Jos Verstappen s'arrabbia con la Red Bull dopo il GP Monaco
F1 2022

La strategia Red Bull non è andata giù a Jos Verstappen: "Max non è stato aiutato"


Avatar di Luca Manacorda , il 31/05/22

1 mese fa - Jos Verstappen ritiene che il team abbia favorito Perez

Jos Verstappen ritiene che il team abbia favorito Perez, a discapito del leader del Mondiale
Benvenuto nello Speciale MONACOGP 2022, composto da 28 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MONACOGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

MAI CONTENTI Nonostante un weekend passato insolitamente nel ruolo di più lento del quartetto di testa, Max Verstappen ha lasciato Monte Carlo con tre punti in più rispetto a Charles Leclerc. Riuscire a rafforzare la leadership anche nei fine settimana meno brillanti è un ottimo segnale per il prosieguo del campionato, ma la prima vittoria stagionale del compagno di squadra Sergio Perez ha creato più di qualche malumore nel clan dell'olandese.

F1 2022, GP Monaco: Max Verstappen e Sergio Perez discutono in conferenza stampa F1 2022, GP Monaco: Max Verstappen e Sergio Perez discutono in conferenza stampa

LA CRITICA DI JOS La critica al lavoro della Red Bull nel GP Monaco arriva nientemeno che da Jos Verstappen, papà di Max, che ha utilizzato la sua consueta colonna di commento sul sito ufficiale del figlio per attaccare la strategia - peraltro vincente - della scuderia austriaca vista nel Principato: ''La Red Bull ha ottenuto un buon risultato, ma allo stesso tempo ha esercitato poca influenza per aiutare Max in testa. Che sia arrivato terzo lo deve all'errore della Ferrari con quella seconda sosta di Charles Leclerc. Il leader del campionato, Max, non è stato aiutato in tal senso dalla strategia scelta. Questa è andata completamente a favore di Checo. Per me è stato deludente e mi sarebbe piaciuto che fosse andata diversamente per il leader del campionato''.

VEDI ANCHE



PUNTI SFUMATI Secondo Verstappen senior, la Red Bull avrebbe dovuto far passare per primo sulle gomme intermedie il figlio Max, aiutandolo così ad ottenere poi quella vittoria finita al messicano: ''Perez ha effettivamente vinto la gara a causa del pit stop anticipato. La squadra può forse spiegarlo come un azzardo, ma avevano già visto ad esempio con Gasly che le Intermedie erano l'opzione migliore in quel momento. Mi sarebbe piaciuto che avessero richiamato Max, ma ovviamente non sono del tutto obiettivo. Penso che qua siano stati buttati via dieci punti per Max (la differenza tra terzo e primo posto, ndr). Soprattutto, con i due ritiri che abbiamo avuto, abbiamo bisogno di tutti i punti. Non dimentichiamo che la Ferrari attualmente ha una macchina migliore, soprattutto in qualifica''.

F1 GP Monaco 2022, Monte Carlo: Sergio Perez (Red Bull) davanti a Sainz, Verstappen e Leclerc sul finale F1 GP Monaco 2022, Monte Carlo: Sergio Perez (Red Bull) davanti a Sainz, Verstappen e Leclerc sul finale

MALE ANCHE L'AUTO Come detto, a Monte Carlo Verstappen è stato a lungo il più lento del quartetto di testa. Jos ha preso di mira anche le performance della RB18, colpevole di non assecondare alla perfezione la guida del figlio: ''Il terzo posto di Max è stato molto deludente. Abbiamo visto tutti che è stato un weekend difficile per lui. È comninciato con la vettura, che semplicemente non ha ancora le caratteristiche per il suo stile di guida. Max ha troppo poco grip sull'asse anteriore. E soprattutto a Monaco, con tutte quelle curve strette, serve una macchina che sterzi molto velocemente. È stato difficile''. La vittoria di Monte Carlo ha portato Perez a 6 punti da Leclerc e a 15 da Verstappen: è impossibile pensare a una ridiscussione dei ruoli all'interno del box Red Bull, ma non osiamo immaginare cosa potrebbe succedere se per qualche motivo - magari a causa di un ritiro - il messicano dovesse trovarsi a scavalcare l'olandese nella classifica generale...


Pubblicato da Luca Manacorda, 31/05/2022
Tags
MonacoGP 2022
Logo MotorBox