Ricciardo, l'avvio terribile con McLaren "non è colpa del Covid"
F1 2022

Ricciardo e l'avvio terribile della McLaren: "Non è colpa del Covid"


Avatar di Salvo Sardina , il 22/03/22

2 mesi fa - L'australiano è protagonista di un inizio di stagione da dimenticare

L'australiano è protagonista di un inizio di stagione letteralmente da dimenticare: dopo il coronavirus, anche le scarse prestazioni della McLaren. Ma Zak Brown non molla...
Benvenuto nello Speciale BAHRAINGP 2022, composto da 29 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario BAHRAINGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

L’avvio di stagione è stato letteralmente da dimenticare. A partire dal Covid, che lo ha fermato a una settimana dal via del GP Bahrain, costringendolo a saltare la seconda tornata di test precampionato sulla pista di Sakhir, per poi proseguire con i risultati in pista: diciottesimo ed eliminato in Q1 nel sabato delle prime prove ufficiali dell’anno; quattordicesimo, a un’infinità dalla zona punti – nonostante la Safety Car che ha annullato i distacchi (e il giro di ritardo) a pochi chilometri dalla bandiera a scacchi – nella gara di domenica scorsa. Insomma, un inizio sportivamente drammatico per Daniel Ricciardo e la McLaren, partiti con ambizioni mondiali e ritrovatisi in coda al gruppo.

Test Barcellona 2022, Daniel Ricciardo (McLaren) Test Barcellona 2022, Daniel Ricciardo (McLaren)

NON È COLPA DEL VIRUS Eppure, nelle ore immediatamente successive al GP Bahrain, il pilota italo-australiano ha voluto chiarire un dato importante: pur non al 100% della forma fisica, i risultati deludenti non sono stati in nessun modo correlati al virus. “Mentirei se dicessi di essermi sentito alla grande – ha spiegato Ricciardo – e non posso certo dire che è stata una gara facile per me. In ogni caso, ho comunque potuto lottare e il risultato finale non ha niente a che vedere con l’esser stato male. Semplicemente, non eravamo abbastanza competitivi e anche le prestazioni di Norris lo dimostrano. Lui ha già fatto vedere di poter tirare fuori il massimo dalla macchina e, pur con un giro pulito in qualifica, era solo 13esimo. Anche se avessi fatto i test prima della gara, non credo che avrei guadagnato mezzo secondo. Speriamo che in altre piste la macchina si comporti meglio”.

VEDI ANCHE



F1 2022, GP Bahrain: Daniel Ricciardo (McLaren) F1 2022, GP Bahrain: Daniel Ricciardo (McLaren)

BROWN NON MOLLA A confermare il momentaccio della McLaren, tra le grandi sconfitte del weekend di Sakhir, c’è l’amministratore delegato della casa britannica, Zak Brown. Il manager statunitense, ha commentato su Twitter il primo, disastroso, weekend della stagione: “Cari tifosi della McLaren, noi siamo dispiaciuti quanto voi per i risultati di questo fine settimana. Come squadra, però, siamo determinati come non lo siamo mai stati. Il nostro motto è ‘avanti senza paura’, non ci importa quello che ci aspetta, continueremo a fare quello che facciamo meglio. E, cioè, spingere quanto più forte che possiamo senza mai mollare. Vi ringrazio per il vostro incredibile supporto, anche in questi momenti difficili. Adesso dobbiamo ricompattarci in vista della prossima gara in Arabia Saudita e dare il nostro massimo”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 22/03/2022
Tags
BahrainGP 2022
Logo MotorBox