Prezzi e quotazioni usato Suzuki Splash(MY 2012)

Suzuki Splash

Mini-monovolume costruita in Ungheria, la Splash declina in salsa Suzuki il concetto di Opel Agila. Ideale per la città, esiste anche in formato turbodiesel.

MY 2012 A partire da 12.100 €
Scheda tecnica
Marca / ModelloSuzuki Splash
Prezzi a partire da: 12.100 €
Omologazione: Euro5
Numero posti: 5
Bagagliaio (lt. min / max): 178 / 1050
Valutazione Media:
PRO

Qualità/prezzo Un pacchetto di servizi assai completo a cifre modiche. Ma non chiamatela low-cost

Agilità Le sue dimensioni ridotte e regolari favoriscono le manovre e la visibilità in spazi ridotti

CONTRO

Motori benzina Ok per l'impiego a breve raggio, ma fuori città si rivelano insufficienti alla guida brillante

Abitabilità posteriore Tre passeggeri adulti godono di ben poca libertà di movimento

Quale versione scegliere

Vince il 1.3 turbodiesel. In termini di consumi, ovvio, ma anche sotto forma di coppia, elasticità, persino silenziosità.

Quale colore scegliere

Colori allegri che sposino le sue forme fanciullesche e alleggeriscano il peso della guida quotidiana. Vada per il blu.

Quotazioni Splash
Modello 2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012
- - - 5.500 4.500 3.700 3.100 2.500
- - - 6.000 4.900 4.000 3.300 2.700
- - - - 5.100 4.100 3.500 2.800
- - - 6.300 5.200 4.200 3.500 2.800
- - - - 5.400 4.400 3.700 3.000
Com'è la Splash?

Pur non rinnegando il proprio passaporto giapponese, Suzuki Splash nasce in Ungheria, dove viene separata alla nascita dalla gemella Opel Agila. La carrozzeria è qualcosa di davvero originale e indovinato. Intesa come mini-monovolume, osservata di lato la Suzukina ricorda una zolletta di zucchero: corta ma alta, un cubetto. Svecchia, decisamente, le linee della precedente Wagon R, rispetto alla quale è leggermente più larga e più lunga, ma più bassa. Se dal di fuori trasmette allegria, una volta dentro stupisce una seconda volta per spaziosità, specie in senso verticale, e per intelligenza: facilità di accesso, diversi vani portaoggetti, visibilità ottima.

Come va la Splash?

Consumi, agilità, semplicità: limitatamente alla città, la Splash si rivela arma vincente. Chiaro, dietro tre passeggeri hanno poca libertà di movimento, ma il discorso cambia se si tratta di bambini, e la Splash si propone proprio come l’automobilina con la quale la mamma porta a scuola i pargoli prima di recarsi in ufficio. Non l’ideale per i traslochi, ma se si abbattono i sedili si ricavano 1.050 litri di portabagagli. Della trilogia di motori, quello a gasolio si impone come la soluzione migliore. Sia il 1.000 tre cilindri che il fratello maggiore 1,2 litri a quattro cilindri sono pratici e servizievoli nel ciclo urbano, ma se se messi alla frusta in autostrada o sottoposti a scalate anche dolci, urlano di dolore. 

Logo MotorBox