BMW e la crisi dei chip: firmato un accordo con i produttori
Crisi dei chip

Crisi dei chip: BMW firma un accordo direttamente con i produttori


Avatar di Claudio Todeschini , il 09/12/21

1 mese fa - BMW e la crisi dei chip: firmato un accordo con i produttori

La casa di Monaco firma un accordo con i produttori di microchip per affrontare la crisi dei semiconduttori che paralizza il settore automotive

Una crisi, quella dei semiconduttori, totalmente inaspettata: iniziata con la pandemia, sta poco alla volta mettendo in ginocchio il settore dell’auto, costretto a rinviare - a volte anche di mesi - le consegne dei nuovi modelli per la scarsa disponibilità dei sempre più fondamentali microchip. C’è chi è costretto a rinunciare alle sospensioni pneumatiche, chi al cruscotto digitale, chi deve proprio tagliare la produzione

VEDI ANCHE



CHIP A IOSA Per cercare di correre ai ripari, BMW - che ha problemi di forniture per i touchscreen di molti modelli - sta cercando una soluzione radicale al problema, ma soprattutto di lungo termine: la casa di Monaco di Baviera ha infatti appena firmato un accordo con Inova Semiconductors (azienda che sviluppa microchip) e GlobalFoundries, uno dei principali produttori di semiconduttori. Sulla base di questo accordo, BMW si assicura la fornitura di diversi milioni di microchip ogni anno, che verranno utilizzati nella tecnologia a LED smart introdotta sulla nuova BMW iX, e che debutterà presto su altri modelli della gamma. Il costruttore fa anche sapere che sono cominciate le consegne del suo nuovo SUV elettrico, che abbiamo provato qualche settimana fa.

Crisi mondiale dei chip: la Jeep elimina le sospensioni adattive dagli optional della Grand Cherokee L Crisi mondiale dei chip: la Jeep elimina le sospensioni adattive dagli optional della Grand Cherokee L

UN FUTURO PIÙ ROSEOStiamo cercando di migliorare le partnership nei punti più nevralgici della nostra rete di fornitori, pianificando i volumi direttamente con produttori e sviluppatori di semiconduttori. Questo ci permette di essere più affidabili nelle pianificazioni”, ha dichiarato Andreas Wendt, responsabile Acquisti e Rete Fornitori del gruppo BMW. “Questo accordo testimonia l’impegno per la costruzione di una catena di fornitori più robusta, che ci permetta di tornare a bilanciare domanda e offerta”.


Pubblicato da Claudio Todeschini, 09/12/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox