Autore:
Matteo Larini

RED BULL VELOCE Anche se l'unica Red Bull nella top-5 è quella del redivivo Pierre Gasly, ottimo terzo, ci sono ottime ragioni per pensare che anche la vettura del team padrone di casa potrà dire la sua in questo fine settimana. Certo, sia la Ferrari che la Mercedes sono apparse leggermente più rapide, ma nonostante l'errore di Verstappen, finito a muro come Bottas, le sensazioni trasmesse ieri dalla RB15 sono positive.

VERSTAPPEN SBAGLIA Anche se ha commesso un errore che ne ha compromesso la giornata, l'olandese Verstappen resta positivo in vista della qualifica: "Avevo buone sensazioni, e l'auto sembrava piuttosto competitiva. Certo,si vuole sempre fare meglio, ma i miei giri erano piuttosto buoni prima dell'errore. Avevo trovato traffico nel mio giro veloce, quindi saremmo stati molto più vicini di quanto non sembri. La macchina va bene, ma abbiamo ancora bisogno di trovare un po' di compromesso tra le curve e la velocità in rettilineo. Ieri c'era molto vento, durante l'errore ho perso il posteriore. È difficile dire dove siamo in termini di prestazioni complessive dato che la Mercedes non ha fatto la simulazione qualifica, quindi resto guardingo".

RINASCITA GASLY? Solo il tempo (e la qualifica) potrà dirci se la terza posizione conquistata ieri da Gasly sia effettivamente il segno di una vera ripresa dopo il disastro francese, ma intanto il transalpino si gode la bella prestazione: "Mi sono sentito bene con la macchina sin dalle FP1 e sono stato in grado di spingere: mi sentivo molto più a mio agio rispetto alla Francia e penso che abbiamo intrapreso una buona direzione. Nonostante tutto, abbiamo completato il programma nelle FP2. Le condizioni sono molto calde ed è piuttosto ventoso, il che rende le cose difficili, e penso che l'aumento delle temperature sia la cosa principale a cui dobbiamo rivolgere l'attenzione. I cordoli sono abbastanza costosi, viste quante auto hanno danneggiato! Il terzo posto è positivo, ma siamo ancora a quattro decimi dalla Ferrari, quindi dobbiamo rimanere concentrati e cercare di trovare un po' più di ritmo dal nostro pacchetto. Guardando i nostri long run, non erano così limpidi, per cui studieremo bene la strategia per domenica".


TAGS: red bull verstappen lotta gasly f1 2019 AustrianGP 2019 RBR