Autore:
Emanuele Colombo

AL VIA GLI ORDINI Ne avevamo parlato in occasione del Tech Day di Audi dedicato ai motori: la marca tedesca crede molto nel metano come alternativa al diesel, tanto controverso dopo il dieselgate e le sue ripercussioni. Ed ecco che ora arriva il via libera: Audi A4 Avant g-tron e A5 Sportback g-tron sono ordinabili in Italia, con la nuova motorizzazione 2.0 TFSI bivalente a benzina-metano e con cambio manuale e S tronic.

GRANDE AUTONOMIA Grazie alla doppia alimentazione e alle speciali bombole in fibra di carbonio rivestite in fibra di vetro, l'autonomia complessiva delle nuove Audi g-tron è di circa 950 chilometri, di cui 500 a metano e 450 a benzina: abbastanza per non rimanere mai a piedi e, in virtù della grande percorrenza a gas, di potersi praticamente scordare i rifornimenti di “verde” nonostante la distribuzione delle stazioni per il metano ancora discontinua.

I VANTAGGI DEL METANO Il grande vantaggio di viaggiare su un'auto a metano è il costo del carburante, che unito ai consumi contenuti dei modelli Audi permette di spendere appena 36 euro ogni 1.000 chilometri, pari a meno di 4 centesimi di euro al chilometro. Inoltre la combustione pulita permette, in alcuni comuni, il transito gratuito nelle aree ecologiche.

AL VOLANTE Che effetto fanno alla guida? I numeri dicono che la A5 Sportback g-tron con cambio S tronic raggiunge 226 km/h di velocità massima e scatta da 0 a 100 km/h in 8,5 secondi, mentre la A4 Avant g-tron S tronic raggiunge i 100 km/h in 8,4 secondi e un velocità massima di 221 km/h. Alla guida, come abbiamo scritto in occasione della prova su strada della A5 Sportback, ci hanno colpito la silenziosità e la fluidità di marcia, anche se la ripresa – pur buona – non è incisiva come sui diesel di pari cilindrata. Quanto basta, comunque, per viaggiare in prima classe.


TAGS: auto a metano Audi A5 Sportback G-Tron audi a4 avant g-tron novità audi audi a4 a metano audi a5 a metano