Autore:
Massimo Grassi

SUA GRANDEZZA Lo striptease è terminato e la Skoda Kodiaq si è finalmente svelata ufficialmente. La prima suv della Casa ceca è così pronta a incrociare le spade con la sempre più numerosa e agguerrita concorrenza. Per farlo si affida a forme fedeli al family feeling ma gonfiate per conferirle una presenza su strada importante e, soprattutto, spazio da record.

LUNGA MA NON LUNGHISSIMA Alla voce lunghezza la scheda tecnica della nuova Skoda Kodiaq recita 4,7 metri, subito sotto ecco i dati relativi a larghezza e altezza: 1,88 e 1,67. Misure importanti ma non eccessive, che collocano la suv della Freccia Alata a metà strada tra (ad esempio) Kia Sportage e Kia Sorento. Con una peculiarità: spazio per 7 persone, grazie alla terza fila di sedili che può scomparire sotto il pianale del bagagliaio, offrendo così 720 litri di volume di carico. Se poi si abbattono anche seconda fila e sedile passeggero si raggiunge quota 2.065 litri.

TANTA SOSTANZA Rimaniamo nell’abitacolo per osservare meglio quello che c’è. Il design della plancia si differenzia da quello delle sorelle Octavia e Superb e appare ancora più minimal, con i pochi comandi fisici del climatizzatore e il monitor touch (da 6,5 o 8 pollici, a seconda della versione) al centro. Da qui si può comandare il nuovo sistema di infotainment, virato da quello delle Volkswagen, con servizi di navigazione web (Google, Google Maps e Street View) e supporto ad Apple CarPlay e Android Auto. È poi presente anche il pulsante dell’e-Call, ovvero la chiamata di emergenza, obbligatorio su tutte le nuove auto a partire dal 2018. In caso di incidente parte in automatico una chiamata a una centrale di soccorso.

SIMPLY CLEVER Non mancano poi tecnologie di assistenza alla guida come il cruise control adattivo, Lane Assist, Blind Spot Detect… insomma, tutto quello che vi aspettereste di trovare su un’auto nata nel 2016. Peculiarità di Skoda sono le soluzioni Simply Clever, ovvero piccoli grandi accorgimenti che semplificano le operazioni di tutti i giorni, come il sistema di protezione delle portiere: all’apertura escono delle piccole guaine per evitare che la portiera possa danneggiarsi contro pareti o altre vetture. Questo è solo un esempio delle 30 e passa soluzioni presenti sulla Kodiaq

STILE DI FAMIGLIA Fuori la Skoda Kodiaq non stupisce ma mostra lineamenti di famiglia, con qualche spigolo in più, ma niente che la allontani da quanto già visto sugli altri modelli della Casa, dai gruppi ottici (anche led, a richiesta) alla mascherina.

DAMMI IL CINQUE All’inizio della commercializzazione, prevista qualche tempo dopo il debutto al prossimo Salone di Parigi, la Skoda Kodiaq verrà proposta con 5 differenti motorizzazioni: il 2.0 TDI da 150 o 190 cv e 3 TSI: il 1.4 da 125 o 150 cv e il 2.0 da 180 cv. Le 2 unità più potenti saranno offerte con il cambio DSG doppia frizione 7 rapporti di serie, unita alla trazione integrale. La gamma delle trasmissioni comprende anche il manuale 6 marce e il DSG 6 rapporti. 


TAGS: skoda suv salone di parigi 2016 Skoda kodiaq