Research car

Mercedes F800 Style: la Stella nova


Avatar Redazionale , il 29/11/10

10 anni fa - Più di una concept car, la F800 Style merita di essere osservata attentamente. Ecco perché.

La prima volta è apparsa in marzo, al Salone di Ginevra, ma chi l’avesse persa può rivederla al Motor Show di Bologna. Perché la F800 Style merita di essere osservata attentamente. Ecco perché.

DA NON PERDERE A quasi un anno dalla sua presentazione al pubblico ginevrino, la Mercedes F800 Style torna a mostrarsi in occasione del Motor Show di Bologna, che aprirà i battenti il prossimo 4 dicembre. Molti di voi l’avranno già analizzata in ogni dettaglio, an he noi ne abbiamo già parlato ampiamente, ma l’occasione è comunque ghiotta per tornare ad ammirarla nuovamente, concentrando l’attenzione sui suoi lati più interessanti. La berlina della Stella non è infatti una semplice concept da Salone ma, come la chiamano in Mercedes, una vera e propria “Research car”. Le sue forme, i materiali e le tecnologie impiegate sono infatti una concreta anticipazione delle berline medie di Stoccarda che vedremo un domani sulle nostre strade. E nemmeno tra molto: le prime saranno commercializzate già nel 2014.

SI DÀ ALLO SPORT La prima importante anticipazione non può che arrivare dagli esterni, che mostrano chiaramente la direzione del nuovo corso stilistico della Casa. L’eleganza non verrà mai a mancare ma la Mercedes F800 Style testimonia come una forte dose di sportività caratterizzerà sempre di più le Mercedes del domani, con le sue linee tese e scolpite che già hanno fatto una prima comparsa sulla nuova CLS. L’inevitabile rinnovamento delle forme non porterà però ad una perdita di identità, grazie al mantenimento di alcuni elementi tipici del DNA della Stella. Ne è un esempio l’importante calandra, ora più verticale ma sempre fedele nel disegno alla tradizione.

ATTENZIONE AI MATERIALI Ma ciò che più rende interessante questa concept sono indubbiamente gli interni, sviluppati interamente a Como, nell’Advanced Design Studio ormai attivo da 12 anni. Al di là delle belle soluzioni formali, con le superfici candide e gli elementi che quasi sembrano fluttuare nell’aria, il salotto non sembra mostrare novità stupefacenti, presentando la classica architettura a quattro posti, un massiccio tunnel centrale, ed il solito volante (anche se rivisto nel disegno della corona). La vera rivoluzione risiede nell’uso dei materiali, con le superfici in legno pregiato ora ottenute tramite una particolare impiallacciatura. L’innovativa tecnologia studiata da Mercedes consente infatti una perfetta applicazione del sottile strato di legno sulle superfici tridimensionali, così da poter rivestire vaste aree della plancia, della consolle centrale, delle portiere e dei sedili.

VEDI ANCHE



LA GIUSTA DIETA Un’innovazione che segue l’ardua operazione di riduzione delle masse, sempre più perseguita dalle Case per migliorare l’efficienza delle vetture. Ecco allora che oltre al sottilissimo legno, sui sedili della F800 style si possono notare le superfici in tessuto resistente, impiegate per rendere confortevole la rigidissima ed altrettanto leggera struttura in magnesio e fibra di carbonio. Lo stesso concetto viene poi sfruttato in tutto l’abitacolo, dove i preziosi materiali diventano in realtà sottilissimi rivestimenti, per garantire un’ottima qualità delle superfici senza gravare sui pesi.

A TAVOLETTA Oltre al meticoloso utilizzo dei materiali, la F800 Style si prepara a cedere alle future Mercedes anche molte novità tecnologiche. Al di là dei sistemi ibridi o ad idrogeno ospitabili dal versatile pianale della concept, una serie di chicche elettroniche di bordo si presentano come interessanti evoluzioni di alcuni sistemi già presenti nel listino. Primo tra tutti è il nuovo Cam-Touch-Pad HMI, evoluzione dell’attuale sistema COMAND, che utilizza una tavoletta touch come unità di comando. Attraverso una telecamera, la sagoma trasparente della mano appare sul display principale, così da evitare di coprire lo schermo con le dita ed ottenere una lettura più immediata, che riduce la distrazione del conducente. Oltre ad ovviare a questo problema dei classici touchscreen, la Touch-Pad della F800 Style elimina il problema delle impronte digitali: usando la tavoletta come input di comando, il display dell’HMI rimane infatti sempre pulito e chiaramente leggibile.

PILOTA AUTOMATICO Il tema della sicurezza è poi affrontato da molti altri dispositivi elettronici, primo tra tutti il nuovo DISTRONIC PLUS, il sistema di regolazione della distanza e della velocità che ora comanda anche il movimento longitudinale della vettura. Fino ai 40 Km/h, la F800 Style è in grado di seguire la vettura che la precede, regolando la velocità ed agendo sullo sterzo. Come se non bastasse, il DISTRONIC PLUS è anche in grado di riconoscere la differenza tra curva e svolta, per evitare di seguire il veicolo che precede quando, ad esempio, cambia corsia per uscire dall’autostrada. Nelle situazioni di intenso traffico o coda, il conducente potrà così rilassarsi maggiormente, senza però mai lasciare il volante o farsi comandare dalla vettura: ad un minimo intervento su sterzo e pedali, il sistema disattiva la guida automatica, per far riprendere al conducente il pieno controllo del mezzo.

HA OCCHI ANCHE DIETRO Altra evoluzione di un sistema già adottato sulle auto della Stella è il PRE-SAFE 360°, un dispositivo di frenatura automatica studiato per evitare i tamponamenti o, quantomeno, ridurne gli effetti. Il nuovo sistema è ora in grado di analizzare la situazione anche alle spalle all’auto, così da attivare i freni 600 millesimi di secondo prima di un tamponamento. Il bloccaggio delle ruote previene pericolose carambole ed incidenti secondari ma, allo stesso tempo, lascia la solita autonomia al guidatore: nel caso abbia lo spazio e la prontezza di accelerare per evitare il tamponamento, il sistema viene automaticamente disattivato.

RINNOVATA DENTRO Questa F800 Style si presenta dunque come un’auto proiettata nel futuro, ma che non vuole sconfinare in soluzioni troppo irrealizzabili e puramente scenografiche. Osservarla con attenzione significa dunque capire cosa guideremo tra pochi anni e in che direzione si stia muovendo la Casa della Stella. Salta subito all’occhio come, ad esempio, questa concept ponga grande attenzione agli interni e a tutti i sistemi che migliorano comfort e sicurezza. D’altra parte non solo Mercedes l’ha capito: con l’aumentare delle vetture in circolazione e la sempre maggiore esigenza di spostamenti, la gente passa sempre più tempo in macchina. Ecco allora che, in maniera sempre maggiore, saranno proprio gli interni a far colpo sui possibili clienti.


Pubblicato da Davide Varenna, 29/11/2010
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox