Concept

Italdesign GTZero: shooting brake all'italiana


Avatar di Luca Cereda , il 06/03/16

5 anni fa - Abitacolo trasformista e cuore elettrico

Abitacolo trasformista e cuore elettrico: ecco la Italdesign GTZero, shooting brake all'italiana

Benvenuto nello Speciale SALONE DI GINEVRA 2016, composto da 100 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SALONE DI GINEVRA 2016 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

NUOVO CORSO Sotto la guida di Filippo Perini – ex Lamborghini – è cambiato il logo (che integra la G di “Giugiaro”con la I e la D di Italdesign) ma anche lo stile di Italdesign: ne è una prova la concept GTZero presentata in anteprima al Salone di Ginevra 2016. Un ibrido – se così si può dire –tra una classica sportiva 2+2 e una shooting brake, che per interni e propulsione si affida invece a tecnologie modernissime.

VEDI ANCHE


ZERO EMISSION Non è una concept marciante, ma, nelle idee di Perini e dei suoi, la monoscocca in fibra di carbonio dovrebbe accompagnarsi a un sistema propulsivo elettrico. Nella fattispecie formato da tre motori: due sull’asse anteriore e uno al posteriore. Totale: 483 cavalli scaricati su tutte e quatto le ruote – che sono anche sterzanti. L’autonomia, invece, sarebbe di 500 km dichiarati. Con la possibilità di recuperare, una volta a secco, ben l’80% della carica delle batterie in mezz’ora.

PISTA! Interessante anche la concezione dell’abitacolo, che può cambiare schema: 2+2 (classico) o 3+1. Ma soprattutto è dominato da una consolle centrale touch, che lascia poco spazio ai comandi fisici: rimane solo il freno di stazionamento. La strumentazione, poi, si divide su quattro schermi disposti a tre diverse profondità. Agendo sui pad del volante è possibile variare le informazioni proiettate; toccando entrambe le superfici contemporaneamente si attiva la modalità “Pista!”, che incattivisce all’istante la GTZero.


Pubblicato da Luca Cereda, 06/03/2016
Gallery
salone di ginevra 2016
Logo MotorBox