Logo MotorBox
LIVE F1 2023

F1 GP Monaco 2023, Gara: Verstappen più forte della pioggia, Alonso e Ocon sul podio


Avatar di Salvo Sardina , il 28/05/23

1 anno fa - Su MotorBox la cronaca live minuto per minuto del Gran Premio di Monaco 2023

F1 GP Monaco 2023, Diretta LIVE Gara

Max domina con il sole, danza tra i muri con la pioggia e fa suo il GP più prestigioso del calendario F1. Sul podio fanno festa Alonso e Ocon, mentre per la Ferrari è una disdetta: Leclerc 6°, Sainz 8°. La cronaca
Benvenuto nello Speciale MONACOGP 2023, composto da 26 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MONACOGP 2023 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!
Live

F1 GP MONACO 2023: COSA È SUCCESSO? IL RIASSUNTO DELLA GARA

Ha dominato la gara sull'asciutto, e poi ha corso rischi ma ha addirittura incrementato il suo vantaggio anche sotto la pioggia, danzando pericolosamente sui muretti come se non avesse nulla da perdere. Max Verstappen suggella così un weekend a Monte Carlo già reso straordinario dalla pole position ottenuta ieri, centrando una vittoria netta, emozionante, di certo molto significativa in una domenica di gara in cui - come sempre quando nel Principato a un certo punto viene a piovere - non sono mancati i colpi di scena.

F1 GP Monaco 2023, Monte Carlo: Max Verstappen (Red Bull Racing)

FUGA IRIDATA L'asso di casa Red Bull, che di sicuro ha a disposizione la macchina migliore del lotto, insomma si conferma fenomenale a prescindere dalle condizioni, dalle piste e dai rivali mostrando di avere una gestione delle gomme impareggiabile (oggi più di 50 giri con le Medium aspettando l'arrivo della pioggia). Certo è che quello del GP Monaco è un colpaccio anche in ottica iridata, con Sergio Perez solo 16esimo e fuori dalla zona punti, ormai staccato di ben 39 lunghezze in classifica Piloti.

Il podio di Monaco 2023, con Alonso (Aston Martin), Verstappen (Red Bull) e Ocon (Alpine)

ALONSO E OCON Alle spalle di Verstappen troviamo Fernando Alonso ed Esteban Ocon, in grado di difendere la seconda e terza posizione per tutta la gara, anche in condizioni di pista umida. A poter recriminare un po' è forse proprio lo spagnolo dell'Aston Martin, richiamato ai box per mettere un nuovo treno di gomme Medium proprio mentre aumentava l'intensità della pioggia: chissà cosa sarebbe successo se Alonso, che comunque aveva una decina di secondi di gap da Verstappen in quella fase, al giro dopo non avesse dovuto fare una sosta aggiuntiva per montare le Intermedie...

F1 GP Monaco 2023, Monte Carlo: Max Verstappen (Red Bull Racing) al tornantino davanti a Fernando Alonso (Aston Martin Racing)

FERRARI MALE Ai piedi del podio le due Mercedes, con Lewis Hamilton quarto davanti a George Russell, penalizzato di cinque secondi (sanzione comunque ininfluente sul risultato finale) per aver tagliato la strada a Perez dopo un'escursione fuori pista nelle concitate fasi finali. Male è andata alla Ferrari, di fatto l'unica scuderia a perdere posizioni con l'arrivo della pioggia: Carlos Sainz è infatti scivolato dalla quarta all'ottava posizione a causa di un lungo al Mirabeau (sull'asciutto lo spagnolo aveva anche tamponato Ocon nel tentativo di sorpassarlo, foto sotto), mentre Charles Leclerc ha concluso al sesto posto, beffato dall'ottima strategia di Russell. In generale, comunque, va notato come, per l'ennesima volta quest'anno, alla rossa sia mancato il ritmo in gara per restare con Verstappen e con Alonso, ma anche con l'Alpine e la Mercedes.

F1 GP Monaco 2023, Monte Carlo: Carlos Sainz (Scuderia Ferrari) tampona Esteban Ocon (Alpine F1) in gara | Foto: Twitter @F1

RISULTATI E APPUNTAMENTI Raccolgono punti anche Pierre Gasly, settimo tra le due Rosse di Maranello e le due McLaren, con Lando Norris al nono posto e Oscar Piastri al decimo. Brutta giornata per l'altra Aston Martin di Lance Stroll, ritirato dopo un contatto con le barriere mentre si trovava comunque nelle retrovie, lontanissimo dal compagno Alonso. Ci sarà tempo per rifarsi già nel prossimo weekend, con la F1 che torna in pista per il GP di Spagna 2023, settimo round della stagione che vi racconteremo come sempre live con la cronaca minuto per minuto di tutte le sessioni. Nell'attesa, qui trovate le pagelle di Monte Carlo, qui tutti i risultati del fine settimana e qui le classifiche mondiali aggiornate.

F1 GP Monaco 2023, Monte Carlo: Charles Leclerc (Scuderia Ferrari)

IL GP MONACO 2023 IN BREVE

GRAN PREMIO DI MONACO 2023: LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

GP di Monaco 2023 terminato. Rivivi la gara con la cronaca minuto per minuto di MotorBox.

17.00 - Per il momento ma solo per il momento è tutto. Cari lettori di MotorBox vi ringraziamo per l'attenzione ma vi invitiamo a restare con noi perché sono in arrivo ancora tante news, commenti, dichiarazioni e analisi, comprese le immancabili pagelle, direttamente dai nostri inviati nel paddock di Monte Carlo. Grazie per averci seguito numerosi, ciao!

16.58 - Esteban Ocon, al suo primo podio in stagione, è stato votato dal pubblico di F1.com come pilota del giorno.

16.55 - La classifica finale del GP Monaco 2023:

16.53 - Quarto posto per Lewis Hamilton, seguito da George Russell, Charles Leclerc, Pierre Gasly e Carlos Sainz. Raccolgono punti anche le due McLaren, con Lando Norris nono e Oscar Piastri decimo.

16.52 - La bandiera a scacchi sventola davanti a Max Verstappen! Weekend eccezionale per il due volte campione del mondo, che si prende 25 punti e va in fuga mondiale con Perez soltanto 16esimo! A podio Fernando Alonso ed Esteban Ocon.

16.50 - Due giri alla fine e Tom Holland, l'attore che ha impersonato Spiderman negli ultimi film, si appresta a sventolare la bandiera a scacchi davanti a Max Verstappen.

16.49 - Si ritira mestamente Kevin Magnussen, costretto a dire basta dopo una corsa davvero piena di eventi per lui. Il danese ha parcheggiato la Haas ai box e quindi non ci sono bandiere gialle.

16.48 - Leclerc proprio non ha il ritmo per impensierire Russell, tanto che il suo gap adesso è salito a 11 secondi. Hamilton invece ci prova con Ocon, che ha comunque un margine di 1.4 secondi da difendere in questi ultimi tre giri.

16.46 - Siamo nel corso del giro 74/78 e a volare in questa fase sono le due McLaren: Norris gira in 1:25.767, un secondo più rapido di Verstappen, due meglio di Alonso!

16.43 - Attenzione perché Monaco è pur sempre Monaco e bisogna stare molto molto attenti! Così Max Verstappen, che in uscita dalla chicane delle Piscine va ad accarezzare il muro. ''Controllate la pressione della posteriore destra'', ha detto l'olandese via radio, rassicurato poi sul fatto che non ci sono danni per la sua RB19.

16.42 - Perez in grande difficoltà, con Nico Hulkenberg che lo attacca per la 16esima posizione. Intanto Verstappen doppia entrambi per la seconda volta...

16.39 - A proposito di lotte, adesso c'è Sainz a sei decimi da Pierre Gasly, che in questa fase sembra un po' in difficoltà. Vedremo se lo spagnolo, che in questa gara è stato per tutto il tempo bloccato alle spalle di un'Alpine, riuscirà a togliersi la soddisfazione di compiere un sorpasso a Monte Carlo.

16.38 - Lungo al Mirabeau Yuki Tsunoda: bandiere gialle nel settore centrale causate dal giapponese, che cede dunque la zona punti alla McLaren di Oscar Piastri e torna in pista in tredicesima piazza.

16.37 - Grande diffioltà per Yuki Tsunoda, che ha qualche problema con i freni: e ne approfitta Lando Norris, che si prende la nona posizione in frenata verso Saint Devote.

16.35 - La pista si asciuga molto velocemente e infatti adesso Verstappen ha chiuso il suo giro in 1:32.921! Che gara da parte di Max, che è stato di fatto l'ultimo a fermarsi ai box per montare le intermedie e adesso sta volando anche sul bagnato. Un fenomeno che certifica la sua grandezza anche dopo la spettacolare pole position di ieri...

16.33 - Hamilton si mette a spingere alle spalle di Ocon per la terza posizione. Intanto Leclerc proprio non riesce a tenere il ritmo degli altri in queste fasi di pista bagnata: e infatti il monegasco è sesto ma con 9 secondi di gap da Russell (quando è uscito dai box il ritardo era di 6 secondi).

16.31 - L'intensità della pioggia è comunque calata e non poco, tanto che adesso Verstappen e Alonso girano sul piede dell'1:37 (prima si girava anche sull'1:42).

16.29 - Dieci secondi di penalità per Hulkenberg, che non ha scontato la sua penalità in maniera corretta. Ma torniamo davanti, con Verstappen che ha 19 secondi di gap su Alonso e 36 su Ocon. Pioggia o non pioggia, comunque su un altro pianeta.

16.27 - Dunque, a perdere posizioni con l'arrivo della pioggia sono state soltanto le due Ferrari tra i team di vertice: Sainz è scivolato dalla quarta all'ottava posizione, Leclerc dalla quinta alla sesta. Il monegasco può però provare a recuperare la quinta piazza perché è a 6 secondi da Russell, che ha 5 secondi di penalità.

16.26 - La classifica al giro 62/78 previsti:

16.24 - Magnussen è andato lungo alla Saint Devote e ha poi dovuto mettere la retromarcia per tornare in pista. Sembra che le Full Wet, che da questa gara si usano senza termocoperte, non stiano funzionando a dovere...

16.22 - Perez intanto torna ai box per montare un nuovo treno di gomme da bagnato estremo. Tra l'altro Checo aveva da poco colpito Russel, andato largo al Mirabeau e rientrato in pista senza guardare gli specchietti. Per questa manovra George ha cinque secondi di penalità. Caos totale in questa fase!

16.21 - Pit-stop anche per Magnussen, che era l'ultimo ancora in pista con le slick. Il danese è andato a rompere il musetto alla Rascasse, ma è di nuovo in pista con gomme Full Wet.

16.20 - Il fatto è che la gara sembra finita ma in realtà mancano 20 giri! Siamo nel corso del giro 58/78 per cui può ancora succedere di tutto. La regia nel frattempo ci mostra che Verstappen si era appoggiato al muro al Portier nell'ultimo giro con gomme Medium prima di montare le intermedie.

16.18 - Ritiro per Lance Stroll, che nonostante le gomme intermedie è andato a colpire le barriere al tornatino del Loews. La pista è dunque di nuovo in bandiere verdi.

16.17 - Dunque: Verstappen ha 22 secondi di vantaggio su Alonso, che si è fermato due volte in due giri ma è ancora secondo. Piove molto forte, per cui non è detto che le intermedie siano le gomme più adatte in questa fase. Ocon è di nuovo terzo, poi Hamilton, Russell, Leclerc, Gasly e Sainz, con le due Ferrari che hanno dovuto effettuare la sosta nello stesso giro.

16.16 - Adesso sì che tutti si fermano per mettere le Intermedie: pit-stop per Verstappen, di nuovo anche per Alonso. Poi Ocon, Hamilton e Russell, tutti già con le gomme da bagnato intermedie!

16.14 - Errore per Carlos Sainz, che va lungo con le slick al Mirabeu! Lo spagnolo ha perso la posizione su Leclerc, ma nel secondo settore la pista è un lago!

16.14 - Ai box anche Fernando Alonso, che torna in pista con gomme Medium nuove! Intermedie per George Russell!

16.13 - Per adesso nessuno si ferma perché piove soltanto al Mirabeau e al Loews! Gomme Intermedie per Bottas, Stroll, Zhou e Albon!

16.11 - Caos totale! Sainz attacca Ocon ma va lungo alla chicane e restituisce la posizione al francese! Nel primo settore e nel terzo non piove, ma è al Grand Hotel che piove abbastanza forte! Finale pazzo e i piloti girano in 1:30, 15 secondi più lenti!

16.10 - Attenzione perché in realtà è la pista che smentisce i dati della Formula 1! Si alzano i tempi di tutti i piloti, con Leclerc e Verstappen che hanno rischiato di finire contro il muro! E Sainz in questo momento va all'attacco di Ocon! Piove nella zona del Tornantino.

16.09 - Di contro la F1 rassicura tutti: ''Non è prevista pioggia nei prossimi 20 minuti''.

16.08 - Ci siamo? Forse sì, forse no. Intanto Verstappen viene avvisato: ''Attenzione, qualche goccia di pioggia in curva-5''. E poi Russell conferma: ''Vedo gocce in curva-3''.

16.07 - La classifica al giro 50/78:

16.05 - Pit-stop anche per Pierre Gasly, che torna in pista alle spalle di Leclerc. Gomme Medium nuove anche per il francese dell'Alpine. Mancano all'appello dunque solo Verstappen, Alonso e Russell, tra i piloti di vertice.

16.04 - Intanto Verstappen vola via, e anche nel caso di Max gli ingegneri aspettano la pioggia. Il radar meteo è inequivocabile: piove ovunque in zona, tranne che a Monte Carlo, ''protetta'' dalle montagne:

16.02 - Alonso, che nel frattempo continua comunque a girare sul 17 basso al pari di Verstappen, chiede cosa stanno aspettando ai box per effettuare la sosta: ''Pensiamo che arrivi la pioggia in 15 giri''. Siamo nel corso del 47esimo passaggio, ne mancano 32 alla fine.

16.00 - Pit-stop per Charles Leclerc, che torna ai box perché stava già perdendo terreno anche su Gasly e Russell, alle sue spalle. Charles rientra in ottava piazza con gomme Medium nuove, a 9 secondi da Hamilton.

15.59 - Il ritmo di Leclerc intanto non è per niente soddisfacente: il monegasco perde un secondo al giro da Verstappen e Alonso ed è già a 23 secondi dallo spagnolo (e a 32 da Max). Decisamente non un grande gara per la Ferrari, che comunque ieri si era giocata la pole position fino alla fine...

15.57 - E questa è la situazione meteo attuale: pare che a Ventimiglia stia piovendo con una certa insistenza. Siamo nel corso del giro 43/78.

15.55 - Perez adesso è diciannovesimo e penultimo: la sua speranza di rimonta si è infranta sul posteriore di Magnussen. Tra l'altro il messicano ha sostenuto che Magnussen ha frenato in maniera inaspettata proprio per farsi tamponare. Anche qui: vedremo se ci saranno interventi da parte della Direzione gara.

15.54 - Intanto Stroll e Magnussen sono andati a contatto alla Antony Noghes, con il canadese che ha provato a prendere l'interno ma si è trovato la porta in faccia. Entrambi hanno continuato senza danni, ma la manovra è sotto investigazione.

15.52 - Ricapitolando: Verstappen al comando con 8 secondi su Alonso, poi Leclerc a 27 dalla vetta, seguito da Gasly e Russell. I primi cinque devono ancora fermarsi e forse aspettano la pioggia, Ocon è invece sesto ed è il primo ad aver effettuato la sosta, seguito da Sainz e Hamilton.

15.50 - Sainz è molto arrabbiato con il muretto Ferrari per non essere riuscito a sorpassare Ocon ai box. Però Riccardo Adami gli spiega via radio che la sosta è stata fatta per evitare di perdere la posizione su Hamilton, che in effetti era subito dietro...

15.48 - Problemi per Sergio Perez! Il messicano ha tamponato Magnussen alla chiacane del porto e ha rotto l'ala anteriore, nel giro successivo a quello in cui aveva sorpassato Stroll! Adesso Checo è costretto a rientrare ai box per sostituire il musetto...

15.47 - Si ferma anche Sainz, che però torna in pista con gomme Medium in mezzo tra Ocon e Hamilton. Dunque non cambiano le posizioni lì davanti, con Esteban che torna a essere virtualmente terzo in pista.

15.46 - Contatto tra Perez e Stroll! Il messicano ha approfittato della presenza di Verstappen, che ha doppiato entrambi, per attaccare il canadese, che però gli ha chiuso la porta in faccia alla chicane del porto. Poi Checo ha tagliato la chicane e ha comunque preso la posizione. Vedremo se ci saranno penalità per uno dei due...

15.45 - Pit-stop anche per Esteban Ocon, che è stato però un po' lento nel cambiare le gomme per montare le Hard. Il francese è davanti a Lewis, ma potrebbe aver perso l'abbrivio nei confronti di Sainz.

15.44 - Lewis Hamilton è il primo del gruppo di testa a forzare la strategia: l'inglese torna ai box per montare le gomme Hard. L'inglese è adesso ottavo alle spalle di Russell. E la Ferrari chiede subito a Leclerc di dare tutto quello che ha.

15.43 - Si fa un gran parlare di graining, ma non vi abbiamo detto di cosa si tratta. Anzi sì, lo abbiamo già fatto da tempo con il nostro Dizionario della Formula 1. Qui per consultare la voce relativa al graining, appunto.

15.41 - La classifica al giro 30/78:

15.39 - C'è da dire che adesso Ocon sta spingendo e non poco, tanto che Sainz è adesso a 2.2 dal francese. Preoccupato invece Verstappen: ''Penso che perderò tanto tempo adesso nel traffico''. Max sta per doppiare Hulkenberg e poi si troverà alle spalle di Magnussen, Stroll e Perez in lotta per la 14esima piazza.

15.38 - Intanto ancora una volta il muretto Ferrari prova a ingannare Ocon, ma poi Sainz non rientra ai box. Nel frattempo Fernando Alonso riporta un eccessivo graining sulle gomme posteriori. E anche l'anteriore sinistra di Verstappen è decisamente segnata. Doveva essere un GP non molto condizionato dal degrado gomme, e invece...

15.37 - Sainz chiede via radio qual è la situazione della pioggia. La risposta non è rassicurante: ''Arriva in 45 minuti, ma il rischio sta diminuendo''. In realtà le previsioni McLaren sono ben diverse: ''Lando, è prevista pioggia di classe 1 al giro 35!''. Siamo nel corso del giro 28...

15.36 - C'è sempre una gran bagarre nelle retrovie, con Stroll e Perez che stanno spingendo tantissimo per provare ad attaccare Magnussen.

15.34 - Crisi nera per Logan Sargeant, che intanto va ai box per montare un nuovo treno di gomme Soft. Pochi giri prima si era fermato anche Albon, a sua volta scivolato in penultima posizione.

15.32 - Intanto il sole è ormai stato interamente coperto da nuvole minacciosissime. Questa la situazione attuale sopra il paddock:

15.31 - Intanto Max Verstappen sta scappando via: l'olandese ha già 10 secondi di vantaggio su Fernando Alonso, che a sua volta ha un gap di 16 secondi sulla coppia Ocon-Sainz. Siamo nel corso del giro 23/78.

15.30 - La Ferrari prova a mettere pressione sull'Alpine: Sainz viene chiamato ai box, ma lo spagnolo non rientra. Forse una finta per ingannare il muretto di Ocon. Non ha funzionato...

15.28 - Anche Hulkenberg adesso è riuscito ad attaccare Sargeant. Proprio il tedesco, poche curve prima, aveva sorpassato anche Zhou, che aveva tagliato la curva a Saint Devote e aveva dunque dovuto rallentare per evitare una penalità.

15.26 - Sargeant è comunque davvero in crisi e infatti Stroll l'ha infilzato a La Rascasse, con Perez che a sua volta si è preso la posizione in staccata verso l'Antony Noghes.

15.25 - Gran bel sorpasso per Kevin Magnussen, che ha infilato Logan Sargeant al Mirabeau! Di sicuro la manovra della gara, almeno fino a questo momento.

15.24 - Avvertimento per Carlos Sainz, che è ritenuto colpevole dell'incidente con Ocon. Non c'è alcuna penalità ma una bandiera bianca e nera: in caso di reiterazione dell'errore, ci sarà una sanzione per lo spagnolo della Ferrari.

15.23 - Come avrete notato dalla classifica, Sainz comunque non si è fermato nonostante abbia perso l'endplate di sinistra dopo il contatto con Ocon. Molto arrabbiato via radio, tra l'altro, il francese: ''Non c'era spazio per tutti e due!''. E la manovra è sotto investigazione...

15.21 - La classifica al giro 15/78 del GP Monaco:

15.19 - Momento di ansia per Alonso: ''Ho forse una foratura all'anteriore destra?''. E infatti nell'ultimo giro lo spagnolo ha perso un secondo da Verstappen. Dai dati al muretto, però, lo tranquillizzano: ''A noi sembra tutto ok''.

15.17 - Errore per Carlos Sainz! Lo spagnolo ha provato ad attaccare Ocon alla chicane del porto ma ha danneggiato la sua ala anteriore! L'impressione è che Esteban stia comunque facendo una strategia per salvagurdare le sue gomme, visto che gira con tempi simili a quelli dei piloti di centro gruppo. E infatti Sainz, prima di attaccare e sbagliare la staccata, aveva detto via radio: ''Voglio obbligarlo a usare le sue gomme''.

15.15 - Chi in questo momento sta facendo un ritmo non all'altezza è Esteban Ocon: il francese è terzo ma sta facendo da tappo su Sainz, Hamilton e Leclerc, che sono tutti vicinissimi ma non riescono a sorpassare l'Alpine. Alonso ha già 9 secondi di vantaggio, con Max Verstappen a 12 secondi!

15.12 - Non ci sono intanto penalità per George Russell: la Direzione gara ha valutato che in realtà la posizione dell'inglese era corretta. George è al momento ottavo, già a 15 secondi da Verstappen.

15.11 - Perez intanto sta girando oltre tre secondi al giro più veloce di Stroll, che è in 17esima posizione. A questo punto il messicano ha già di fatto ''annullato'' il ritardo accumulato al pit-stop e dovrà provare ad attaccare in pista.

15.10 - Cinque secondi di penalità per Nico Hulkenberg, che al primo giro si è infilato su Sargeant con una staccata decisamente aggressiva, costringendo l'americano ad allargarsi per evitare un clamoroso incidente.

15.08 - Max Verstappen sta gestendo la gomma ma comunque con un vantaggio abbastanza di sicurezza su Alonso: Fernando è a 1.7 di gap dal leader.

15.07 - Sotto investigazione George Russell, che sarebbe partito da una posizione non corretta al via. Già quest'anno Ocon e Alonso hanno subito cinque secondi di penalità per un errore del genere in partenza.

15.06 - La direzione gara ha ''notato'' quanto accaduto nelle retrovie tra Hulkenberg e Sargeant. Vedremo se la regia ci fornirà un replay e soprattutto se ci saranno provvedimenti per uno dei due. Intanto Checo Perez è 18esimo, visto che ha guadagnato due posizioni ai box.

15.04 - Verstappen comanda il gruppo seguito da Alonso, Ocon, Sainz, Hamilton e Leclerc. Pit-stop per Hulkenberg, Zhou e anche Perez, che adesso monta le gomme Hard per andare fino in fondo alla gara.

15.03 - Si spengono le luci dei semafori e parte il Gran Premio di Monaco 2023! Buono lo spunto di tutti i principali protagonisti, che hanno mantenuto le posizioni in curva-1. Nessun incidente nelle retrovie, con il gruppo che sfila senza problemi.

15.00 - Semaforo verde e si parte per il giro di formazione del GP Monaco 2023. Tutti i piloti si muovono correttamente dalla griglia di partenza, con questa differenza di mescola tra i protagonisti che di sicuro diventa una variabile molto molto interessante...

14.58 - Dunque: gomme Medium nuove per Verstappen, Ocon, Hamilton, Tsunoda, Norris, De Vries, Albon, Sargeant, Hulkenberg e Perez; Hard nuove (quelle Aston Martin sono già rodate) per Alonso, Sainz, Leclerc, Gasly, Russell, Piastri, Stroll, Bottas, Magnussen; Soft nuove soltanto per Guanyu Zhou.

14.56 - Quattro minuti al giro di formazione: a brevissimo conosceremo le gomme al via del GP Monaco 2023.

14.53 - Tempo di guardare i consigli Pirelli per le strategie: sarà certamente (a meno di Safety Car e bandiere rosse) una gara a un solo stop, con Medium-Hard o Soft-Hard, ma bisogna anche considerare l'ipotesi che i piloti più attardati possano optare per una partenza su Hard per allungare il primo stint sperando che accada qualcosa che li possa aiutare a recuperare.

14.50 - Ma l'attesa e la curiosità più grande è nei confronti del meteo, perché le previsioni danno la possibilità di pioggia durante la gara. La F1 parla di un 20% di chance di avere una gara bagnata, ma in realtà le nuvole minacciose sono in aumento sopra il circuito di Monte Carlo, come possiamo vedere nella foto scattata dal nostro inviato in pista, Luca Manacorda. 25 gradi l'aria, 45 l'asfalto al momento.

14.47 - C'è adesso l'esecuzione dell'inno nazionale monegasco, con tutti i piloti schierati davanti alla griglia di partenza. Il più osservato è ovviamente Charles Leclerc, il padrone di casa che oggi partirà sesto dopo la penalità di tre posizioni in seguito all'errore (principalmente del muretto box, che non lo ha avvisato) di ieri in qualifica.

14.45 - Di nuovo buon pomeriggio a tutti voi appassionati di Formula 1 che avete scelto di seguire il GP Monaco con la cronaca minuto per minuto di MotorBox. Siamo in diretta per raccontarvi il sesto round del Mondiale F1 2023, che si corre sul circuito più pazzo, spettacolare, iconico ma anche anacronistico del calendario, il tracciato cittadino di Monte Carlo. Pronti per seguire con noi la gara più prestigiosa della stagione? 15 minuti d'attesa, poi le auto si accenderanno per il giro di ricognizione...

14.15 - Buongiorno a tutti voi, cari lettori di MotorBox. Prima di cominciare la nostra cronaca live minuto per minuto, vi consigliamo di non perdervi gli aggiornamenti meteo da parte dei nostri inviati in pista, Luca Manacorda e Alberto Saiu. Qui tutti i dettagli sulle evoluzioni del clima monegasco, con nubi minacciose in avvicinamento...

Gallery
MonacoGP 2023