News

Honda FCX Clarity, la prima auto a idrogeno di serie


Avatar Redazionale , il 15/11/07

13 anni fa - Un pezzo di futuro a 600 dollari al mese

Guidare un pezzo di futuro a 600 dollari al mese? Da Los Angeles arriva l'annuncio Honda che brucia i concorrenti: la FCX, una vera auto a idrogeno, è pronta per la commercializzazione. E se non è l'inizio di una nuova era, di certo è il primo passo.

Benvenuto nello Speciale SPECIALE SALONE DI PARIGI 2008, L'ELENCO AGGIORNATO, composto da 64 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario SPECIALE SALONE DI PARIGI 2008, L'ELENCO AGGIORNATO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

FANNO SUL SERIO Continua la rivoluzione all'idrogeno.La nuova generazione della FCX appena presentata al Salone di Los Angeles migliora le prestazioni in modo decisivo rispetto al passato. Ed esce dal cantuccio dei progetti pilota affidati a testimonial più o meno famosi. Chi vive in California potrà usarla e guidarla tutti i giorni. Acquistandola in leasing e senza particolari limitazioni. Gli scettici avranno gioco facile ad enumerarne i limiti, legati alla mancanza di una rete di distribuzione dell'idrogeno su scala globale. Ma i passi avanti sono tangibili: l'autonomia si annuncia superiore ai 400 km, i costi accettabili.

INIZIO DI UNA NUOVA ERA? La FCX è una vera auto ad idrogeno. Ha il suo motore elettrico, le sue fuel cell, che tramite la reazione di idrogeno e aria producono energia elettrica, e le batterie dove accumularla. Niente di rivoluzionario se non fosse che il miglioramento di prestazioni e affidabilità rende possibile la commercializzazione in piccola serie. Vista da fuori rimangono le tipiche forme FCX, semplicemente raffinate e rifinite al punto giusto per la produzione. Leggermente affusolata, quasi un monovolume schiacciato e con un tono vagamente futuristico. Mancano i tubi di scarico: emette solo vapore acqueo.

DIFFERENTE Una scultura non glamour ma acchiappaocchi, diversa e immediatamente riconoscibile come Honda grazie ai gruppi ottici bislunghi. La FCX, come la Prius (di cui si festeggia il decennale in questi giorni) sceglie di segnare la discontinuità anche estetica rispetto alle normali auto con motore a scoppio. Un pedaggio necessario per differenziarsi e fare breccia sulle nicchie degli ambientalisti. Forse anche per guadagnare spazio sui media. Ma la soluzione tecnica non sembrerebbe impedire l'adattamento su carrozzerie più conformiste, sportive o rassicuranti.

DENTRO All'interno dell'abitacolo niente rivoluzioni: cruscotto in stile navicella spaziale con colori sgargianti, il tunnel centrale ingombrante perchè sotto si nascondono le fuel cell, e poi tanti tastini, forse troppi, ma anche tante comodità. I sedili climatizzati, i soliti gadget tecnologici e prese Usb per musicofili, il navigatore che aiuta a trovare anche la stazione di rifornimento a idrogeno più vicina e il bracciolo posteriore che diventa tavolino. Il volante è quello solito cui siamo abituati. Un'auto normale per persone normali. Come normale è il tasto d'accensione, identico a quello della Civic, solo di azzurro vestito.

PALLA MAGICA Status symbol annunciato potrebbe diventarela palla magica della strumentazione. Si tratterebbe secondo Honda di una sfera rappresentata in 3D all'interno del cruscotto che cambia colore, dal blu al rosso in base alla richiesta e conseguente erogazione di potenza. Finisce l'epoca del contagiri inizia quella dei virtuosismi cromatici? Da vedere per giudicare. Il vero punto a favore é che l'abitacolo non sembra richiedere sacrifici o stravolgimenti a chi guida o viaggia nel silenzio (c'é posto per 4 persone).

SOTTOPELLE La rivoluzione all'idrogeno si sostanzia sotto pelle. Dove l'architettura "verticale" Honda concilia esigenze tecniche, abitative e di sicurezza. Si parte dalla testa per finire alla coda. Sotto il muso si nasconde il motore elettrico da 100kw, nel mezzo dell'autoin posizione centrale sono alloggiate sul pianale le nuove fuel-cell sviluppate ad hoc. Poi subito dietro ci sono le batterie agli ioni di litio e il serbatoio per l'idrogeno protetto sopra l'asse posteriore. Tutto frutto di esperienze sul campo e studi di ingegneristica, con miglioramenti da percentuale a doppia cifra rispetto alla precedente versione. Mancano ancora riferimenti precisi ma secondo le dichiarazioni Honda il rapporto peso-potenza segna + 25%, mentre l'efficienza energetica sarebbe superiore del 300% rispetto alle auto tradizionali e del 150% rispetto ad una ibrida.

AUTONOMA I 400 km abbondanti di autonomia sono aiutati anche da frenata e decelerazione rigenerativa che ricarica le batterie diminuendo la dispersione energetica. Anche i limiti dinamici sono attenuati da una disposizione vicina al suolo e da ingombri minori di motore e componentistica rispetto al passato (-45%) che consentono l'abbassamento anche del pianale e della soglia del pavimento. Notevole miglioramento anche alla voce operatività alle basse temperature. Consueto punto debole per i veicoli ad idrogeno: la FCX Clarity può funzionare fino a -30 gradi centigradi. La punta velocistica supera i 160 km orari. Tutto ad emissioni zero.

SICURA Honda annuncia una rivoluzione all'idrogeno sicura. Non solo per quanto riguarda la robustezza della scocca e la protezione degli occupanti, allineata agli standard delle migliori auto a benzina con airbag e sistema di controllo della stabilità. La protezione del serbatoio dell'idrogeno e dei cablaggi elettrici ad alto voltaggio è affidata alla sensoristica di bordo, in grado di isolare il sistema e prevenire disastrose conseguenze in caso di incidenti. Anche il serbatoio è protetto e dotato di valvole cut-off per ridurre i rischi al momento del rifornimento.

TUTTO COMPRESO Quanto costa? Non si compra, si affitta. La formula commerciale escogitata da Honda è interessante per il trattamento all-inclusive. Nel canone da 600 dollari mensili sono contemplate tutte le voci di spesa, compresa l'assistenza, i tagliandi e l'assicurazione. Attualmente la proposta è rivolta agli abitanti nel sud della California, dove la rete di distribuzione dell'idrogeno rende ipotizzabile l'utilizzo continuativo della FCX. Il trailer sul sito Honda dove si vedono dei ragazzoni combattere con le pistole...ad acqua, parla di un mondo uguale, solo un po' più innocuo e ad emissioni zero. Le prime consegne a partire dall'estate 2008.


Pubblicato da Luca Pezzoni, 15/11/2007
Gallery
Speciale Salone di Parigi 2008, l'elenco aggiornato
Logo MotorBox