Prova video

Il video al volante della BMW iX 2021: ammiraglia elettrica di Monaco


Avatar di Emanuele Colombo , il 10/11/21

2 settimane fa - Test su strada della BMW iX elettrica: il SUV per una nuova era

Il SUV full electric BMW iX alla prova su strada: che effetto fa la nuova vedette tecnologica dell'Elica nel video del test drive

Doppio rene gigante ma sigillato, privo di aperture, e niente scarichi non lasciano dubbi: questo è un SUV elettrico. Signore e signori, ecco a voi l'attesa BMW iX 2021, l'auto che anticipa il nuovo corso della Casa di Monaco con le tecnologie più aggiornate e soluzioni di design che guardano al futuro.

BMW iX 2021, vista 3/4 posteriore BMW iX 2021, vista 3/4 posteriore

AL VOLANTE

Le dimensioni sono simili a quelle di una BMW X5, ma la iX non deriva da un'auto a motore termico, come faceva la iX3. Si tratta della nuova ammiraglia tecnologica dell'Elica ed è allestita su una piattaforma studiata apposta. Lunga 4,95 m, ha la scocca in alluminio e la plastica rinforzata in fibra di carbonio è impiegata per tetto, fianchi e posteriore, così da contenere al massimo i pesi al netto delle batterie. Due le versioni: iX xDrive40, che pesa poco più di 23 quintali e mezzo, e iX xDrive50 da poco più di 25 quintali. Entrambe sono a trazione integrale e limitate a 200 all'ora in velocità massima, ma provandole ci si accorge che sono due auto ben diverse: non solo nei numeri dichiarati nelle schede tecniche, ma anche nelle sensazioni che dispensano alla guida.

LE DUE VERSIONI IN CIFRE La xDrive40 ha 326 CV, 630 Nm e una batteria da 71 kWh netti: raggiunge i 425 km di autonomia e impiega 6,1” nello 0-100. Per una ricarica le servono 7 ore e un quarto da wallbox o colonnina a 11 kW e recupera l'80% in 31 minuti da presa in corrente continua a 150 kW. La BMW iX xDrive50 ha 523 cavalli e 765 Nm. Con la batteria da 105 kWh fa fino a 630 chilometri con una ricarica e brucia lo 0-100 in 4,6”. Un pieno da wallbox o colonnina a 11 kW richiede 10 ore e ¾; mentre basta un pit stop di 35 minuti per recuperare l'80% da presa in corrente continua a 200 kW.

BMW iX, la prova su strada BMW iX, la prova su strada

MANEGGEVOLEZZA INCREDIBILE Sprint e autonomia vedono nettamente in vantaggio quest'ultima, che è dotata di serie di sospensioni pneumatiche e ruote posteriori sterzanti. Dotazioni che sulla xDrive40 non si possono avere nemmeno a richiesta. E sono proprio loro, insieme a circa 150 kg di differenza, a determinare comportamenti sensibilmente diversi.

GUIDA DISTACCATA Intendiamoci, entrambe offrono una guida facile e una maneggevolezza al di sopra di ogni più rosea aspettativa. Tengono bene la strada e disegnano con rigore traiettorie precise nel misto. Ma la sorella maggiore fa sentire del tutto scollegati con la strada. In autostrada sembra di viaggiare in treno e nel misto di pilotare un'astronave, complice una silenziosità davvero straordinaria che accomuna i due SUV elettrici - anche se le auto in prova non avevano le gomme opzionali, ulteriormente ottimizzate tramite un rivestimento interno in schiuma, che le rende ancora più silenziose.

Alla guida della BMW iX Alla guida della BMW iX

I DRIVE MODE Più comunicativa e coinvolgente è la xDrive40, con ammortizzatori e sterzo tradizionali, che trasmettono sensazioni più in linea con quello che ti aspetti da un'auto con lo stemma dell'Elica sul cofano: pur al prezzo di un assetto più sostenuto sullo sconnesso e meno piatto tra le curve. Entrambe offrono tre drive mode per modificare il comportamento: Sport, Efficient e Personalizzato. Ma più interessante è il sistema per regolare il freno motore e con esso il recupero di energia quando si solleva il piede dall'acceleratore. Si va da una guida estremamente scorrevole, ideale per la marcia extraurbana, alla modalità Brake utile in città e in discesa: fornisce la frenata più intensa, che consente di gestire il rallentamento fino all'arresto del veicolo per la guida ''one pedal''. 

VEDI ANCHE



FRENO MOTORE ADATTIVO Nella modalità D del ''cambio'' interviene la modalità adattiva del freno motore, che si regola da sé in base al percorso, sfruttando le mappe del navigatore: la sensazione che dà è un po' strana, visto che l'auto sembra sempre fare un po' di testa sua e reagisce di volta in volta in modo diverso alle stesse manovre di rilascio del gas. Ma poco male: se dovesse dare fastidio, la modalità adattiva si può sempre spegnere dalle impostazioni dell'auto.

BMW iX 2021, dettaglio del cerchio e del freno anteriore BMW iX 2021, dettaglio del cerchio e del freno anteriore

CONSUMI, AUTONOMIA, RICARICA

Quanto ai consumi, il dato più rilevante è quello misurato in autostrada, visto che l'autonomia delle auto elettriche attuali è certo sufficiente per gestire il casa-lavoro e i piccoli spostamenti, ma qualche dubbio potrebbe semmai venire sulla distanza effettivamente percorribile nei lunghi viaggi, quando si va in vacanza. Ebbene, sulla Milano-Torino, a velocità costante, al limite consentito dal codice, la BMW iX xDrive50 ha fatto registrare circa 30 kWh/100 km, che rapportati ai 105 kWh della batteria significano circa 350 km di strada tra una ricarica completa e l'altra. La iX xDrive40 consuma leggermente meno, attorno ai 28 kWh/100 km, ma la batteria da 71 kWh permette di stimare una percorrenza limite attorno ai 250 km.

MEGLIO BREVI STOP AND GO Non è questo, comunque, il modo più efficiente di gestire i lunghi viaggi con le auto elettriche. E stando a quanto dice BMW, anche fare soste di 30 o 35 minuti per recuperare l'80% della carica può non essere sempre la strategia ottimale. Meglio, in tanti casi, accontentarsi di soste più brevi, nell'ordine dei 10 minuti, per recuperare circa 100/150 km di autonomia dalle colonnine in corrente continua ad alta potenza (che tuttavia sono ancora poche in Italia: la rete Ionity, per fare un esempio, ne conta al momento 19, che diventeranno 21 entro fine anno).

BMW iX 2021, la presa di ricarica BMW iX 2021, la presa di ricarica

IL RUOLO DEL NAVIGATORE Per la pianificazione delle soste, sulle auto elettriche è sempre più fondamentale il navigatore di serie, che diventa di gran lunga preferibile ai navigatori di Apple Carplay e Android Auto (per i quali, comunque, la iX è compatibile). Il navgatore dell'auto può infatti tener conto di moltissimi parametri di funzionamento dell'auto, che consentono la migliore ottimizzazione delle soste: tanto nella durata quanto nella scelta delle colonnine. E in previsione di una sosta può anche intervenire - per esempio sulla temperatura di esercizio della batteria - per predisporre l'auto alla massima velocità di ricarica. Tutte cose che, per ora, le app degli smartphone non sanno fare.

LA GUIDA ASSISTITA

Volendo essere l'auto che ci prepara al futuro, la BMW iX adotta le tecnologie più avanzate disponibili in BMW: i computer più potenti, il software più evoluto per l'infotainment, la connettività più avanzata con rete 5G e persino la dotazione di sensori più ricca per gli aiuti alla guida più sofisticati. La guida assistita in autostrada mi ha convinto per la dolcezza delle manovre e la precisione nel mantenere la corsia in curva. Per ora si parla di un automatismo di livello 2, ma il livello 3 potrà essere raggiunto con un semplice aggiornamento software via radio (Over The Air, come si dice in gergo), che non richiederà di portare l'auto in officina.

DOPPIO RENE HI-TECH I sensori del sistema sono dietro allo scudo con il doppio rene, che non è un semplice coperchio in plastica, ma un vero concentrato di tecnologia. Al suo interno ci sono serpentine elettriche riscaldanti come nel lunotto: per eliminare condensa, appannamento ed eventuali accumuli di nevischio. La superficie ha poi un rivestimento speciale, capace di rimarginare i piccoli graffi quando riscaldata dal sole.

BMW iX 2021, il frontale: in evidenza lo scudo con il doppio rene BMW iX 2021, il frontale: in evidenza lo scudo con il doppio rene

GLI INTERNI

Ma BMW iX, oltre che concentrato di innovazione, è anche un magistrale esercizio di stile. Specie per quanto riguarda gli interni, che vogliono stupire con arredi minimalisti solo in apparenza. La tecnologia è ovunque, ma gioca a nascondino, e i preziosismi si sprecano: dai comandi trasparenti a effetto cristallo per infotainment, trasmissione e regolazione dei sedili, ai tasti a sfioramento nascosti nel pannello in legno della console centrale. E che eleganza le sottili bocchette di ventilazione orizzontali!

PREFIGURA LE AUTO ROBOT Il tetto panoramico opzionale? Si oscura elettronicamente. Altro che tendine motorizzate! Lusso, esclusività, qualcosa di unico: l'abitacolo della iX è una sorta di lounge privata dove compiacersi di ogni minuto passato a bordo. Mai visto niente di simile! Si tratta di un primo assaggio di come diventeranno le auto nell'era della guida autonoma completa: spazi da vivere più che postazioni per guidare.

BMW iX 2021, la plancia BMW iX 2021, la plancia

GIOCO DI SCHERMI Pochissimi i tasti fisici, rimpiazzati da comandi vocali allo stato dell'arte, comandi gestuali e dal touch sulla plancia digitale. Plancia che prevede un display touch da ben 14,9 pollici per l'infotainment al centro e uno da 12,3 pollici per la strumentazione configurabile davanti al guidatore. Montati uno accanto all'altro, formano una sorta di megaschermo sospeso, sollevato dalla plancia stessa. Completa l'allure tecnologica lo Head Up Display in realtà aumentata (pure lui opzionale), con il proiettore ben nascosto per non rovinare l'effetto sorpresa.

A BORDO I sedili hanno il poggiatesta integrato per un look sportivo, ma sono poco profilati, specie alla seduta: in curva non trattengono granché, ma nella guida rilassata aumentano il senso di libertà. E per la prima volta in un’auto della casa di Monaco, possono avere altoparlanti integrati nel poggiatesta e nella zona lombare. Giù perché qui gli impianti audio sono da urlo, con la punta di diamante del Bowers & Wilkins Surround Sound System da 1.615 W con 30 altoparlanti. L'unica... nota stonata, per restare in tema, è il suono poco ovattato delle portiere quando si chiudono: le posteriori in particolare, dove la fibra di carbonio della soglia sembra fare da cassa di risonanza. Tantissimo lo spazio disponibile, concesso da un passo di ben tre metri e sottolineato dalla console centrale interrotta. Il bagagliaio va da 500 a 1.750 litri di capacità e ai lati dell'imboccatura ci sono luci di posizione supplementari, visto che quelle principali si sollevano insieme al portellone.

BMW iX 2021, il bagagliaio: si notino le luci di posizione ai lati e la costruzione rinforzata in carbonio BMW iX 2021, il bagagliaio: si notino le luci di posizione ai lati e la costruzione rinforzata in carbonio

VERSIONI E PREZZI

I prezzi sono da ammiraglie: iX xDrive40 parte da 84.000 euro, mentre BMW iX xDrive50 attacca a 103.000 euro: 3.100 euro in più se volete il pacchetto Sport. E se ancora non vi basta, è in preparazione la BMW iX M60 da ben 619 CV e 1.100 Nm di coppia, per uno 0-100 km/h in 3,9 secondi. L'autonomia è di 575 km e la velocità massima sale a 250 km/h. Siete in dubbio sugli accessori? Molte funzionalità possono essere attivate anche dopo l’acquisto tramite aggiornamenti over-the-air, come la guida autonoma di livello 2. E quella di livello 3 è dietro l'angolo: anch'essa sarà proposta tramite un aggiornamento a distanza (Over The Air, OTA).

QUESTO È DI SERIE Tra le dotazioni di serie spicca la climatizzazione integrata a pompa di calore per abitacolo, batterie e sistemi di propulsione: una soluzione all'insegna della massima efficienza. Non manca la BMW Charging Card, che permette di ricaricare l'auto da un gran numero di colonnine di gestori diversi a una potenza massima di 11 kW e a tariffe agevolate, così da semplificare la vita ai guidatori della iX. In linea con la concorrenza la copertura sulle batterie, che garantiscono il 70% di efficienza minima per 8 anni o per 160mila km. Da segnalare che BMW dichiara una grande attenzione alla sostenibilità anche nel processo produttivo, dai materiali impiegati all'energia spesa per trasformarli.

SCHEDA TECNICA BMW iX XDRIVE40 (XDRIVE50)

Motore due, elettrici
Potenza 326 CV (523 CV)
Coppia 630 Nm (765 Nm)
Velocità 200 km/h
Da 0 a 100 km/h 6,1 secondi (4,6 secondi)
Trazione integrale
Batterie 71 kWh (105 kWh)
Autonomia 425 km (630 km)
Ricarica 7,25 ore a 11 kW; 80% in 31 minuti a 150 kW (10,75 ore a 11 kW; 80% in 35 minuti a 195 kW)
Dimensioni 4,95 x 1,97 x 1,70 m
Bagagliaio da 500 a 1.750 litri
Peso 2.365 kg (2.510 kg)
Prezzi da 84.000 euro (103.000 euro)

Pubblicato da Emanuele Colombo, 10/11/2021
Tags
Gallery
Listino BMW iX
Allestimento CV / Kw Prezzo
iX xDrive40 - / - 84.000 €
iX xDrive40 Pacchetto Sportivo - / - 87.100 €
iX xDrive50 - / - 103.000 €
iX xDrive50 Pacchetto Sportivo - / - 106.100 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della BMW iX visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni BMW iX
Vedi anche
Logo MotorBox