Autore:
Andrea Rapelli

ARRIVEDERCI L'Eicma edizione 2016 è finito e, adesso, è già tempo di bilanci. Ciascuno - lo so - si è stilato la propria classifica personale delle novità viste a Rho: qui vi propongo le mie sette reginette. La novità col botto forse non c'è stata, tuttavia vista l'affluenza di pubblico - il giovedì era già difficile girare per gli stand - l'edizione 2016 di Eicma verrà ricordata come una delle migliori. Segno che la moto muove ancora tanta passione, pure tra i ragazzi.

THE LIST Ad ogni modo, bando alle ciance ed ecco qui la mia lista, rigorosamente in ordine alfabetico. Se volete farmi sapere la vostra...

BMW R NINET URBAN GS La Urban GS è una R nineT che si avvicina all'essenza stessa del marchio BMW, quella della R 80 GS. Mi piacciono i colori, le proporzioni, il faro singolo e la sella rossa. E poi, i cerchi a raggi. E una guida che dà gusto, con quel tipico ringhio del boxer che fa tornare indietro nel tempo. Insomma, l'operazione nostalgia è riuscita, anche se a caro prezzo (oltre 14.000 euro). 

DUCATI 1299 SUPERLEGGERA Un sogno di fibra di carbonio, la Ducati 1299 Superleggera. Con telaio e cerchi in fibra, per un peso piuma da 125. E prestazioni da MotoGP, grazie agli oltre 200 cavalli del bicilindrico. Il guaio è che è pure straordinariamente bella, nel suo rosso Ducati. Trovatele un difetto voi, se ci riuscite. Oltre al prezzo, naturalmente...

HONDA AFRICA TWIN ENDURO SPORTS CONCEPT Se la CRF1000L Africa Twin ad Eicma 2016 conquista solo Euro 4 e un nuovo rosso rubino, è la Enduro Sports Concept a conquistare gli appassionati fuoristradisti fedeli alla Casa dell'Ala. Come? Estremizzando il concetto di endurona. Con codino smilzo, parafango anteriore alto e generoso, sospensioni da Dakar e aria più incazzata. Vedere cerchi a raggi bicolore, pneumatici tassellati e scarico Termignoni per conferma. Arriverà? Presto per dirlo. Ci sono buone probabilità.

HONDA X-ADV Quella ruota posteriore piccola mi lascia un po' perplesso nella vista di profilo, devo confessarlo. Ma Honda X-ADV ha il merito di aver inventato una nuova categoria di veicoli, gli scooter tutto-terreno: sospensioni a corsa lunga, cerchi a raggi trasversali, posizione di guida che dovrebbe essere ok anche in piedi, cambio DCT. E poi vano sottosella (finalmente!) in grado di contenere un casco integrale... La curiosità di provarlo è tanta. 

HUSQVARNA 401 VITPILEN/SVARTPILEN La coppia di svedesi diventà realtà e, guarda un po', è proprio una realtà totalmente diversa dalla concorrenza. Personalità da vendere, prestazioni e dimensioni umane, dettagli decisamente curati. Una è più off - la Svartpilen - l'altra, la Vitpilen, più road. C'è il rischio che la Scrambler Sixty2 avrà del filo da torcere. 

KTM 790 DUKE PROTOTYPE Oltre ad essere terribilmente sexy - guardate il codino per conferma - la KTM 790 Duke Prototype è importante perché inaugura una nuova famiglia di nude. E un nuovo cuore, il bicilindrico LC8c (cioè compatto) che avrà probabilmente cilindrata di 790 cc e fasatura a 270°. Ci sarà da divertirsi, insomma.

YAMAHA T7 CONCEPT Un altro prototipo, che però fa gola davvero. Primo perché trattasi di gradito ritorno, quello della Ténéré media, per rivaleggiare con Africa Twin e compagnia bella. Poi, perché la polpa del T7 Concept è di un certo livello: serbatoio in alluminio, linee scolpite, nuovo telaio in acciaio dedicato, cerchi a raggi con anteriore da 21"...  Per un mix che vedremo in strada questa primavera. State pronti!

 

 

  


TAGS: salone di milano husqvarna 401 vitpilen eicma 2016 Honda x-adv bmw r ninet urban gs Ducati 1299 Superleggera KTM 790 Duke Prototype Yamaha Concept T7 le migliori moto del salone Honda Africa Twin Concept