Autore:
Andrea Rapelli

SORRIDETE I puristi sorrideranno: in un mondo di elettriche, ibride e aggeggi con troppi pochi cavalli, l'arrivo della BMW Concept M4 GTS in quel di Pebble Beach, California, non può che rasserenare perfino gli animi più disfattisti riguardo al futuro dell'auto sportiva.

STORIA DI CORDOLI Anzi, da pista, precisano in BMW. Perché la M4 Concept GTS è una versione ancora più spinta della aitante M4 Coupé, che aveva già fatto il suo debutto, in veste di concept, proprio al celebre concorso d'eleganza americano del 2014. Come alcuni di voi sapranno, la Concept GTS porta avanti una tradizione iniziata nel 1988 con la M3 E30 Evolution e continuata, fino al 2010, proprio con la M3 E92 GTS.

UN PO' ACID Che sia una purosangue no compromise lo si capisce solo guardandola: oltre alla vistosa mensola posteriore e ai quattro scarichi che fanno minacciosamente capolino dal paraurti, la BMW M4 Concept GTS – per altro praticamente identica alla vettura che andrà in produzione – porta in dote anche cerchi bicolore con tocchi di Acid Orange e una livrea, in Frozen Dark Grey Metallic, che non lascia adito a dubbi. Senza dimenticare gruppi ottici posteriori OLED, per farsi vedere meglio.

TECNICA Ma la BMW M4 Concept GTS è anche un tripudio di tecnologia. Soprattutto in chiave prestazionale, si capisce. E allora, ecco l'iniezione d'acqua nel collettore d'aspirazione del sei cilindri in linea. L'aria aspirata si raffredda quindi sensibilmente e i turbo possono funzionare ad una pressione maggiore, per prestazioni ancora più elevate. Non solo: oltre al radiatore principale, per calmare i bollori dei pistaioli più spinti i tecnici M hanno aggiunto radiatori supplementari per i circuiti di raffreddamento ad alta e bassa temperatura, per il cambio e per i turbo. Unico neo? I dati tecnici, ancora sconosciuti. Ma si tratta solo di attendere qualche giorno.


TAGS: salone di francoforte iaa Salone di Francoforte 2015 salone di francoforte 2015: tutte le novità iaa 2015 BMW Concept M4 GTS