Anteprima

Citroën DS5


Avatar Redazionale , il 18/04/11

10 anni fa - La Citroën DS5 debutta in Cina al Salone di Shanghai

Terzo fiocco rosa nella famiglia delle DS. Dopo la 3 e la 4, è ora la volta della Citroën DS5, che debutta al Salone di Shanghai con un look da crossover e un sistema di propulsione ibrido.

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE AUTO IN ARRIVO NEL 2011, composto da 77 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE AUTO IN ARRIVO NEL 2011 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

A ORIENTE Un tempo si diceva Roma caput mundi ma oggi come oggi, almeno nel settore delle quattro ruote, l’ombelico del mondo si trova ben più a est, al di là della Grande Muraglia. Lo dimostra il gran fermento che c’è attorno al Salone di Shanghai, scelto ormai da molti marchi occidentali come la passerella prediletta su cui fare debuttare le novità più succose. Tra le debuttanti d’Oriente c’è la Citroën DS5, che esordisce in Cina e che là troverà anche con ogni probabilità il suo mercato principale, pur avendo una forma moderna e ricercata, più vicina forse ai gusti dei palati europei.

GIOCA IL JOLLY La Citroën DS5, che sfila in veste ormai definitiva pur se a diversi mesi di distanza dal suo arrivo nelle concessionarie, non è facile da inquadrare se non con la classica definizione jolly di crossover. Confezionata sulla base della stessa piattaforma su cui sono realizzate le Peugeot 3008 e 508, la DS5 ha un aspetto imponente, che viene però mascherato bene dalle corrette proporzioni tra i volumi e dall’abbondanza di linee tese. Il risultato è quello di una specie di coupé a cinque porte ipervitaminizzata, che misura 452 cm in lunghezza e 180 in larghezza.

TRUCCATISSIMA L’appartenenza alla tribù del Double Chevron appare abbastanza evidente già al primo sguardo, con la carrozzeria che evolve gli stilemi tipici delle Citroën più recenti, specie nel frontale. A rendere la DS5 molto personale provvedono in primis le due modanature che partono dai fari e che si spingono fino alla base del parabrezza fungendo quasi da eye liner. La loro finitura metallica è la stessa dello stemma al centro della mascherina, dei listelli che sottolineano la fiancata e dei terminali di scarico.

VEDI ANCHE



EFFETTI SPECIALI Gli elementi capaci di catturare lo sguardo sono però anche molti altri, come per esempio l’andamento movimentato della nervatura che parte dal parafango anteriore e si solleva poi alla fine della porta posteriore. In quella zona, però, il protagonista principale è il montante C, completamente nascosto alla vista sotto il cristallo che sembra fare un tutt’uno con il lunotto. Quest’ultimo riserva a sua volta effetti speciali, con il portellone incernierato molto in avanti, quasi sopra la testa dei passeggeri posteriori.

IN OBLIQUO A giudicare da queste foto, la Citroën DS5 si presenta molto curata anche all’interno, dove tiene banco la massiccia consolle centrale che scende in obliquo tra il pilota e il suo secondo, in stile aeronautico. L’abitacolo di questa show car è un tripudio di pelle e metallo ma l’esperienza delle sorelle minori, la DS3 e la DS4, insegna come le finiture siano realmente molto curate su queste Citroën anche nella produzione di serie.

HIGH TECH E così, come avviene già per i modelli a listino, la Citroën DS5 si annuncia equipaggiata di tutti i dispositivi di ultima generazione utili ad aumentare la sicurezza e qualità della vita a bordo. Dovrebbero quindi, per esempio, rispondere “presente!” all’appello i sistemi che mantengono la macchina all’interno della corsia che sta percorrendo e che segnalano il suo superamento involontario al pilota, oltre all’head up display e alla gestione automatica e adattiva degli abbaglianti.

DIESEL IBRIDA La Citroën DS5 esposta a Shanghai monta sotto il cofano l’accoppiata motore diesel-motore elettrico già vista per sulla Peugeot 3008 Hybrid4. A spingerla c’è dunque il due litri HDi FAP da 163 cv abbinato a un motore elettrico da 37 cv per una potenza totale di 200 cv. Se il primo agisce sulle ruote anteriori, il secondo dà forza a quelle posteriori, dando quindi vita a una trazione integrale sui generis e permettendo di viaggiare part-time in modalità ZEV, ovvero solo elettrica. Va però da sé che la Citroën DS5 sarà venduta anche con normali motori termici, a benzina e a gasolio.


Pubblicato da Paolo Sardi, 18/04/2011
Gallery
Tutte le auto in arrivo nel 2011
Logo MotorBox