News

Anteprima: ecco la Miniwagon


Avatar Redazionale , il 24/02/04

17 anni fa -

La Casa tergiversa? Non si sbilancia sui tempi? No problem, c'è chi si è attrezzato per conto suo e la Mini station ve la sforna in un mesetto e mezzo. Giusto il tempo di procurarsi una Mini normale, allungare il posteriore, sistemare i nostalgici con l'aggiunta di qualche listello di legno alla carrozzeria e personalizzare gli interni. Prezzo a parte - salatissimo - il risultato è sorprendente. Sarà così anche quella ufficiale?

RALLENTY

 Che si faccia è chiaro, è nel Dna della Mini, nella sua storia. Sì, ma quando? Se ci sono voluti due anni per vedere su strada la Cabrio, quanti ce ne vorranno prima che arrivi una wagon capace di colmare una tra le poche lacune della Mini, quella della limitata versatilità d’impiego? In attesa che a Monaco decidano il da farsi c'è chi non ha perso tempo e anticipando i piani della Casa ha deciso di fare le cose per conto proprio, realizzando una Miniwagon (questo il nome ufficiale) sulla base della attuale Mini. 

MILANESE DOC Si tratta della Carrozzeria Castagna, nome storico dell’automobilismo milanese, chiusa nel 1949 dopo decenni di prestigio e rinata da pochi anni dalla passione di un giovane architetto. Il risultato è un perfetto remake, in chiave moderna, della Mini Traveller e dell’Austin Coutryman degli Anni ’60.

ALTA SARTORIA Averne una è relativamente semplice: basta procurarsi una qualsiasi Mini (vanno bene tutte, dalla One D alla Cooper S) e contattare l’atelier lombardo che in un mesetto e mezzo provvede a confezionare la vettura. La creazione è di quelle degne di un sarto d’alta scuola, anche perché qui il lavoro di taglio e cucito… ehm… saldatura viene fatto davvero.

PIU' LUNGA Neanche fosse una piccola limousine, la Miniwagon si presenta infatti con una scocca modificata e allungata di 25 cm. La lunghezza complessiva passa così da 363 cm a 388, mentre larghezza e altezza massime restano assolutamente invariate. Grazie anche ai cerchi da 18 pollici, il risultato estetico è comunque apprezzabile, senza uno sgradevole "effetto bassotto".

SU MISURA

Come tutti i prodotti sartoriali, la Miniwagon è capace di soddisfare ogni capriccio dell’acquirente. Le possibilità di scelta che la Carrozzeria Castagna offre ai suoi clienti a livello di colori, finiture e rivestimenti sono quasi illimitate. Pellami pregiati, tessuti speciali e profili in legno oltre a un esotico kit in vimini e a set di valigie dedicate consentono di dare libero sfogo alla fantasia. Il limite viene solo dalla voglia di dare più o meno fondo al portafoglio…

ESCLUSIVA IN TUTTO

Quanto proprio al vil denaro, per una Miniwagon che non abbia finiture da sceicco la spesa da preventivare è mediamente di circa 10.000 euro, da sommare al costo iniziale della vettura. Una cifretta in verità un po’ impegnativa. A questi prezzi si possono di valutare alternative blasonate di segmenti superiori, anche se prive di quell’alone di esclusività e da autentica fuoriserie di questa giardinetta. E il piacere di possedere qualcosa di unico si sa che per alcuni non ha davvero prezzo…
Pubblicato da Paolo Sardi, 24/02/2004
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox