Autore:
Luca Cereda
Pubblicato il 16/05/2011 ore 18:48

QUESTIONE DI LETTERE In Giappone è entrata ufficialmente sul mercato la Prius Alpha, nome nipponico della variante famigliare della Toyota Prius, a noi meglio nota come Prius “V” (il nome da concept) e in procinto di diventare Prius+. Così, infatti, si chiamerà al momento della presentazione ufficiale la versione destinata al mercato europeo (appuntamento al prossimo salone di Francoforte) prevista nelle nostre concessionarie entro la prima metà del 2012.

LIEVITATA NATURALMENTE Cambia il nome ma la vettura, allestimenti a parte, non dovrebbe discostare molto da quella che vedremo al salone renano. E’ quella Prius che in tanti si aspettavano: più spaziosa e più abitabile, senza però perdere il suo stile distintivo (non esattamente da torcicollo, ma funzionale) dell’originale berlina e, soprattutto, mantenendo intatte le sue virtù in materia di consumi ed emissioni. La versione giapponese debutta infatti con lo stesso sistema di propulsione ibrido della Prius III, tarato su due modalità di efficienza: Power (per una massimizzazione delle prestazioni) ed ECO (per ottimizzare l’economia dei consumi).

SETTE POSTI Lunga 13,5 cm in più della Prius III, più larga di 3 cm e 8,5 cm più alta, si presenta con una linea del tetto più ampia, un tettuccio panoramico integrato (realizzato in resina, più leggera del solito vetro) e uno spoiler sul tetto dalla funzione aerodinamica. Dotata di sette posti, ha la seconda fila composta da tre sedili singoli ribaltabili e la terza composta da un divanetto che si sdoppia 50:50 e all'occorrenza può "abbattuto" per sfruttare uno spazio maggiore nel bagagliaio.

TANTO SPAZIO IN + Grazie alla nuova volumetria e a un passo allungato di 8 centimetri, la Prius+ offre una capacità di carico che va da un minimo di 200 litri (nella configurazione a sette posti) a un massimo di 1105, con un volume intermedio 535 litri nella versione a cinque posti. Sotto il pianale di carico, due vaschette supplementari accrescono ulteriormente la capacità di stivaggio di questa Prius “monovolume”.


TAGS: rewiev toyota prius alpha Tutte le auto in arrivo nel 2011