMMA

Ai due nuovi motori sono abbinati quattro allestimenti a macchia di leopardo, come per la versione a benzina. Quattro motori per quattro livelli di allestimento: base, Style, Active e Speed. Il prezzo base è fissato in 22.700 euro per una Mazda 5 2.0 Diesel base, duemila in più rispetto a una Mazda 5 1.8 16V entry-level: è dotata di serie di airbag frontali e laterali per i posti anteriori e a tendina per tutte e tre le file di sedili, Abs, cerchi in lega e fendinebbia. Con 1100 euro in più la Style aggiunge climatizzatore e radio con Cd e, con ulteriori 1000 euro, la Active offre climatizzatore automatico, vetri posteriori oscurati, trip computer e cruise control. 900 euro ancora per la Speed, con cerchi in lega da 17 pollici, sistemi di controllo per trazione e stabilità TRC e DSC, sensori per tergicristalli e fari e smart card, per non doversi più preoccupare di cercare le chiavi in tasca o nella borsa. Per il motore da 143 cavalli si parte da 26.000 euro con allestimento Active, fino ai 27.500 della Speed. Commercializzata da dicembre, ai primi 2000 che acquisteranno la 5, Mazda offre in regalo una DVD Station di Sony, lettore DVD con schermi per i posti posteriori.

COME VA

Se, con occhio esperto, vi siete accorti di trovarvi a bordo di una Mazda 5 a gasolio dal diagramma delle sei marce sulla leva del cambio, sappiate che avrete pochi indizi ulteriori. I nuovi motori a gasolio sono molto silenziosi e altrettanto ben isolati dall'abitacolo, sia in termini di vibrazioni trasmesse sui comandi, sia in termini di rumorosità. Difficile distinguere a orecchio la differenza con i motori a benzina, sia al minimo, sia in marcia.

EASY DRIVING

Le buone qualità del telaio della Mazda 5 rimangono pressoché invariate rispetto alle versioni a benzina, malgrado un poco di peso in più (circa 140kg) che grava in gran parte sulle ruote anteriori. La 5 si guida sempre bene, in ogni condizione, facile da indirizzare verso le traiettorie volute e con margini di sicurezza piuttosto elevati. Si guida veloce senza pensare troppo e senza troppo impegno, sempre ben consci però di ciò che si sta facendo. Facile indirizzare, recuperare soluzioni difficili e fermarsi per tempo, grazie a un buon impianto frenante, potente e facile da dosare. Anche il cambio a sei marce invita alla guida sportiva, con la leva corta e veloce nelle cambiate, senza difficoltà anche per i meno esperti.

110 o 143?

Il motore meno potente è adatto a chi prende la vita e, soprattutto la guida, senza troppa fretta. Gira sempre senza strappi, rotondo anche appena sopra i 1000 giri, ma è sempre piuttosto poco muscoloso in tutte le condizioni. Adatto alla guida al passeggio, va un poco messo alla frusta per effettuare sorpassi veloci. Più nervoso ma anche più disponibile a tutti i regimi, il motore con 143 cavalli riprende con energia dai bassi regimi e spinge senza sosta fino alla zona rossa del contagiri. Se con il motore da 110 cavalli ci si sente sempre un po' mortificati nella guida, con il 143 cavalli si ha la piacevole sensazione di avere a disposizione una buona riserva di potenza per affrontare sorpassi al volo e situazioni impreviste.
Pubblicato da M.A. Corniche, 05/09/2005
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox