Mercedes: quanto è costato il "tappo" di Alonso a Hamilton
F1 2022

La Mercedes spiega quanto ha perso Hamilton con il "tappo" di Alonso


Avatar di Luca Manacorda , il 03/06/22

1 mese fa - Il britannico è stato ancora una volta molto sfortunato

Il britannico è stato ancora una volta penalizzato dagli episodi, anche nel GP Monaco
Benvenuto nello Speciale MONACOGP 2022, composto da 28 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MONACOGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

INCUBO ALPINE Quest'anno Lewis Hamilton non è particolarmente fortunato con gli episodi in pista, tra incidenti e ingressi della Safety Car che finiscono sempre per danneggiare la sua strategia. Anche la gara di Montecarlo non è stata esente da questo trend, con il britannico che ha finito per rimanere bloccato prima dalla Alpine di Esteban Ocon e poi da quella di Fernando Alonso, chiudendo la gara all'ottavo posto, stessa posizione occupata sulla griglia di partenza.

DOPPIO TAPPO Hamilton è stato il primo tra i piloti che partivano nelle prime quattro file a passare alle gomme intermedie, rientrando al giro 15, ma inizialmente ha trovato Ocon sulla sua strada. Il francese si è difeso dai suoi attacchi andando anche oltre il limite, con un contatto alla curva della Santa Devota che gli è costato 5 secondi di penalità. Nonostante il lavoro da stopper dell'ex pilota della Racing Point, Hamilton avrebbe ancora potuto guadagnare qualche posizione, ma il sette volte iridato si è trovato a passare tutta la seconda parte di gara dietro ad Alonso. Lo spagnolo, che ha dichiarato di non aver avuto problemi a tener dietro l'ex compagno di squadra, per larghi tratti ha viaggiato a velocità di crociera, tanto da creare alle sue spalle un trenino con quasi tutte le vetture che lo seguivano in classifica.

QUINTO POSTO SFUMATO Nel consueto debriefing post gran premio, la Mercedes ha valutato dove sarebbe potuto arrivare Hamilton senza questi due inconvenienti: ''Quasi certamente avrebbe combattuto con Russell e Norris per la quinta posizione - ha spiegato Andrew Shovlin, direttore delle operazioni di pista - La frustrazione per la gara di Monaco di Lewis è stata che ha trascorso quasi tutto il tempo nel traffico. Non ha fatto molti giri per mostrare cosa poteva effettivamente fare, ma la macchina funzionava abbastanza bene''.

VEDI ANCHE



SENZA ALTERNATIVE Shovlin ha poi spiegato perché la Mercedes non ha potuto azzardare maggiormente il passaggio alle intermedie, come fatto ad esempio con ottimo risultati dall'AlphaTauri con Pierre Gasly: ''Dipendeva tutto da ciò che stava accadendo dietro Lewis in pista, in realtà non aveva mai avuto una finestra di rientro chiara. Se avesse avuto una finestra libera, l'avremmo sicuramente fatto prima e sapevamo che le intermedie si sarebbero comportate bene. La domanda era: un'auto con le intermedie può superare un'auto sul bagnato? Quando alla fine ci siamo andati, abbiamo visto con Lewis dietro a Ocon che sarebbe stata una cosa molto difficile da fare''. Oltre al citato Gasly, qualche altro pilota come ad esempio Sebastian Vettel è riuscito a effettuare almeno un sorpasso sfruttando il vantaggio delle intermedie rispetto alle gomme full wet (video qui sotto), ma sempre incontrando una resistenza molto inferiore a quella sfoderata da Ocon.


Pubblicato da Luca Manacorda, 03/06/2022
Tags
MonacoGP 2022
Logo MotorBox