Autore:
Luca Cereda

CAMPAGNOLA Quando l’asfalto finisce, la Spaceback procede. Almeno finché può, perché nella Skoda Rapid Spaceback ScouTline non c’è traccia di 4x4 né di sofisticazioni tecniche votate all’offroad. Se però si tratta di affrontare strade bianche di montagna, questa versione esploratrice della wagon compatta ceca non teme per la carrozzeria: rinforzi e protezioni, come da tradizione delle  versioni “Scout” del Gruppo VW, sono lì a fare scudo quando i sassolini schizzano come pop-corn.

SOFT ROCK Ancor più che funzionale, le protezioni hanno però un valore estetico, regalando alla Skoda Rapid Spaceback ScouTline un look da crossover. Il pacchetto comprende cerchi da 16 modello “Rock” e da 17 pollici modello “Camelot”, dettagli in nero opaco e una carrozzeria verde pistacchio (ma si possono avere tutti i colori della gamma Spaceback). Anche le motorizzazioni sono quelle canoniche: 1.2 TSI da 90, 110 e 125 cv, 1.4 TDI da 90 cv e 1.6 TDI da 115 cv.


TAGS: salone di francoforte iaa skoda rapid spaceback Salone di Francoforte 2015 salone di francoforte 2015: tutte le novità iaa 2015 Skoda Rapid Spaceback ScoutLine