Hamilton, stoccatina alla Red Bull: "L'affidabilità conta..."
F1 2022

Hamilton, terzo con stoccatina alla Red Bull: "L'affidabilità è importante..."


Avatar di Salvo Sardina , il 20/03/22

2 mesi fa - In Bahrain il sette volte iridato raccoglie il "miglior risultato possibile"

In Bahrain, il sette volte iridato raccoglie quello che lui stesso definisce "il miglior risultato possibile", si complimenta con la Ferrari e lancia una frecciatina indiretta alla Red Bull di Verstappen
Benvenuto nello Speciale BAHRAINGP 2022, composto da 29 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario BAHRAINGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

Sparta piange, ma Atene – seppur in grado di lasciare Sakhir con un podio che nessuno avrebbe potuto pronosticare alla luce delle prestazioni mostrate nel weekend – certo non ride. Un po’, però, in effetti sogghigna per la sorte avversa dei grandi rivali della passata stagione. A dare il termometro dello stato d’animo Mercedes al termine del GP Bahrain è proprio “capitan” Lewis Hamilton che, dopo la bandiera a scacchi, avvisato dei problemi tecnici che hanno costretto le due Red Bull a un pesantissimo doppio ritiro, ha commentato via radio: “Grande lavoro ragazzi, vi ringrazio per quello che avete fatto in questo weekend. L’affidabilità è così importante in F1… Ho apprezzato”.

F1 GP Bahrain 2022, Sakhir: Lewis Hamilton (Mercedes) in lotta con Sergio Perez (Red Bull) F1 GP Bahrain 2022, Sakhir: Lewis Hamilton (Mercedes) in lotta con Sergio Perez (Red Bull)

TERZA FORZA Insomma, una frecciatina neppure troppo velata all’indirizzo di Max Verstappen, che però non cancella le grandi difficoltà della scuderia di Brackley in un weekend vissuto da terza forza in pista. Quasi un tuffo nel passato, indietro al 2013, con Hamilton (e al neo-arrivato Russell non è andata certo meglio) addirittura staccato di 25 secondi dalla vetta in 24 giri e comunque parecchio attardato prima dell’ingresso della Safety Car che ha poi azzerato i gap. “È stata una gara difficile – ha spiegato il sette volte iridato – e abbiamo fatto fatica per tutto il fine settimana, sin dalle prove libere. Questo è davvero il miglior risultato che avremmo potuto immaginare e, ovviamente, è arrivato grazie alla sfortuna di altri due piloti”.

VEDI ANCHE



F1 2022, GP Bahrain: Mattia Binotto, Carlos Sainz, Charles Leclerc e Lewis Hamilton sul podio F1 2022, GP Bahrain: Mattia Binotto, Carlos Sainz, Charles Leclerc e Lewis Hamilton sul podio

LAVORO DUROOvviamente – ha poi proseguito Hamilton – sono comunque grato per questi punti raccolti oggi. Spero negli aggiornamenti futuri, conosco questi ragazzi che lavorano per il team Mercedes e so che stanno lavorando duramente in fabbrica. Ma so anche che non ci sarà un’inversione di rotta così veloce. Sento che siamo stati il team migliore per tanto tempo e tutti quanti lo sappiamo. Bisogna soltanto tenere la testa bassa e continuare a lavorare, che la strada è ancora molto lunga”. Non manca anche un bel complimento alla Ferrari, tornata al successo dopo due anni di digiuno: “Devo fargli i complimenti, sono felice di vederli tornare in alto. La Ferrari è un team storico, epico, mi congratulo con loro”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 20/03/2022
Tags
BahrainGP 2022
Logo MotorBox