Autore:
Massimo Grassi

PICCOLE MODIFICHE PER LA GRANDE Ci sono restyling pesanti, con modifiche importanti, e restyling leggeri (anzi, leggerissimi) che quasi non si vedono. Fa parte di questo secondo gruppo l’insieme di aggiornamenti apportati alla Kia Carens, il cui restyling andrà in scena al Salone di Parigi 2016. Se osservate con attenzione il muso noterete il nuovo disegno del paraurti e il tiger nose anch’esso lievemente modificato nelle linee, più largo e che ora unisce i gruppi ottici. Cambiano anche i fendinebbia, ora inseriti in una cornice nera. Non si vedono ma ci vengono raccontati i gruppi ottici posteriori, anch’essi sottoposti a lievi modifiche estetiche.

PIÙ POLLICI Al centro della plancia della Kia Carens restyling rimane il monitor del sistema di infotainment (che in Kia si chiama HMI-Human Machine Interface) che nel m.y. 2017 può essere scelto anche in versione da 8”. Le funzioni sono numerose: Apple CarPlay e Android Auto, telecamera posteriore, navigatore satellitare e servizi Kia Connected Services, forniti in collaborazione con TomTom. Concludono la lista di novità i nuovi rivestimenti e nuovi materiali per l’abitacolo e sistemi di assistenza alla guida come Blind Spot Detection, e Rear Cross Traffic Alert.

C’É ANCHE L’ECOLOGICA Per chi ha l’anima verde ci sarà anche la Kia Carens con Eco Pack, composto da start&stop, pneumatici Michelin a bassa resistenza al rotolamento e cambio con rapporti rivisti per diminuire i consumi. Il motore scelto per questo allestimento è il solito 1.7 diesel da 115 cv. I dati ufficiali parlano di emissioni di CO2 pari a 109 g/km. La commercializzazione della Kia Carens restyling inizierà a ottobre, al termine del Salone di Parigi 2016.


TAGS: kia carens kia salone di parigi salone di parigi 2016 novità salone di parigi 2016