Monaco, trattativa in stallo con la F1 per restare nel Mondiale
F1 2022

GP Monaco, trattative in stallo con la F1: restare in calendario è sempre più difficile


Avatar di Salvo Sardina , il 31/05/22

1 mese fa - Gli organizzatori dell'iconica tappa di Monte Carlo confermano la complessità nel trovare un accordo con Liberty

Gli organizatori dell'iconica tappa di Monte Carlo confermano la complessità nel trovare un accordo con Liberty Media. Ma c'è ancora un "10% di margine per trattare": la situazione
Benvenuto nello Speciale MONACOGP 2022, composto da 28 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MONACOGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

C’è chi la odia senza mezzi termini e chi ritiene che sia un mix di fascino e storia imprescindibile per il calendario di Formula 1. Certo è che la pista di Monte Carlo è quanto di più divisivo ci sia per gli appassionati. E che, proprio adesso che il precedente contratto è ormai scaduto, gli organizzatori del GP Monaco stanno facendo non poca fatica per confermare il proprio slot a fronte della richiesta di tanti altri circuiti di prenderne il posto. Di certo, lo svolgimento della gara di domenica non ha aiutato, con il sistema elettronico che regola il funzionamento dei semafori andato in tilt a causa della pioggia – il vero motivo per cui si è partiti dietro Safety Car e non da fermi – mentre l’Automobile Club del Principato ha categoricamente negato che il problema fosse connesso a un calo di potenza nel sistema di alimentazione.

F1 2022, GP Monaco: la partenza della gara F1 2022, GP Monaco: la partenza della gara

TRATTATIVE DIFFICILI Avaria del sistema elettronico a parte, sono innegabili le difficoltà nelle trattative con Liberty Media. Che partono dal presupposto che, in vigenza dei precedenti accordi storicamente trattati con l’ex Supremo, Bernie Ecclestone, il Principato non pagava alcuna “tassa” di ingresso nel calendario iridato, con ampia autonomia decisionale anche sulle entrate provenienti dagli sponsor. E sarebbe proprio quest’autonomia, che oggi la F1 vorrebbe negare o quantomeno ridurre, il punto di maggiore discordia tra Liberty e Automobile Club de Monaco.

VEDI ANCHE



F1 GP Monaco 2022, Monte Carlo: Atmosfera del circuito F1 GP Monaco 2022, Monte Carlo: Atmosfera del circuito

PARLANO GLI ORGANIZZATORI Così, a margine dell’evento di domenica, è stato proprio Michel Boeri, capo dell’ACM, a svelare a Monaco Info la crescente difficoltà nel chiudere un accordo con la Formula 1: “Loro vogliono gestire la pista, gli spazi pubblicitari, la cerimonia di premiazione, i marshal. A me spiace, ma noi abbiamo organizzato 79 gran premi e, per quanto ci riguarda, non siamo vicini ad assecondare ogni loro richiesta. Si potrebbe forse pensare che siamo troppo inflessibili, ma credo che quello di Monte Carlo non sia un GP che possa essere modellato sulla struttura delle altre gare. Al contrario di quanto possa pensare Liberty Media, l’unicità di ogni evento è essenziale. Per il momento continuiamo a dialogare e resta il solito gioco delle parti per cui loro vogliono toglierci i nostri benefici e noi vogliamo tenerceli. Ma potrebbe ancora esserci un 10% di margine per negoziare”. In caso contrario, i detrattori dell’iconico appuntamento monegasco, potrebbero festeggiare.


Pubblicato da Salvo Sardina, 31/05/2022
Tags
MonacoGP 2022
Logo MotorBox