Autore:
Lorenzo Centenari

POKER Et voilà, la trasmutazione è completata. Dopo l'avanscoperta di Seat Leon TGI Evo a febbraio 2019, dopo che anche Volkswagen Golf (TGI) e Skoda Octavia (G-Tec) avevano seguito a ruota, ora pure Audi A3 g-tron procede alla sostituzione del motore, e il metano spicca il volo. In pensione il vecchio 1.4 TFSI, spazio sotto il cofano al nuovissimo 1.5 TFSI da 131 cv. Con A3 Sportback g-tron, l'intera gamma di compatte di Gruppo Volkswagen a gas naturale è oggi perfettamente allineata: più potenza, soprattutto più autonomia. Ripassino.

PESTA SUL GAS Esattamente come le colleghe di fascia più "popolare", nuova Audi A3 Sportback g-tron non solo dunque si equipaggia di un surplus di cavalleria (+21 cv), quello garantito dal più potente 4 cilindri turbo metano (131 cv e 200 Nm di coppia costante tra 1.400 e i 4.000 giri/minuto, effetto della sovralimentazione con turbina a geometria variabile e del cosiddetto ciclo Miller). Insieme al 1.5 TFSI, a bordo sale anche il terzo serbatoio di metano supplementare, una bomboletta in acciaio di minore capacità (3,3 kg contro i 7 kg di ciascuna delle due bombole principali) sistemata sotto il divano posteriore, anziché sotto il piano di carico. Le riserve di gas crescono così fino a quota 17,3 kg: in termini di percorrenza, significa che A3 g-tron ha ora un'autonomia a gas naturale di circa 400 km

MONOVALENZA Il serbatoio di benzina è limitato a 9 litri, fattore che assicura ad Audi A3 Sportback g-tron l'appartenenza alla categoria delle alimentazioni monovalenti, di conseguenza all'esenzione dal pagamento del bollo auto nelle Regioni dove la misura è prevista. Disponibile unicamente con cambio automatico S tronic, nuova Audi A3 turbo metano parte da un prezzo di 30.300 euro. Quattro gli allestimenti: base, Business, Sport e Admired.


TAGS: audi audi a3 auto a metano audi A3 g-tron audi A3 a metano