Anteprima:

Hyundai Fiorucci10 e i20 by Fiorucci


Avatar Redazionale , il 14/10/10

11 anni fa - Un tocco di colore dsa Fiorucci per le piccole coreane Hyundai i10 e i20

La Casa di moda milanese Fiorucci firma due versioni allegre e colorate delle piccole coreane Hyundai i10 e i20. A distinguerle c'è anche una dotazione particolarmente ricca.

GRIFFATA Ampliare la potenziale clientela, strizzando l'occhio ai giovani e in particolare al gentil sesso. E' questo l'obiettivo che si pone Hyundai lanciando sul mercato due nuove versioni particolarmente colorate delle sue piccole, la Fiorucci10 e la i20 by Fiorucci. Con la griffe in bella vista, non serve il fiuto di Sherlock Holmes per intuire che entrambe sono realizzate in collaborazione con il Design Office della Casa di moda milanese.

FUCSIA O LIME? La Hyundai Fiorucci10 si riconosce a prima vista per un set di dettagli fluo, nelle due tinte fucsia o verde lime, che possono essere abbinate a cinque colori di carrozzeria: Crystal Whyte, Deep Ocean Blue, Oyster Gray, Sleek Silver e Stone Black. Loghi a parte, esternamente la cura Fiorucci tocca la mascherina e le coppe degli specchi. Nell'abitacolo si colorano invece l'originale pomello del cambio, il cruscotto laccato lucido, i bordi dei tappetini e gli alloggiamenti delle maniglie nei pannelli portiera. A completare il quadro ci sono poi rivestimenti esclusivi dei sedili.

VEDI ANCHE



A CIELO APERTO La macchina può essere ordinata anche in variante Soft Top, con tetto in tela completamente apribile a comando elettrico, a un prezzo di 12.390 euro contro i 10.990 euro della gemella con il classico tetto in lamiera. A fare da denominatore comune a entrambe queste i10 c'è il motore 1.1 a benzina da 66 cv, assieme a una dotazione che comprende tra le altre cose lo stereo, il climatizzatore e i fendinebbia.

FACCIA D'ANGELO La personalizzazione della Hyundai i20 by Fiorucci è un po' più sobria e la cosa non stupisce, visto che la macchina si rivolge a un pubblico un po' più maturo. Qui è l'arancione a vivacizzare la vista d'insieme, soprattutto a livello interno, facendo capolino dal rivestimento traforato dei sedili, nei poggiatesta e vestendo il pomello del cambio. All'esterno, invece, la parola d'ordine è sobrietà, con specchietti, griglia frontale e cornice dei fendinebbia che adottano una discreta finitura soft-touch e i due amorini divenuti icona del marchio Fiorucci ad occhieggiare dai montanti e dal portellone.

OCCHIO ALLE SPALLE A mo' di ciliegine sulla torta, la Hyundai i20 by Fiorucci sfoggia una coppia di tetti apribili, che completano un allestimento già piuttosto ricco. Standard ci sono infatti i controlli elettronici della stabilità e della trazione, il climatizzatore e uno stereo con porta Usb. Così come la Fiorucci10 propone poi anche del sistema Retrovisione, che trasmette in un visore da 4,5" sistemato nello specchietto retrovisore le immagini riprese da una telecamera posteriore piazzata a ridosso della targa.

DAMMI IL CINQUE Spinta dal noto 1.200 a benzina da 78 cv, la i20 by Fiorucci ha un listino che parte da 14.990 euro. Così come nel caso della i10, la cifra comprende anche il pacchetto a chilometri illimitati "Tripla 5", che garantisce 5 anni di garanzia, di assistenza stradale e di controlli periodici gratuiti. Il debutto di queste due Hyundai è fissato per il "porte aperte" in calendario sabato 16 e domenica 17 ottobre.


Pubblicato da Paolo Sardi, 14/10/2010
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox