Anteprima:

Renault Mégane Coupé-Cabriolet 2010


Avatar Redazionale , il 05/02/10

11 anni fa - Per quelli della Régie è il momento delle scoperte. Subito dopo la Wind, è ora la volta della Mégane Coupé-Cabriolet, che sarà a sua volta protagonista a Ginevra. Su strada arriverà invece nel corso della primavera.

Per quelli della Régie è il momento delle scoperte. Subito dopo la Wind, è ora la volta della Mégane Coupé-Cabriolet, che sarà a sua volta protagonista a Ginevra. Su strada arriverà invece nel corso della primavera.

Benvenuto nello Speciale SPECIALE SALONE DI GINEVRA 2010, L'ELENCO AGGIORNATO, composto da 86 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SPECIALE SALONE DI GINEVRA 2010, L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

CINQUINA! La Mégane fa cinquina, almeno a livello di carrozzerie. A completare una gamma già molto articolata arriva l'attesa versione Coupé Cabriolet, una formula che non smette di piacere per la sua grande versatilità e in cui alla Renault mostrano di credere molto. Non è un caso che al Salone di Ginevra, all'ombra del rombo transalpino, siano chiamate a sfilare ben due modelli inediti dotati di tetto a scomparsa: la tascabile Wind e, appunto, la Mégane C-C.

SOTTO VETRO Grazie al suo stile moderno e sportivo, il nuovo modello della Mégane si presta bene a calarsi nei panni della scoperta part-time. Il frontale ripropone pari pari le forme della variante a due volumi, con i fari allungati e le prese d'aria che fanno gioco di squadra per dare un'espressione truce al muso. A meritare però il massimo dell'attenzione è il resto della carrozzeria, che rappresenta in fondo la vera novità. Il principale attore protagonista è chiaramente il padiglione che ha una forma pulita e svelta. Così come già sul modello precedente, è realizzato con un pannello apribile di cristallo, qui da ben 0,47 mq e capace di regalare l'emozione di una guida en plein air in ogni condizione.

VEDI ANCHE



NIENTE SPIFFERI Rispetto al passato, il parabrezza è più corto e si estende meno sopra l'abitacolo. La Renault ci tiene comunque a rassicurare il pilota e i suoi compagni di viaggio. A tenere lontani vortici e spifferi dovrebbero pensare due frangivento, uno fisso, montato dietro i posti posteriori ed efficace fino a 90 km/h, l'altro amovibile e da piazzare come di norma dietro i sedili anteriori quando si viaggia in due. Ripiegare il tetto è un'operazione che richiede 21 secondi e il sacrificio di 206 litri del bagagliaio. Questa rinuncia si fa abbastanza a cuor leggero, visto che si parte da ben 417 litri in configurazione coupé e che anche i 211 litri residui permettono di stivare una quantità decentissima di bagagli. Tra l'altro il vano vanta una soglia ampia e bassa, che semplifica le operazioni di carico e scarico.

S'IRRIGIDISCE Quanto all'abitacolo, la plancia è esattamente la stessa della Mégane berlina, mentre diversi sono i pannelli portiera e i sedili, che hanno i bordi più profilati per trattenere meglio il busto e le gambe nel misto. D'altro canto la Mégane C-C promette grandi così sul fronte della guidabilità. All'anteriore ci sono sospensioni pseudo McPherson e una culla ausiliaria, mentre al posteriore c'è un assale flessibile. Geometrie a parte, basta un dato a dire tutto: con il ricambio generazionale la rigidità torsionale cresce dell'80%. Ok, il vecchio modello forse non era un fulmine di guerra in tal senso ma il salto compiuto è davvero epocale.

DOPPIA FRIZIONE Venendo ai motori, le alternative previste sono tre. A benzina c'è solo il 1.400 turbo TCe 130 cv, mentre i turbodiesel dCi sono due: un 1.5 da 110 cv e un 1.9 da 130 cv. A fare da denominatore comune ci sono il rispetto delle norme Euro 5 e un cambio manuale a sei marce. Il più piccolo dei diesel è però offerto anche con la nuova trasmissione robotizzata a doppia frizione Efficient Dual Clutch, sempre a sei marce. Per il momento non si sa invece ancora nulla in materia di prezzi e allestimenti. Le uniche indiscrezioni riguardano la presenza nella dotazione (di serie o a pagamento) di climatizzatore bizona, fari bixeno adattivi e navigatore Carminat Tom Tom.


Pubblicato da Tommaso Crociera, 05/02/2010
Gallery
Speciale Salone di Ginevra 2010, l'elenco aggiornato
Logo MotorBox