F1 Monaco: il rinnovo di Perez con Red Bull è sempre più vicino
F1 2022

F1, Perez si risveglia Principe di Monaco. E il rinnovo con Red Bull è sempre più vicino


Avatar di Salvo Sardina , il 30/05/22

1 mese fa - Vince a Monte Carlo, convince nelle performance ed è a soli 15 punti da Max: Checo sta conquistando tutti

Vince a Monte Carlo, convince nelle prestazioni in pista ed è a soli 15 punti da Max Verstappen in classifica generale: Checo sta conquistando tutti, ed è (giustamente) a un passo dal rinnovo 2023 con Red Bull
Benvenuto nello Speciale MONACOGP 2022, composto da 28 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MONACOGP 2022 qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

In Formula 1, si sa, le cose possono cambiare molto in fretta. In questo fine settimana se n’è accorto Sergio Perez che, dopo i commenti che additavano il muretto Red Bull di averlo trattato in maniera “unfair”, scorretta, nel GP Spagna in cui ha dovuto favorire la vittoria del compagno Verstappen, stamattina si è risvegliato Principe di Monaco. E dire che le qualifiche si erano chiuse in negativo, con l’incidente al Portier che aveva congelato le posizioni e “condannato” il suo team alla seconda fila, con Max addirittura quarto: quasi una pietra tombale per le ambizioni di vittoria su una pista come quella di Monte Carlo. La pioggia caduta in Riviera a pochi minuti dal via e la conseguente confusione strategica del muretto Ferrari, hanno però ribaltato in fretta le cose. E il messicano adesso è (giustamente) a pochi passi dal rinnovo di contratto.

F1 GP Monaco 2022, Monte Carlo: Sergio Perez (Red Bull Racing) dopo il traguardo F1 GP Monaco 2022, Monte Carlo: Sergio Perez (Red Bull Racing) dopo il traguardo

RINNOVO IN VISTA Certo è che, dopo quanto accaduto a Barcellona, con Checo chiamato a cedere la prima posizione al compagno, all’interno del box Red Bull è stato necessario un chiarimento. E non è un caso che proprio il vincitore del GP di Monaco, dopo la bandiera a scacchi abbia scherzato sul suo contratto 2023 che appare sempre più una formalità nonostante la pressione di Pierre Gasly (a dire il vero un po’ deludente fino a questo momento della stagione). “Forse ho firmato troppo presto”, ha scherzato dopo la bandiera a scacchi Checo, correggendo subito il tiro: “Mi riferivo alla bottiglia di champagne. Il rinnovo? Speriamo presto”.

VEDI ANCHE



F1 GP Monaco 2022, Monte Carlo: Sergio Perez (Red Bull Racing) F1 GP Monaco 2022, Monte Carlo: Sergio Perez (Red Bull Racing)

PARLA HORNER Che le discussioni siano in atto comunque non è un mistero specie perché, dopo un anno di adattamento ha faticato non poco nel confronto con il compagno Verstappen, nel 2023 lo stile di guida del 32enne messicano pare adattarsi alla perfezione alla RB18. E i risultati si vedono, visto che Perez è spesso vicino al fenomeno Max. “Anche Sergio è in lotta per il titolo – ha spiegato nel dopogara il team principal Red Bull, Christian Horner – così come lo è Max. Il distacco tra loro due è di soli 15 punti, praticamente un nulla. Sta facendo un grande lavoro di squadra, è una parte importantissima del nostro team. Il 2023? Per il momento deve continuare a fare quello che sta facendo adesso e, cioè, un gran lavoro. Siamo molto felici di lui, sta guidando molto bene e il divario da Verstappen si è significativamente ridotto rispetto alla scorsa stagione. Non credo che ci sia nessuno meglio di lui in pit-lane, quindi speriamo che prosegua così. A quel punto, le trattative andranno ragionevolmente in porto senza problemi”.


Pubblicato da Salvo Sardina, 30/05/2022
Tags
Gallery
MonacoGP 2022
Logo MotorBox