Ferrari, Binotto si toglie i sassolini: "Mai dubitato della nostra squadra"
F1 2022

Ferrari, Binotto si toglie i sassolini: "Mai dubitato della nostra squadra"


Avatar di Simone Valtieri , il 20/03/22

2 mesi fa - Binotto ha rilasciato dichiarazioni entusiastiche al termine della GP Bahrain

Il team principal della Ferrari, Mattia Binotto, ha rilasciato dichiarazioni entusiastiche al termine della gara in Bahrain, togliendosi qualche sassolino
Benvenuto nello Speciale BAHRAINGP 2022, composto da 29 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario BAHRAINGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

NESSUN DUBBIO Il successo della Ferrari in Bahrain ha tantissimi significati, perché arriva dopo un'astinenza lunghissima e una valanga di critiche piovute negli ultimi anni. Critiche che, almeno in parte, sono state rispedite oggi al mittente da Mattia Binotto, i lteam principal della Scuderia, che rispondendo ai microfoni di Sky, ha messo in chiaro un po' di cose: ''Personalmente non ho mai dubitato della nostra squadra, sapevo che era è forte e ha lavorato in modo unito, soprattutto dopo i problemi avuti nel 2020 ci siamo stretti ancora di più e abbiamo fatto di tutto per arrivare pronti al 2022''. Il team principal è tornato su quanto detto alla vigilia, ossia che non avrebbe firmato per un secondo posto: ''È bello venire alla gara e sapere di poter lottare per il risultato migliore. La prossima settimana a Jeddah troveremo una pista completamente diversa, siamo curiosi di vedere come ci comporteremo lì, e poi io già sto pensando a Imola, ho tanta voglia di vedere i nostri tifosi''.

VEDI ANCHE



MADE IN ITALY Ovviamente Binotto ha tributato i meriti del successo a tutti gli artefici, a partire dai meccanici che hanno fatto i pi-stop, mediamente più veloci di quelli della concorrenza: ''I nostri ragazzi si sono allenati tantissimo, prima di arrivare a Natale avevano già fatto 1.300 prove di pit-stop. Ma voglio ringraziare tutti, puntiamo a fare qualcosa di straordinario quest'anno. Questo successo è frutto di dedizione e lavoro, sono veramente contento per i ragazzi a Maranello ma anche per quelli in pista, Charles ha lottato metro per metro, è stato l'esempio più bello di questa voglia di riscatto''. Infine Binotto ha salutato con una battuta, per rispondere a tutti coloro che evocavano l'ingaggio di tecnici stranieri in Ferrari: ''Ma noi li abbiamo già gli stranieri, il responsabile dei motori si chiama 'Henry Gualtieris' (modificando il nome dell'italianissimo Enrico Gualtieri), il responsabile dell'aerodinamica 'Cardail' (storpiando il nome di Enrico Cardile)''. Il significati? Anche gli italiani sanno fare le cose per bene.


Pubblicato da Simone Valtieri, 20/03/2022
Tags
BahrainGP 2022
Logo MotorBox