Pubblicato il 17/07/20

CHARLES P10 Si è chiusa con la decima posizione, la sessione pomeridiana di prove libere del Gp d’Ungheria 2020 per Charles Leclerc. Il pilota monegasco sotto la pioggia battente non ha trovato il feeling sperato, lamentando spesso di avere poco grip al posteriore e, quindi, scarsa fiducia per spingere in condizioni di asfalto viscido. Nonostante il pomeriggio difficile, però, il ventiduenne si è comunque detto soddisfatto per la risposta della SF1000 su una pista tortuosa come quella di Budapest, ben diversa dal velocissimo Red Bull Ring teatro dei primi due appuntamenti stagionali.

STESSA MACCHINA Non ci sono stati, però, in macchina novità da provare rispetto agli aggiornamenti portati a Spielberg. “Siamo arrivati qui – ha spiegato Leclerc – con la stessa vettura di sette giorni fa in Austria, ma sembra che la SF1000 si adatti meglio a questa pista e ciò è senz’altro molto positivo. Ci sono meno rettilinei rispetto al circuito dove abbiamo corso le prime due gare e noi siamo veloci nelle curve. Nel complesso, direi che le cose sono andate meglio di quanto ci aspettassimo. Non vedo l’ora che sia domani, e spero che saremo in grado di convertire le buone indicazioni delle prove libere in un risultato concreto in qualifica e poi in gara. Per quello che mi riguarda so di dover ancora lavorare parecchio questa sera per essere in condizione di fare bene”.

F1 GP Ungheria 2020, Budapest: Charles Leclerc (Ferrari) sul bagnato

DIFFICOLTÀ SUL BAGNATO Leclerc non ha però nascosto le difficoltà nel guidare la monoposto sul bagnato, palesate anche dal distacco in classifica piuttosto consistente rispetto al compagno di squadra Vettel, leader delle PL2: “Questo pomeriggio, con l’acqua, ho faticato un po’ di più. Abbiamo provato alcune configurazioni differenti e non ho sentito le giuste sensazioni sul bagnato, ma i segnali di questa mattina sono stati incoraggianti. Nel mio primo run con gomme Wet ho percorso due soli giri che non sono stati davvero rappresentativi, ma guardando al tempo di Seb con lo stesso pneumatico sembra che sia andato molto bene per cui ci sono indicazioni positive anche sotto quell’aspetto”.


TAGS: ferrari formula 1 f1 Charles Leclerc SF1000 GP Ungheria 2020 HungarianGP 2020